Settembre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Google ha perso un sacco di soldi per gli sviluppatori di giochi e i produttori di Android per cementare il dominio del Play Store • The Register

Google ha perso un sacco di soldi per gli sviluppatori di giochi e i produttori di Android per cementare il dominio del Play Store • The Register

Le obiezioni di Epic Games alle pratiche commerciali di Google sono diventate più chiare giovedì con il rilascio di accuse precedentemente riviste nella causa del gigante dei giochi contro il gigante di Internet.

Tali accuse includevano i dettagli di un’operazione gestita da Google soprannominata Project Hug che mira ad attirare centinaia di milioni di dollari agli sviluppatori per convincerli a rimanere all’interno di Google Play; Il cosiddetto Premiere Device Program offre ai produttori di dispositivi denaro extra se si assicurano che gli utenti possano ottenere le loro app solo dal Play Store, chiudendo i mercati di terze parti e incentivando i produttori a non creare i propri mercati di software.

Un anno fa, Epic ha presentato una denuncia contro Google, come segue Reclamo simile contro Apple, sostenendo che Android Overord ha violato la legge antitrust rimuovendo Fortnite dal Google Play Store.

Google lo ha fatto perché Epic ha violato le regole del negozio implementando un modo per acquistare valuta in-game senza utilizzare il sistema di pagamento di Google, privando così la fabbrica di cioccolato della quota di entrate prescelta.

Come parte del contenzioso, Epic ha presentato alcune accuse sotto sigillo il mese scorso [PDF] Perché gli avvocati di Google hanno considerato le accuse riservate, in base all’abitudine di Google di mantenere segreti gli accordi di lavoro.

Ma mercoledì, il giudice James Donato ha emesso un ordine che va contro il ragionamento di Google e ordina che il materiale rivisto appaia in pubblico.

“Google non ha spiegato come le denunce senza compromessi possano causare danni commerciali e consentire un sigillo sulla base delle pratiche interne di una parte lascerebbe una volpe a guardia del pollaio”, ha scritto il giudice. [PDF].

Dettagli senza compromessi, contrassegnati separatamente linea rossa depositare [PDF] È stato incorporato in un reclamo modificato presentato venerdì [PDF]Suggeriamo che Google ha fatto di tutto per scoraggiare gli app store concorrenti e per impedire agli sviluppatori di fare ondate.

Ad esempio, i documenti spiegano come Google impiega accordi di condivisione delle entrate e di licenza con partner Android (OEM) per mantenere Google Play come app store dominante. Un file descrive “accordi anti-frammentazione” che impediscono ai partner di modificare il sistema operativo Android per visualizzare i download di app in un modo che compete con Google Play.

READ  La scimmia controlla il computer con il suo cervello Era dell'informazione

“I documenti di Google mostrano che sta spingendo gli OEM a rendere Google Play l’app store esclusivo sui dispositivi OEM attraverso una serie di carote e bastoni coercitivi, anche offrendo significativi incentivi finanziari a coloro che lo fanno e negando tali benefici a coloro che lo fanno. Quindi dice la denuncia a strisce rosse.

I documenti di Google mostrano che sta spingendo gli OEM a rendere Google Play l’app store esclusivo sui dispositivi OEM attraverso una serie di carote e bastoncini forzati

Questi accordi presumibilmente includevano il Premiere Device Program, lanciato nel 2019, per offrire incentivi finanziari agli OEM come il 4% o più delle entrate della ricerca Google e dal 3 al 6% della spesa di Google Play sui loro dispositivi in ​​cambio di una garanzia di esclusività di Google. mancanza di app con diritti di installazione APK.

Il documento cita anche documenti interni di Google che il CFO dell’azienda ha preparato per le piattaforme e gli ecosistemi di Alphabet prima del lancio di Fortnite su Android che delineano “rischi di contagio” per gli sviluppatori che abbandonano Google Play.

“Google ha calcolato che le entrate totali a rischio per la perdita di quote di mercato nella distribuzione di app Android sono di 3,6 miliardi di dollari, con la potenziale perdita ponderata”[ly]Stimato a 550 milioni di dollari fino al 2021”,

Compralo all’estero, ragazzi

Si presume che i principali dirigenti di Google abbiano proposto di assegnare a Epic Games un accordo “fino a $ 208 milioni (un costo aggiuntivo per Google di $ 147 milioni) in tre anni” per mantenere l’impegno del produttore del gioco. Se Epic non dovesse accettare, sostiene il tribunale, “un dirigente senior di Google ha suggerito a Google di “considerare di avvicinarsi a Tencent”, una società che detiene una quota di minoranza in Epic, “a) acquistare azioni Epic da Tencent per ottenere un maggiore controllo su Epic, “o” (b) unisciti a Tencent per acquistare il 100% di Epic. “

READ  Il contraccolpo contro Lady Bee su TikTok è ingiustificato, dicono gli esperti di api

Il documento afferma che nel 2019, la stima interna di Google era che la società avrebbe potuto perdere tra $ 1,1 miliardi e $ 6 miliardi entro il 2022 se gli app store Android gestiti da Amazon e Samsung acquisissero slancio. Si dice che l’Epic Games Store avrebbe potuto costare a Google 350 milioni di dollari in quel periodo.

Un altro dirigente di Google, che sta valutando la possibilità di rilasciare Fortnite su Android al di fuori del Google Play Store come app secondaria, avrebbe sostenuto che il sideload dovrebbe essere interrotto o reso troppo difficile.

L’amministratore delegato di Google non identificato è stato citato come riconoscendo che una tale mossa sarebbe un “passo difficile di fronte alla Commissione europea”. [European Commission] decisione, ma abbiamo buoni argomenti di privacy/sicurezza sul motivo per cui il sideloading è pericoloso per l’utente). “

Quando Epic ha respinto l’accordo, la denuncia ha affermato che Google aveva già cercato di alimentare la paura del sideload rilasciando dichiarazioni su app Android con sideload non sicure durante il debutto di Fornite su Android.

mosse di pubbliche relazioni

La denuncia, barrata in rosso, recita: “Subito dopo tale decisione [to reject Google’s deal]Per scoraggiare i consumatori dal scaricare direttamente Fortnite, il team di sicurezza di Google Play ha iniziato a raccogliere statistiche “interessanti” sulle “app false rilevate da [Google Play Protect] di download fuori gioco “che hai condiviso non con Epic o con gli utenti, ma piuttosto con il gestore delle comunicazioni di Google per l’utilizzo da parte dei giornalisti della decisione di Epic di rilasciare Fortnite da Google Play.”

READ  "Legend of Zelda" sbloccato per NES ottiene $ 870.000 all'asta

Google avrebbe anche disposto di pagare centinaia di milioni di dollari agli sviluppatori di giochi per rimanere all’interno del suo ecosistema dopo il lancio di Epic. Il rendering descrive quello che inizialmente veniva chiamato “abbraccio del progetto” e ora è chiamato “software per la velocità di gioco e dell’applicazione”. Il presunto scopo era[mitigate] Il rischio che i principali sviluppatori di giochi annullino la classifica di Google Play per la distribuzione dei titoli “e blocchino i “guadagni/margine di gioco a rischio”, che erano “fino a $ 6 miliardi / $ 1,1 miliardi nel solo 2022”. In altre parole, assicurati di non garantire che nessun altro controllerà Fortnite e consentirà ai giocatori di aggirare il sistema di acquisto del Play Store.

Deposito continuato:

Inoltre, Epic suggerisce che la collaborazione di Google con Apple dal 2010, attraverso la quale Apple riceve miliardi ogni anno per rendere Google Search il servizio di ricerca predefinito su iOS, ha impedito a Google di competere con Apple.

“A seguito di un incontro che includeva dirigenti senior di Google e Apple, le note dell’incontro sono state scambiate tra le due società”, afferma il documento di Epic. Le note riflettono: “La nostra visione è che operiamo come un’unica azienda”.

Google non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. ®