Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ergastolo per tradimento secondo la nuova legge sulla sicurezza di Hong Kong

Ergastolo per tradimento secondo la nuova legge sulla sicurezza di Hong Kong

Fonte immagine, Immagini Getty

Commenta la foto,

L’amministratore delegato di Hong Kong, John Lee, ha affermato che la nuova legge è necessaria per proteggere la città da “potenziali sabotaggi e correnti sotterranee che cercano di fomentare disordini”.

Venerdì è stata presentata la bozza completa dell’articolo 23, che copre tradimento, sedizione e segreti di stato.

Il leader della città John Lee ha chiesto che venga approvato “il più rapidamente possibile”.

Sia Pechino che Hong Kong attribuiscono alla legge sulla sicurezza il merito di aver contribuito a ripristinare la stabilità nella città dopo le diffuse proteste a favore della democrazia nel 2019.

Si ritiene che più di 100 persone siano state arrestate in base a una legge imposta da Pechino nel 2020 che ha reso più facile perseguire i manifestanti e ha ridotto l’autonomia della città.

Lee ha affermato che una versione locale della legge è necessaria per proteggere da “potenziali sovversioni e correnti sotterranee che cercano di creare disordini”, in particolare ““Idee indipendenti per Hong Kong”.

Quando potrà essere approvata la legge?

Con il campo pro-Pechino che domina il Consiglio legislativo, si prevede che il disegno di legge verrà approvato con poca opposizione – e alcuni rapporti suggeriscono che ciò potrebbe accadere all'inizio di aprile, mentre il Consiglio democratico di Hong Kong ha affermato che “potrebbe praticamente essere approvato entro… 24 ore”. “.

Le prime due letture del disegno di legge si sono concluse nel primo pomeriggio di venerdì.

La legge è stata introdotta una settimana dopo la fine di un periodo di consultazione durato un mese, più breve dei tre mesi di consultazione introdotti nel 2003, quando un tentativo di legiferare sulla legge fu rinviato dopo diffuse proteste.

All’epoca, mezzo milione di residenti di Hong Kong scesero in piazza per protestare e durante il processo di consultazione furono presentate più di 90.000 domande.

Non solo l’amministrazione dell’allora capo esecutivo Tung Chee Hwa ritirò la legislazione, ma la forte opposizione vide anche le dimissioni del ministro della Sicurezza Regina Ip.

Il governo sostiene che questo secondo tentativo di introdurre la legge ha ottenuto un tasso di sostegno del 99% durante la consultazione pubblica.

Il vice premier cinese Deng Xuexiang ha dichiarato venerdì che una rapida promulgazione della legge proteggerebbe gli “interessi nazionali fondamentali” e consentirebbe a Hong Kong di concentrarsi sullo sviluppo economico.

Cosa c'è nel nuovo disegno di legge?

IL Versione 2024 dell'articolo 23 Permette processi a porte chiuse e dà alla polizia il diritto di detenere i sospettati fino a due settimane senza accusarli.

Al leader della città verrà inoltre dato il potere di vietare alle organizzazioni e alle aziende di operare a Hong Kong, se si scopre che “lavorano per forze straniere”.

Il disegno di legge amplia la legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino, che già criminalizza la secessione, la sovversione, il terrorismo e la collusione con forze straniere. Ecco alcuni dei nuovi crimini che copre.

  • Rubare segreti di Stato e spionaggio: Il progetto di legge contiene un’ampia definizione di “segreto di Stato”. Includono, tra gli altri, “importanti decisioni politiche”, “sviluppo economico o sociale” e “affari esteri” di Hong Kong. Il linguaggio di questa sezione del disegno di legge è quasi identico alla legge cinese sui segreti di stato, che Pechino sta cercando di espandere.
  • Atti di sabotaggio che mettono in pericolo la sicurezza nazionale: Si tratta di un nuovo crimine contro persone che mettono in pericolo la sicurezza nazionale intenzionalmente o per “avventatezza”. Vuole anche criminalizzare le azioni legate ai computer che danneggiano la sicurezza nazionale. Il doxxing – l'atto dannoso di diffondere informazioni personali online – agli agenti di polizia è stato citato nel documento di consultazione come un possibile esempio di tale crimine.
  • Interferenza esterna: Questo nuovo reato riguarderà atti di cooperazione con “forze esterne” per influenzare o interferire con le autorità nazionali e locali. Gli esempi includono ricevere sostegno finanziario o direzione da queste “forze esterne”, che possono includere governi stranieri, organizzazioni politiche o individui.
  • Ribellione: Ciò riguarderà azioni come l’assistenza a una forza armata – o all’organizzazione a cui appartiene la forza – in un conflitto armato contro la Cina. Le autorità hanno ripetutamente citato i disordini causati dalle proteste pro-democrazia durate diversi mesi nel 2019 come base per legiferare su questo nuovo crimine.
  • tradimento: Oltre al tradimento, che include crimini come l’imposizione della guerra alla Cina, il nuovo disegno di legge cerca di criminalizzare le esercitazioni militari non autorizzate e il “malinteso sul tradimento”, commesso da qualcuno che è a conoscenza del tradimento ma non lo denuncia.

Coloro che vengono giudicati colpevoli di tradimento, ammutinamento, incitamento all’ammutinamento di un membro dell’esercito cinese o collusione con una forza esterna per distruggere o indebolire le infrastrutture pubbliche possono essere condannati all’ergastolo.

Una volta approvato l’articolo 23, sarà incluso in un documento chiamato Legge Fondamentale, la mini-costituzione di Hong Kong che definisce la struttura di governance del territorio.

Commenta la foto,

Le autorità sostengono che questo secondo tentativo di introdurre l'articolo 23 ha ottenuto un tasso di sostegno del 99% durante la consultazione pubblica

Cosa dicono i critici?

I funzionari di Hong Kong hanno giustificato l’articolo 23 affermando che la maggior parte dei crimini previsti dalla legislazione sono coperti anche da leggi simili nelle giurisdizioni occidentali.

Tuttavia, i critici sostengono che la nuova legge fornirà alle autorità un altro strumento per reprimere il dissenso e minare le libertà promesse all’ex colonia britannica quando tornò sotto il dominio cinese nel 1997.

Sarah Brooks, direttrice di Amnesty International per la Cina, ha affermato che l'articolo 23 “porterà la repressione a un livello superiore”. “I rapidi progressi sulla legislazione ai sensi dell’articolo 23 mostrano l’entusiasmo del governo nel continuare a smantellare la tutela dei diritti umani e a voltare le spalle ai suoi obblighi internazionali”, ha affermato.

Eric Lai, ricercatore presso il Georgetown Asian Law Center, ha affermato che la motivazione politica dietro il nuovo disegno di legge sembra “più importante di qualsiasi necessità pratica”.

“L'attuale legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino ha messo a tacere le voci dell'opposizione e della società civile. Anche Hong Kong non ha visto manifestazioni su larga scala negli ultimi tre anni e mezzo”, ha detto alla BBC China.

Lai si è anche chiesto se si potesse seguire un giusto processo quando ai legislatori è stato chiesto di esaminare il disegno di legge così rapidamente.

Ha detto: “Il modo in cui le autorità hanno cercato di accelerare le consultazioni e la legislazione ha creato l'impressione che il processo di consultazione fosse condotto solo per formalità”.

L'ex deputata Emily Lau ritiene che la nuova legge sia “parte della politica di Pechino nei confronti di Hong Kong”.

“IL [Chinese] Non è necessario che il governo centrale sia così duro nei confronti di Hong Kong. “Siamo una piccola città e chi siamo noi per mettere a rischio la sicurezza nazionale?”

Liu, che un tempo era a capo del Partito democratico di Hong Kong, ha aggiunto che il precedente tentativo di legiferare sull’articolo 23 ha scatenato un dibattito appassionato “che il governo ha consentito”.

“Questa volta non riesco a vederlo, c'è un'atmosfera completamente diversa. Hong Kong allora e adesso sono come due mondi”, ha detto.

Report aggiuntivo della BBC China

READ  boicottaggio diplomatico statunitense delle Olimpiadi invernali di Pechino; Pistolero ucciso a Assedio di Brisbane; sciopero degli insegnanti e dei lavoratori dei trasporti nel NSW; attacco di squalo