Dicembre 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

DAZN canone triplo in Italia a seguito dell’accordo sui diritti della Serie A

Servizio di streaming di giochi DAZN L’Italia ha triplicato il prezzo della sua base di abbonamento per applicare la tariffa attuale dopo aver acquisito la maggior parte dei diritti di trasmissione nazionale per gli aeromobili di fascia alta. Un campionato.

Di conseguenza, il prezzo mensile per un abbonamento DAZN in Italia è di 99,99 al mese dal 1 luglio. 29,99, ha detto l’emittente in una nota.

Ai clienti attuali del sito di streaming sportivo digitale verrà offerto il servizio video a 99 19,99 al mese per i prossimi 12 mesi, mentre i nuovi clienti che si iscriveranno al servizio dopo la scadenza del 1 luglio potranno pagare 99 19,99 al mese. 14 mesi prima dell’inizio del prezzo intero.

Tuttavia, DAZN ha aggiunto che non verranno apportate modifiche alla politica di condivisione dell’account, che consente agli spettatori di guardare lo stesso evento dal vivo su due dispositivi diversi, con un massimo di sei dispositivi abilitati per abbonato.

A marzo, l’emittente ha reagito alla concorrenza degli attuali offerenti Sky Italia Dopo la lunga e prolungata guerra con l’emittente televisiva a pagamento per i massimi diritti civili italiani.

Secondo i termini del nuovo ciclo, che va dal 2021 al 2024, DAZN proietterà sette partite esclusive per settimana di torneo e diritti di co-esclusiva per tre partite aggiuntive dopo $ 840 milioni. Telecom Italia-Offerta pacchetto (DIM) approvata dai club.

Sky Italia inizialmente ha sfidato Lega Series ad assegnare un pacchetto di diritti a un organo di governo, ma alla fine ha abbandonato la causa legale per l’acquisizione di un pacchetto secondario e non esclusivo.

READ  Mandela: "Il gol di Balotelli deve tornare in Italia"

Tuttavia, nonostante sia il CEO del gruppo, DAZN ha deciso di aumentare il suo canone mensile James Rusten Dire all’inizio Reuters Il servizio di streaming “non ha bisogno di cambiare drasticamente il numero di abbonati al calcio in Italia, le sue serie devono pagare un investimento”.