Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Dai un'occhiata all'interno della fabbrica di scooter Honda in Italia

Dai un'occhiata all'interno della fabbrica di scooter Honda in Italia

Dalla fusione, saldatura, assemblaggio, al collaudo finale; Tutto è fatto in questa fabbrica.

Honda ADV350 del 2022

Inutile dire che le motociclette che guidiamo sono moderne meraviglie dell'ingegneria. La tecnologia che li contiene può essere presa molto facilmente. In effetti, molte bici che vediamo sulla strada sono state investite in ricerca e sviluppo, anche quelle semplici come pendolari e scooter.

Quando si tratta di produttività, pochi produttori hanno abbassato tanto quanto la Honda. Il produttore giapponese è uno dei più grandi al mondo, e per una buona ragione. Per decenni, Honda ha perfezionato l'intero ciclo di vita del prodotto: dallo sviluppo del prodotto, alla produzione, al controllo qualità e ai test. Ora, grazie a un video YouTube del canale automobilistico KondorCars, diamo uno sguardo all'interno della fabbrica di assemblaggio di scooter Honda ad Adesa, in Italia.

Honda Italia ha aperto i battenti nel 1971 ad Adesa, in provincia di Chieti, in Abruzzo, nel sud-est dell'Italia. All'epoca era un motore integrante delle attività globali della Honda, la cui produzione iniziò nel 1976 con modelli come CB125 e NS125. Questi modelli furono prodotti in Italia e poi esportati in altri mercati europei a partire dal 1985. Oggi Honda Italia si occupa della produzione di scooter nel mercato europeo. Gli scooter Honda hanno dimostrato di essere molto popolari in Europa, con modelli come le serie SH e ADV che hanno registrato forti vendite.

A proposito, l'Honda ADV350 è un popolare scooter in stile avventuroso che segue le orme del fratello maggiore, l'X-ADV. La fusione delle parti in alluminio, la saldatura del telaio e la verniciatura della carrozzeria vengono tutte eseguite internamente da Honda Italia. È uno sguardo molto interessante su come vengono realizzate le motociclette, soprattutto da un produttore come Honda.

READ  La passeggiata più romantica del mondo: dopo oltre un decennio riapre il Sentiero Romantico d'Italia

Come puoi vedere nel video, Honda utilizza la tecnologia più recente per produrre le parti delle sue biciclette. Le parti del motore, i forcelloni e i componenti del telaio vengono fusi e i telai vengono saldati utilizzando l'automazione e la robotica. Nel frattempo, i pannelli della carrozzeria vengono verniciati da tecnici specializzati e l'assemblaggio finale viene effettuato su una catena di montaggio all'avanguardia. L'ultimo passaggio è il QA e i test, in cui i tecnici mettono le bici al banco prova e testano non solo le prestazioni del motore, ma anche tutte le funzioni della bici: freni, luci, sospensioni ed elettronica.

Per riferimento, l'Honda ADV350 è l'offerta di scooter ADV di peso medio del produttore giapponese. Posizionato tra l'ADV160 entry-level e il più grande X-ADV 750, l'ADV350 offre ai ciclisti una via di mezzo in termini di prestazioni e capacità. Con la sua potenza accessibile di 29 cavalli, la maggior parte dei ciclisti può facilmente passarci sopra una gamba e guidare. Nel frattempo, le sospensioni a corsa lunga, i pneumatici a doppio uso e la maggiore altezza da terra la rendono una macchina capace di andare ovunque.

Per saperne di più