Maggio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Cosa significa l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca per gli studenti russi che studiano in Australia?

Cosa significa l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca per gli studenti russi che studiano in Australia?

Lo studente russo Ruslan si oppone fermamente all’invasione dell’Ucraina ed è stato minacciato di arresto dopo aver partecipato a tre proteste contro la guerra a Mosca.

Pertanto non si aspettava di subire discriminazioni in Australia, dove le sue opinioni erano in linea con l’opinione pubblica.

Dopo essere venuto qui come turista l’anno scorso, ha deciso di iscriversi al Master of Creative Arts presso la Deakin University, su consiglio di un amico.

“Ho fatto domanda perché era l’università di un mio amico e quando sono stato rifiutato sono rimasto molto sorpreso”, ha detto alla ABC.

“Ero molto arrabbiato per questo”, ha detto Ruslan, che ha chiesto che fosse pubblicato solo il suo nome per timori di possibili rappresaglie da parte delle autorità russe.

La lettera di rifiuto che ha ricevuto ha chiarito che Deakin aveva una politica radicale.

“A causa delle circostanze attuali, l’università non accetta nuovi studenti dalla Russia”, afferma la lettera.

La Deakin University non ha risposto alla richiesta di commento della ABC.

Molti studenti russi in Australia sono cauti nel parlare apertamente, a causa della delicatezza della situazione.

Coloro che erano disposti a parlare con l’ABC hanno affermato di essere stati colpiti dalla decisione di Mosca di invadere l’Ucraina in vari modi.

Tuttavia, hanno affermato che la discriminazione da parte degli australiani sulla base della loro nazionalità è stata l’eccezione piuttosto che la regola.

E tutti volevano mettere in chiaro che le loro lotte non erano in alcun modo credibili rispetto a quello che stanno attraversando i cittadini ucraini.

Notizie ‘scioccanti’ dell’invasione

Alexandra ha visitato sua madre in Thailandia per evitare di tornare in Russia per motivi di sicurezza.()

Alexandra – una studentessa di dottorato all’Università di Melbourne che voleva essere citata anche solo con il suo nome – ha detto di essere rimasta sorpresa di sapere cosa è successo a Ruslan, perché la sua esperienza in Australia è stata molto diversa.

READ  Il bilancio delle vittime delle inondazioni in Sud Africa è salito a 443 poiché i residenti temono più pioggia

È arrivata in Australia dalla Russia una settimana prima dell’inizio dell’invasione e ha detto che leggere le notizie mentre era lontana dal suo paese d’origine è stata “l’esperienza più dolorosa” della sua vita.

Dopo essersi trasferita da sola in un nuovo paese, trova difficile condividere i suoi pensieri quando fa nuove amicizie.

“Mi sentivo un po’ isolata”, ha detto.

I suoi sentimenti sono stati rispecchiati da Maria Timofeeva, un’altra studentessa di dottorato presso l’Università di Melbourne, che ha detto che essere russa in Australia dopo la guerra la faceva sentire “insicura”.

“Non sapevo cosa aspettarmi dai miei colleghi e sconosciuti per strada”, ha detto.

“È sempre andato bene, ma mi spavento quando dico: ‘Sono russo'”.

Chissà quale sarà la loro reazione?

Maria Timofeeva è preoccupata per come verrà percepita a una conferenza a cui parteciperà in Francia.()

Sebbene si sentissero a disagio, sia Alexandra che Maria hanno affermato che il pubblico australiano ha sfidato le loro aspettative e timori di essere discriminato.

Entrambi hanno affermato che gli australiani sembravano in grado di distinguere chiaramente tra i russi ordinari e le azioni del governo russo, e non hanno attribuito ingiustamente la colpa.

“Le persone sono molto in sintonia con tutto”, ha detto Alexandra.

Conflitto con la famiglia a casa

Il fotografo russo Valentin – che studia arti visive alla RMIT di Melbourne e vuole anche usare solo il suo nome – ha detto che si stava preparando al peggio, ma è rimasto comunque sbalordito quando la Russia ha invaso l’Ucraina.

“Ho letteralmente iniziato a piangere quando ho letto la notizia, perché era il peggior scenario possibile”, ha detto.

Valentin è diffidente nel tornare in Russia a causa della sua aperta opposizione all’invasione dell’Ucraina sui social media. ()

Valentine è arrivato in Australia dalla Russia nove anni fa ed è stato esplicito sulla sua opposizione alla guerra, ma la maggior parte della sua famiglia in Russia ha la visione opposta.

READ  Secondo quanto riferito, un australiano è rimasto ferito tra tre osservatori delle Nazioni Unite mentre pattugliavano il confine libanese

Crede che la sua famiglia sostenga l’invasione a causa della “propaganda” a cui sono stati esposti.

“È scortese dirlo, ma hanno subito il lavaggio del cervello”, ha detto.

Per evitare attriti, Valentine e la sua famiglia decisero di non parlare della guerra.

Nonostante ciò, ha detto di essere “davvero orgoglioso” di suo padre perché era l’unico nella sua famiglia che si rifiutava di cedere alla narrativa di Mosca.

Problemi di denaro

Diversi paesi occidentali hanno imposto sanzioni alle banche russe lo scorso anno dopo l’inizio dell’invasione come un modo per esercitare pressioni finanziarie sul paese. Ciò ha provocato complicazioni impreviste per i cittadini russi, compresi gli studenti in Australia.