Giugno 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Trump passa sette ore a New York a vantarsi del suo “straordinario successo commerciale”

Trump passa sette ore a New York a vantarsi del suo “straordinario successo commerciale”

Donald Trump ha trascorso sette ore in una causa civile giovedì e ha usato il suo tempo nell’ufficio del procuratore generale di New York per vantarsi del suo “straordinario successo commerciale”, ha detto il suo avvocato.

La causa è stata intentata lo scorso anno dal procuratore generale di New York Letitia James, un democratico, che ha affermato che la famiglia Trump e la Trump Organization hanno fornito agli istituti di credito false dichiarazioni finanziarie che hanno aumentato il valore delle attività in un decennio di accordi.

“Il presidente Trump ha trascorso quasi sette ore oggi descrivendo in dettaglio il suo straordinario successo aziendale”. L’avvocato del signor Trump, Chris Case, ha detto nella situazione attuale.

(AP)

Le transazioni al centro di questo caso sono state molto redditizie per le banche e le entità Trump. Quando verranno svelati i fatti di questo successo, non le colonne sonore politicamente ingegnerizzate, tutti si faranno beffe dell’idea di qualsiasi frode.

“Questa è una storia di successo americana. L’ultima volta che ho controllato, il capitalismo è ancora legale in America”.

Lo stato chiede 250 milioni di dollari e il divieto di gestione familiare di un’impresa nello stato. I Trump hanno negato qualsiasi illecito e il caso dovrebbe essere processato a novembre.

Una fonte ha detto alla CNN che la signora James era presente durante alcune parti della deposizione.

“[Mr Trump] Rimane fermo nella sua posizione di non avere nulla da nascondere e non vede l’ora di informare il procuratore generale dell’enorme successo della sua azienda multimiliardaria. Lo ha dichiarato il suo avvocato, Alina Habiba, in una nota.

READ  Gli Stati Uniti ne accusano due di aver preso di mira il Falun Gong diretto da Pechino

Era la prima volta che Trump tornava a New York dal suo arresto e si dichiarava non colpevole di 34 accuse di falsificazione di documenti aziendali in relazione a pagamenti finanziari silenziosi effettuati nel periodo precedente alle elezioni presidenziali del 2016.