Maggio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Come il cambiamento non interno potrebbe innescare un “secondo momento Brexit”

Come il cambiamento non interno potrebbe innescare un “secondo momento Brexit”

L’uomo d’affari ha acquistato una proprietà da 2 milioni di sterline nella zona ovest di Londra e ha deciso di diventare uno delle migliaia di “non residenti” in Gran Bretagna.

Adesso si prepara a partire.

“Non ha senso fare investimenti finanziari nel Regno Unito perché le tasse sono troppo alte. L’abolizione del sistema fiscale per i non residenti non aiuterà a migliorare la situazione”.

Lo status di non residente fu introdotto nel 1799 perché gli aristocratici erano terrorizzati dal fatto che la tassa per finanziare la guerra napoleonica potesse incidere sui loro beni nelle colonie. Negli ultimi decenni, questa tassa è diventata sempre più politicamente tossica, con gli oppositori che la sostengono come una agevolazione fiscale ingiusta per i ricchi.

La moglie del primo ministro Rishi Sunak, l’ereditiera miliardaria indiana Akshata Murty, è stata costretta a rinunciare al suo status fiscale dopo che è stato rivelato che non è residente, segno di come anche quelli di destra siano consapevoli dei suoi effetti politicamente dannosi.

Tuttavia, i consulenti fiscali sottolineano che lo status di non residente aiuta ad attrarre persone benestanti in Gran Bretagna. Anche se potrebbero non pagare le tasse sui loro investimenti offshore, queste persone stimolano l’economia in altri modi: acquistando beni immobili, investendo in aziende, lavorando in società ad alto profitto come gli hedge fund e spendendo soldi per qualsiasi cosa, dalla cena all’intrattenimento.

“Sta attirando gli stranieri nel Regno Unito e, dal punto di vista del Regno Unito, abbiamo imprenditori e professionisti finanziari che sono attratti dal venire nel Regno Unito per lavorare e vivere qui”, afferma Nimesh Shah, amministratore delegato della società di consulenza fiscale Blake Rothenberg. .

READ  Price Spark: ora siamo in uno schema di mantenimento condizione

Il sistema che stiamo abolendo, aggiunge Shah, “era in realtà l’invidia della maggior parte dei paesi del mondo”.

L’ex primo ministro italiano Matteo Renzi, spesso descritto come la versione italiana di Tony Blair, ha introdotto lo status di non residente nel suo paese come parte di un sistema fiscale favorevole alle imprese per incentivare gli investimenti esteri.

Il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis ha poi emulato Renzi introducendo una misura simile, utilizzando la riforma come collegamento a un pacchetto più ampio di tagli fiscali a favore delle imprese.

In entrambi i casi, l’introduzione di norme non nazionali è stata vista come un modo per segnalare al mondo che l’Italia e la Grecia erano aperte agli affari.

“Ha cambiato la mia visione della Gran Bretagna, e questo significa che probabilmente dovrò andarmene”, dice un dirigente senior di Londra, che afferma di non essere residente, dei cambiamenti qui nel Regno Unito.

“Danneggerà la Gran Bretagna. Ciò, combinato con l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, lo rende meno attraente. “Penso a Cipro, Italia e Portogallo.”

Passeggia per Mayfair o Marylebone e probabilmente ti troverai a due passi da un luogo sottovalutato.

Secondo uno studio del 2018, la maggior parte di loro sono indiani o americani, con alcuni europei tra loro.