Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Com’è comprare una casa in Italia per “un euro”? Tre acquirenti condividono la loro esperienza

Le case super economiche in Italia sono diventate una leggenda negli ultimi anni. Lanciata nel 2017, l’iniziativa “Case 1 Euro” era il sogno delle autorità di invertire gli effetti della migrazione della popolazione rurale e riparare gli edifici abbandonati. Con case e appartamenti abbandonati venduti in piccoli paesi di campagna in tutto il paese, l’idea di avere un pezzetto d’Italia al prezzo di un espresso ha attirato acquirenti da tutto il mondo.

Ma mentre la tentazione di comprare casa per un euro può sembrare allettante, la realtà è che è molto più cara. La maggior parte degli immobili in vendita a questo prezzo necessita di importanti lavori di ristrutturazione per renderli vivibili. Alcuni non sono più di quattro mura e un tetto fatiscente.

Di conseguenza, molti acquirenti scelgono di pagare di più per una casa che richiede meno lavoro. Per gli standard britannici o americani, è ancora un affare: non è raro poter acquistare e modernizzare una proprietà in un grazioso villaggio di campagna per meno di € 50.000.

Per scoprire la verità dietro i titoli da 1 euro, indipendente Incontra alcuni acquirenti di case in sconto per ascoltare le loro esperienze.

Meredith davanti alla vista dalla sua proprietà

(Meredith Taboon)

“Era lo stesso villaggio della mia famiglia”

Nel 2019 Meredith Tabone stava già facendo domanda per la cittadinanza italiana tramite i suoi nonni quando ha visto un articolo online che descriveva una scheda elettorale da 1 euro per le case in Sicilia.

“Ho letto l’articolo e ho capito che era lo stesso villaggio della mia famiglia”, dice Meredith, di Chicago.

In poche settimane, la signora Tabbone era l’orgogliosa proprietaria di una piccola casa a schiera a due piani a Sambuca, una pittoresca cittadina collinare medievale nella Sicilia occidentale. Anche se ha visitato l’Italia molte volte, non è mai stata in Sicilia, ma la possibilità di possedere un posto a poche strade da dove sono cresciuti i suoi nonni supera di gran lunga la posta in gioco.

Mentre alcune città italiane vendono case a un euro, nel caso della Tabone il processo è stato un po’ diverso. L’offerta per questa casa è iniziata a soli € 1 attraverso un’asta silenziosa, che alla fine ha vinto con un’offerta di € 5555. Anche a questo prezzo d’occasione, c’era del lavoro serio da fare.

“Non aveva finestre, acqua corrente e elettricità”, spiega tre anni dopo. “Era una casa originariamente costruita nel 17° secolo.”

Per affrontare i grandi lavori di ristrutturazione, ha preventivato € 35.000 e ha contattato un architetto locale tramite Instagram prima della sua prima visita a Sambuca alla fine del 2019. Sebbene non parlassero la stessa lingua, hanno immediatamente comunicato idee simili e lui avrebbe continuato per gestire l’intero progetto, cosa che secondo la signora Taboni le ha risparmiato molti mal di testa a lungo termine.

Da allora ha acquistato la casa accanto, superando notevolmente il suo limite di budget iniziale per reintegrare il suo acquisto di € 1. Ha in programma di convertire la proprietà in una seconda casa da sogno e trascorre un mese su tre in Sicilia.

Nonostante i costi della salita, non ti sei pentito del tuo acquisto alla Sambuca. “Se dovessi costruire questa casa a Chicago, sarebbe una casa del valore di oltre $ 2 milioni, ma potrei costruirla a Sambuca per $ 200.000”.

La casa di Meredith a Sambuca

(Meredith Taboon)

Ho appena cercato su Google “Qual è il posto migliore per investire nel settore immobiliare?”

Mentre il fascino di una proprietà da € 1 è incredibilmente allettante, non è per tutti. Alcune persone preferiscono pagare un po’ di più per le case che richiedono molto meno lavoro.

Dopo che un parente ha lasciato un’eredità, le sorelle Bradford, Becky, 40 anni, e Laura Stephenson, 37, hanno deciso di investire i loro soldi nella proprietà.

“Non era sufficiente depositare un deposito su una proprietà a Londra”, dice Becky. “Così ho iniziato a cercare di acquistare dall’estero – ho cercato su Google ‘Qual è il posto migliore per investire nel settore immobiliare? “La Sicilia è salita”.

Googling ha messo in contatto Becky con MyHouse, un agente immobiliare con sede a Cianciana, un’altra bellissima cittadina collinare della Sicilia occidentale. Cianciana, un’altra “città da un euro”, ha visto negli ultimi anni un afflusso moderato di acquirenti stranieri grazie ai suoi sforzi per combattere una popolazione in calo.

Le due sorelle si sono recate in Italia alla fine del 2019 e hanno trascorso il fine settimana alla ricerca di immobili. Non ci volle molto per trovare una casa che piacesse a entrambi – una casa a due piani nel centro della città – e subito dopo aver fatto un’offerta di 9.000 euro, era loro.

Hanno depositato un deposito in sospeso (la metà della larghezza) e sono tornati in Inghilterra, mentre l’agenzia immobiliare si è occupata degli assegni necessari. La prossima volta che hanno visitato nel settembre 2020, avevano una casa in Italia.

“Firma questi documenti, trasferisci i soldi ed è tuo.” “Era praticamente tutto”, dice Becky. “Ricordo che abbiamo dovuto iscriverci per ottenere l’equivalente di un numero di previdenza sociale, cosa che ho fatto online: ci sono volute due settimane”.

Per la famiglia Stevenson, il processo probabilmente non sarebbe potuto andare meglio, anche se hanno acquistato la proprietà nel bel mezzo di una pandemia globale. Becky crede che l’acquisto della casa in quel momento abbia effettivamente aiutato.

“Penso che probabilmente non ci siano state molte persone che hanno vissuto la stessa cosa, quindi è successo tutto così rapidamente e senza intoppi”, dice.

In generale, l’esperienza si è rivelata incredibilmente positiva per la coppia. I lavori di ristrutturazione hanno richiesto solo un po’ di pazienza, in quanto hanno rispettato i tempi locali italiani. Sebbene la casa fosse abitabile al momento dell’acquisto, ha avuto bisogno di alcuni lavori per portarla a un livello moderno.

“La qualità del lavoro è eccezionale. Ma devi solo toglierti quel programma dalla mente. Se pensi che qualcosa richiederà un mese, probabilmente ci vorranno sei mesi”, afferma Becky.

La vista dalla casa di Candice e dalla casa di Andy in Sicilia

(Candice Beaumont)

“Ci hanno accolto come parte della famiglia”

Anche Candice, 33 anni, e Andy Beaumont, 39 anni, dell’Hampshire, hanno trovato la proprietà dei loro sogni a Cianciana, in Sicilia, utilizzando lo stesso agente immobiliare di Stephensons.

Sebbene abbiano pagato di più per la concessione di € 35.000, sono stati in grado di acquistare una villa con due camere da letto situata sulle dolci colline appena fuori città, con una splendida vista e annesso 1,4 acri di terreno.

“Il processo di acquisto effettivo non è stato così stressante come nel Regno Unito, dove devi stipulare un mutuo di £ 300.000”, afferma Candice.

Poiché gli immobili in Italia sono molto economici, molte persone sono in grado di acquistarli direttamente. A parte la burocrazia legale che deriva dall’acquisto di una casa all’estero (le spese legali possono arrivare fino a € 3.000), c’è ben poco per fermare l’affare, se hai un buon agente o traduttore di lingua inglese, cioè.

Passando per MyHouse, i Beaumont hanno trovato il processo in prima persona. Dopo aver visto una proprietà che gli piaceva online, hanno viaggiato per vederla di persona prima di fare un’offerta. L’intero processo è durato circa quattro mesi.

In effetti, l’acquisto di un’auto si è rivelato finora l’unico ostacolo alla loro avventura in Italia. “Non possiamo comprare un’auto, e se prendiamo un’auto dall’Inghilterra, deve essere immatricolata in Italia, ma non possiamo passare all’immatricolazione italiana senza essere residenti in Italia”, spiega Candice.

La questione dell’alloggio è uno dei principali problemi incontrati dai britannici che cercano di acquistare in Italia. Anche se non ostacolerà un acquisto, l’acquisto di una casa in Italia non comporta costi di alloggio britannici da quando il Regno Unito ha lasciato l’Unione Europea.

Inoltre, le persone dal Regno Unito possono trascorrere qui solo 90 giorni ogni 180 giorni, secondo i termini dell’accordo Brexit. In quanto non residente, anche l’imposta comunale aggiuntiva è un fattore, anche se Candice afferma che anche con l’aliquota per i non residenti in aumento, è ancora circa un quarto di quello che pagano nel Regno Unito.

Oltre ad avere un’esperienza positiva, tutti e cinque gli acquirenti concordano sul fatto che la calorosa accoglienza ricevuta nel loro piccolo stile italiano ha reso il processo ancora più gratificante. Per molte di queste città, indipendentemente dal fatto che vendano o meno case a buon mercato, la popolazione sta diminuendo. La possibilità di ottenere nuovi residenti per una parte dell’anno, o di ottenere un flusso costante di turismo, è vista come un enorme impulso all’economia locale.

“Sono tutti molto amichevoli. Non parliamo italiano, ma sono molto disponibili. Abbiamo i vicini più simpatici. Ci hanno accolto come parte della famiglia”, dice Candice.

READ  AutoMatters & More: L'Agenzia per il Commercio Estero a SEMA e AAPEX 2021