Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia inizia a distribuire il secondo vaccino di richiamo per il Covid ai cittadini più vulnerabili

L’Italia ha avviato il processo di distribuzione di una seconda dose di richiamo del Covid-19 ai membri più vulnerabili della sua popolazione.

L’Agenzia Italiana del Farmaco, AIFA, ha dato il via libera alla distribuzione di seconde dosi di richiamo agli over 80 e over 60 se considerati insolitamente a rischio, ha riferito Xinhua, aggiungendo che in entrambi i casi i colpi saranno somministrati solo se il la precedente dose di vaccino è stata ricevuta con almeno 120 giorni di anticipo.



L’approvazione in Italia, che entrerà in vigore da martedì, è arrivata una settimana dopo che l’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) aveva ufficialmente raccomandato una quarta dose per gli over 80, anche se nella sua dichiarazione l’EMA ha affermato che era troppo presto per raccomandare una seconda dose di richiamo per il pubblico in generale.

Per la maggior parte dei residenti italiani, la seconda vaccinazione rappresenterà la quarta vaccinazione. Ma per coloro che hanno precedentemente ricevuto una dose del vaccino Johnson & Johnson, la seconda dose del vaccino sarà solo la terza dose del vaccino.

Secondo i dati del governo, oltre 48,5 milioni di persone sono state completamente vaccinate, esclusa l’iniezione di richiamo, che rappresenta quasi il 90% della popolazione di età superiore ai 12 anni.

(Il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati riformulati solo dallo staff di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed condiviso.)

Caro lettore,

Business Standard si è sempre impegnata a fornire le informazioni e i commenti più recenti sugli sviluppi importanti per te e che hanno implicazioni politiche ed economiche più ampie per il paese e il mondo. Il tuo continuo incoraggiamento e feedback su come possiamo migliorare le nostre offerte ha reso la nostra determinazione e il nostro impegno per questi ideali ancora più forti. Anche durante questi tempi difficili causati da Covid-19, continuiamo il nostro impegno per tenervi aggiornati con notizie affidabili, opinioni autorevoli e commenti perspicaci su questioni di attualità rilevanti.
Tuttavia, abbiamo una richiesta.

READ  Il rapporto ha rilevato che il PIL dell'America Latina è legato alla Francia, che è più grande dell'Italia

Mentre combattiamo l’impatto economico della pandemia, abbiamo ancora più bisogno del tuo supporto, in modo da poter continuare a offrirti contenuti di qualità più elevati. Il nostro modulo di iscrizione ha ricevuto una risposta incoraggiante da molti di voi, che si sono iscritti ai nostri contenuti online. Un’ulteriore iscrizione ai nostri contenuti online può solo aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi di fornire contenuti migliori e più pertinenti. Crediamo in un giornalismo libero, giusto e credibile. Il tuo supporto con più abbonamenti può aiutarci a praticare il giornalismo in cui ci impegniamo.

Supporta la stampa di qualità e Iscriviti a Business Standard.

editore digitale