Aprile 20, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Canada e Italia firmano patti di difesa con l’Ucraina

Canada e Italia firmano patti di difesa con l’Ucraina

Il 24 febbraio il presidente Volodymyr Zelenskyj ha annunciato che sia il Canada che l’Italia hanno firmato accordi di assistenza in materia di sicurezza con l’Ucraina.

IL UK., Germania, DanimarcaE Francia Accordi simili sono già stati firmati dal Gruppo dei Sette (G7) lo scorso luglio per aiutare l’Ucraina a respingere l’aggressione russa.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau e il primo ministro italiano Giorgia Meloni sono arrivati ​​a Kiev il 24 febbraio per celebrare il secondo anniversario dell'inizio dell'invasione su vasta scala della Russia, insieme al primo ministro belga Alexandre de Groove e alla presidente della Commissione europea Ursula van Der. Leyen.

Un accordo di difesa decennale con il Canada stanzia più di 2,2 miliardi di dollari in assistenza finanziaria e per la difesa fino al 2024, ha affermato Zelenskyj. disse Nell'X.

“Sono grato a Justin Trudeau e a tutti i canadesi. Siete stati al fianco dell'Ucraina fin dai primi giorni di guerra su vasta scala”, ha detto Zelenskyj.

Trudeau ha dichiarato in una conferenza stampa che l'accordo è stato concepito per “funzionare per 10 anni e oltre”.

“Nonostante l'incessante attacco della Russia, gli ucraini sono forti. Dobbiamo continuare a stare al loro fianco”, ha detto Trudeau. Pubblicato Nell'X.

READ  I rapporti con la Russia sono buoni, potrebbero migliorare - il ministro degli Esteri italiano - il mondo

Zelenskyj descritto Un accordo firmato con l'Italia per stabilire “una solida base per il partenariato di sicurezza a lungo termine dei nostri Paesi”.

“Sono grato all'Italia per aver sostenuto l'Ucraina e le nostre capacità di difesa, per gli sforzi di ripresa e per aver approvato l'assistenza militare fino alla fine del 2024.”

Zelenskyj ha detto che lui e il primo ministro Meloni hanno discusso di un ulteriore sostegno all'Ucraina nel contesto della presidenza italiana del G7.

Il leader olandese di estrema destra Wilders si oppone alla firma del patto di sicurezza con l'Ucraina

Il leader olandese di estrema destra Geert Wilders ha dichiarato il 24 febbraio di essere contrario alla firma da parte dei Paesi Bassi di un accordo decennale sulla cooperazione in materia di difesa con l'Ucraina, il giorno dopo che il ministro della Difesa olandese Kajsa Ollongren aveva dichiarato che i Paesi Bassi avrebbero firmato l'accordo.