Febbraio 26, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Almeno 25 persone sono state uccise nello sciopero di Donetsk mentre il produttore russo di gas Novatek sospendeva le operazioni negli impianti

Almeno 25 persone sono state uccise nello sciopero di Donetsk mentre il produttore russo di gas Novatek sospendeva le operazioni negli impianti

Almeno 25 persone sono state uccise in un mercato dopo che le forze ucraine hanno bombardato la città di Donetsk, controllata dai russi, nell'Ucraina orientale, hanno detto domenica funzionari locali.

Denis Pushilin, capo delle autorità russe della città, ha detto che altre 20 persone sono rimaste ferite nell'attacco al sobborgo di Tekstilchik.

Ha detto che i proiettili sono stati sparati dall'esercito ucraino, anche se Kiev non ha commentato l'incidente.

“Il mercato è stato attaccato domenica, quando è più affollato”, ha detto Pushilin.

Donetsk è caduta sotto il controllo dei separatisti filo-Mosca nel 2014 e la Russia l’ha ufficialmente annessa nel 2022.

È stato regolarmente preso di mira dalle forze ucraine dall’inizio del conflitto nel 2022.

La Russia sospende le operazioni delle stazioni di servizio

Il produttore di gas russo Novatek ha affermato che i lavori in un porto sul Mar Baltico da lui controllato sono stati sospesi dopo un incendio che, secondo lui, sarebbe stato il risultato di “un’influenza esterna”.

Funzionari regionali hanno affermato che domenica è scoppiato un incendio nel terminale del più grande produttore russo di gas naturale liquefatto.

La società ha dichiarato in una nota: “Secondo le informazioni preliminari, l’incendio è stato il risultato di un influsso esterno”.

READ  Bikini in canapa e mute in gomma naturale: i costumi da bagno più sostenibili per l'estate | moda

“L'operazione tecnologica a Novatek-Ust-Luga è stata interrotta ed è stato istituito un quartier generale operativo per eliminare le conseguenze. Successivamente verrà effettuata una valutazione dei danni.”

I vigili del fuoco lavorano per spegnere un incendio al terminal Novatek nel porto vicino al Mar Baltico. (Reuters: Canale Telegram del governatore di Leningrado Alexander Drozdenko)

Il complesso Novatek, situato nel Golfo di Finlandia a circa 170 chilometri a ovest di San Pietroburgo, trasforma il condensato di gas stabilizzato in carburante e petrolio, con il porto che spedisce i prodotti ai mercati internazionali.

Il governatore della regione di Leningrado ha detto che non ci sono state vittime.

Il sito di notizie russo Shot ha riferito che i residenti locali hanno sentito un drone operare nelle vicinanze, seguito da diverse esplosioni.

L'agenzia di stampa Fontanka, con sede a San Pietroburgo, ha riferito che almeno due droni sono stati visti volare in cielo verso la città prima che la stazione prendesse fuoco.