Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

All'interno di una città fantasma abbandonata nell'Italia degli anni '70

All'interno di una città fantasma abbandonata nell'Italia degli anni '70

La regione meridionale italiana della Basilicata, situata tra la Puglia e la Calabria, ospita la città fantasma di Cracovia, non lontano da Madera, considerata una delle città più antiche del mondo. Arroccata su una scogliera a quasi 400 metri sul livello del mare, Cracovia fu fondata nell'VIII secolo a.C. dai greci in fuga dalla malaria che dilagava nelle pianure sottostanti. Quasi duemila anni dopo, i monaci bizantini vi svilupparono l'agricoltura a partire dal X secolo. Durante il Medioevo la città era conosciuta come una potente fortezza locale. La sua posizione collinare ne fece una base strategica per l'osservazione e la difesa militare, soprattutto grazie alla sua torre normanna, ancora oggi visitabile. Nel XV secolo, questa prospera città aveva quattro sontuosi palazzi e nel XIX secolo fu minacciata dai numerosi banditi presenti nella regione.

Edifici abbandonati nella città fantasma di Cracovia, nel sud Italia.

Filo metallico

Ma nel 1963, quando la popolazione della città era inferiore a 2.000 abitanti, la sua storia prese una svolta diversa. Una serie di frane hanno fatto crollare le case e costretto la gente a fuggire nei villaggi vicini. Sebbene alcuni residenti continuassero a vivere a Cracovia, il villaggio fu nuovamente distrutto nel 1972, questa volta da un'alluvione. Il colpo finale arrivò nel 1980 sotto forma di un terremoto. Gli ultimi sopravvissuti fecero le valigie, se ne andarono e l'Italia divenne una città fantasma.

Per saperne di più: Uno sguardo all'interno di una città fantasma di ville abbandonate in Cina

Maison à Craco villaggio fantôme en Italia

Interno di una casa abbandonata a Cracovia.

Filo metallico

Sul grande schermo appare una città fantasma

Da allora, Cracovia è rimasta (quasi) intatta ed è sede di misteriose leggende, tra cui la sua chiesa del XIV secolo, Ciesza Madre San Nicola, che contiene i resti mummificati di un santo; e il suo Canzoniere, un tempo, presumibilmente, un'osteria dove una strega stregava i suoi avventori. La fama della città è diventata internazionale quando è stata utilizzata come location per il film di James Bond del 2008 James Bond. Quanto di conforto, e continua ad attrarre viaggiatori curiosi. Sebbene siano ufficialmente vietate, le strade deserte di Cracovia possono essere esplorate da coloro che lo desiderano a proprio rischio e pericolo, vagando per la straordinaria città che sorge tra ulivi secolari. A causa del suo stato di degrado nel corso degli anni, il villaggio è stato incluso nella lista delle priorità del World Monuments Fund.

READ  Contratti del settore dei servizi in Italia a luglio - PMI