torino

Viaggiare a Torino, ecco cosa bisogna vedere a tutti i costi

Torino è una delle più belle città italiane, soprattutto è in grado di coniugare bellezze dal punto di vista artistico e architettonico con una tradizione che si può ammirare con i propri occhi. Le piazze più importanti, quelle che si trovano nel centro della città, sono ricche di storia ultra-centenaria, così come è bello perdersi nelle sue vie, alla scoperta di chiese e musei.

Al tempo stesso, Torino è una città che è in grado di offrire anche tanto altro, con diversi locali legati all’intrattenimento che permettono anche di trascorrere in totale relax e serenità le serate, senza dimenticare come ci siano, poi, piattaforme online adatte per renderle ancora più piccanti, che offrono la possibilità di sfruttare servizi di escort a Torino da scegliere direttamene sul web. Un portale molto completo e ricco di ogni proposta, in grado senz’altro di soddisfare le molteplici esigenze di chi cerca un divertimento un po’ particolare anche solo per una notte, dopo magari aver affrontato una lunga giornata di lavoro.

Le prime tappe: Museo del Cinema e Mole Antonelliana

Impossibile pensare di non ammirare la splendida Mole Antonelliana, il vero e proprio simbolo del capoluogo piemontese. Si tratta di un edificio che venne realizzato da parte di Antonelli e si nota anche da lontano. Al suo interno si trova pure il Museo Nazionale del Cinema, uno di quelli che ricevono più visite a Torino, oltre che il solo a dedicarsi alla settima arte sul territorio italiano.

Lo spettacolare Museo Egizio

Se siete degli appassionati di storia e culture antiche, allora è impossibile non fare un salto al meraviglioso Museo delle Antichità Egizie di Torino. Si trova in un edificio nato nel ‘600, ovvero Palazzo dell’Accademia delle Scienze, e si può considerare il secondo museo egizio per importanza in tutto il mondo, dietro naturalmente a quello presente al Cairo.

Al suo interno ci sono qualcosa come oltre 6500 reperti: sono presenti sarcofagi, statue, ma anche tanti corredi funerari, per non parlare di mummie, antichissimi gioielli, papiri e pure degli amuleti. Insomma, un tesoro che ha ben pochi eguali in tutto il mondo e che vale la pena ammirare per poter scoprire anche qualcosa di più sulla storia di questa misteriosa civiltà così lontana rispetto a noi.

La Cappella della Sindone

La riapertura è avvenuta nel mese di settembre di due anni fa, dopo un intervento di restauro particolarmente lungo. Ebbene, la spettacolare Cappella della Sindone di Torino rappresenta una di quelle attrazioni da ammirare quando si organizza un viaggio a Torino.

Un capolavoro dallo stile tipicamente barocco, che venne realizzato grazie al genio di Guarino Guarini, che è stato inserito nel patrimonio mondiale dell’UNESCO ben ventitré anni fa, nel 1997. Un vero e proprio gioiello, che può contare sulla presenza di un meraviglioso marmo nero con venature grigie, tra giochi di luce, capitelli bronzei, statue e tanto altro ancora.

Bordo Medievale e il Valentino

Una visita alla città più importante del Piemonte deve passare necessariamente anche dal Parco del Valentino. Si tratta del vero e proprio polmone verde del capoluogo e al suo interno c’è la possibilità anche di trovare tanti elementi culturali degni di nota. Stiamo parlando di numerose fontane, tra cui la bellissima Fontana dei 12 mesi, statue e giardini estremamente curati. Da sottolineare anche la presenza del Borgo Medievale del valentino, una spettacolare riproduzione che risale all’800 di un villaggio sorto nel XV secolo.

I Musei Reali

Un’altra attrazione che non bisogna perdersi in un viaggio a Torino corrisponde, senza ombra di dubbio, ai Musei Reali. Si estendono per più di 3000 metri quadri e permettono di andare alla scoperta di tutto quello che riguarda la storia di Torino e quella dell’Italia durante la monarchia. Al suo interno si trovano il Museo Archeologico, le Sale Chiablese, l’Armeria Reale, il Palazzo Reale, i Giardini Reali e la Galleria Sabauda.

About the author