Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

US Covid-19: man mano che la variante BA.2 cresce, gli esperti stanno cercando altri paesi per prevederne l’impatto qui

BA.2 ha causato circa il 35% dei casi negli Stati Uniti la scorsa settimana, rispetto al 22% della settimana precedente, secondo le nuove stime dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, pubblicate martedì.

Nel frattempo, i nuovi casi di Covid-19 rimangono stabili o in aumento in circa 19 stati, secondo i dati della Johns Hopkins University.

Il dottor Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, ha affermato martedì in un’intervista dal vivo con Washington Post. “Non vedo davvero, a meno che qualcosa non cambi radicalmente, che ci sarà un aumento significativo”, ha detto.

Nel Regno Unito, dove BA.2 rappresenta ora l’85% delle nuove infezioni, i casi sono aumentati del 20% settimana dopo settimana. Il numero dei ricoveri è aumentato del 22% rispetto alla settimana precedente. Secondo Gli ultimi dati del governo.
Ali Mokdad, professore di salute globale, ha affermato martedì che il loro modello non prevede un nuovo aumento dei casi di Covid-19 “simile a quello che abbiamo visto in alcune parti d’Europa”. presso IHME, su Twitter. Invece, ha detto, i loro modelli suggeriscono che dopo la fine di marzo ci sarà un ulteriore costante calo della trasmissione di Covld-19 negli Stati Uniti.

Altamente contagioso, ma non più grave

BA.2 è tecnicamente classificato come parte della famiglia di virus Omicron, ma questo ceppo è geneticamente molto diverso, con circa 40 mutazioni che lo separano dal cugino BA.1. Questo lo rende diverso dall’Omicron originale poiché Alpha, Beta e Delta erano separati l’uno dall’altro.

È più contagioso del BA.1 dell’Omicron, che era già un virus altamente contagioso con un numero di riproduzione di base, o R-nulla, di circa 8, secondo William Hanage, un epidemiologo della TH Chan School of Public Health di Harvard, il che significa è più contagioso del BA di Omicron.Ci si aspetta che una persona infetta trasmetta la malattia a una media di altre 8 persone.

Quanto siamo protetti dal Covid-19?  Gli scienziati stanno cercando un test per misurare l'immunità

Adrian Esterman, un epidemiologo dell’Università del South Australia, ha fissato il numero di riproduzione di base per BA.2 a circa 12. “Questo lo rende molto vicino al morbillo, la malattia più infettiva che conosciamo”, ha scritto su Twitter il 10 marzo .

READ  Luci nel cielo? Il satellite SpaceX Starlink passa sopra l'area di Kansas City

Sebbene BA.2 sia più contagioso, non sembra causare malattie più gravi. E mentre elude parte della protezione immunitaria da precedenti vaccinazioni e infezioni, non sembra farlo più di BA.1.

A livello di popolazione, dice Hanage, si può somministrare molto più Omicron di Delta, ma non è dannoso.

“Il motivo per cui Omicron BA.2 e BA.1 sono così problematici è il numero di infezioni che causano”, ha affermato Hanage.

BA.2 provoca un maremoto o un’increspatura?

Le caratteristiche dell’onda BA.2 sembravano molto diverse nei diversi paesi. BA.2 ha causato un’elevata incidenza e mortalità in Hong Kongdove molti anziani erano riluttanti a ricevere la vaccinazione, ma in Sud Africa, dove è arrivata sulla scia del grande BA di quel paese.

Cosa può fare BA.2 negli Stati Uniti rimane una questione aperta.

Il Regno Unito ha fornito alcuni indizi sull’andamento delle variabili in passato. Ma ci sono grandi differenze.

Il Regno Unito sta lavorando a loro favore ed è più vaccinato degli Stati Uniti. Tra quelli di età pari o superiore a 12 anni, l’86% della popolazione ha ricevuto due dosi del vaccino, mentre più di due terzi ha ricevuto una terza dose o una dose di richiamo. Negli Stati Uniti, il 74% degli individui di età pari o superiore a 12 anni ha ricevuto due dosi del vaccino, ma solo il 46% ha ricevuto una dose di richiamo.

Ma anche il Regno Unito ha le sue sfide, afferma il dottor Carlos del Río, specialista in malattie infettive e decano esecutivo associato all’Emory College of Medicine. “Hanno una popolazione molto più numerosa di noi”, dice.

La politica di non proliferazione cinese mostra segni di tensione.  Ma rinunciare adesso sarebbe un disastro

Nel Regno Unito, il 19% delle persone ha più di 65 anni, secondo un rapporto del governo britannico. Negli Stati Uniti, gli anziani costituiscono circa il 16% della popolazione.

Anche se all’epoca non era divertente, Del Rio dice: “La buona notizia è che abbiamo un enorme aumento di Omicron negli Stati Uniti. Milioni di persone sono state infettate”, ha detto.

READ  Fossile di mostro trovato in Australia

“E tra il numero di persone infette e il numero di persone già vaccinate, stimiamo che circa il 73-75% della popolazione abbia un certo grado di immunità”, afferma.

Circa il 25% degli americani rimane suscettibile al BA.2 perché non può o non vuole produrre anticorpi.

“Quindi penso che vedremo un aumento delle truppe, ma non sarà un aumento grave”, dice Del Rio, anche se rimane preoccupato per il 25% degli americani non protetti.

Prove dal Qatar

Altre prove interessanti sulla forma d’onda BA.2 provengono dal paese mediorientale del Qatar, che ha utilizzato all’incirca lo stesso mix di vaccini degli Stati Uniti.

Il Qatar vive con BA.2 come virus dominante da Natale. Hanno anche visto un picco in Omicron che ha raggiunto il picco intorno a metà gennaio, seguito da un forte calo dei casi.

In una serie di studi recenti, Laith Abu Raddad e i suoi coautori della Weill Cornell University in Qatar hanno stimato la protezione data dai vaccini mRNA così come da Precedenti infezioni.

Quello che hanno scoperto è che due dosi dei vaccini mRNA offrono una protezione moderata contro i sintomi, nell’intervallo dal 36% al 50%. Ma questa protezione è durata solo circa quattro mesi. Dopo quattro mesi, la protezione era minima e, dopo sette mesi, i loro studi hanno scoperto che le persone vaccinate avevano in realtà maggiori probabilità di ammalarsi rispetto alle persone non vaccinate, probabilmente perché avevano un falso senso di sicurezza.

“Le persone vaccinate non si comportano allo stesso modo delle persone non vaccinate. Sai, pensano di essere protette, quindi questo potrebbe metterle a rischio”, ha detto Abu Raddad.

Il vaccino contro il Covid-19 potrebbe diventare un'iniezione annuale?  Alcuni esperti la pensano così

Sebbene la protezione dalle infezioni sia svanita in modo significativo nel tempo, le persone vaccinate hanno continuato a essere ben protette contro ricoveri e decessi, a un tasso dal 70% all’80%, ha affermato, e saltando a circa il 90% con una dose di richiamo.

“La cosa migliore che chiunque può fare in questo momento è ottenere un booster”, ha detto Abu Raddad. “I booster riportano la protezione dalle infezioni a quello che era in precedenza circa il 60%, il che è fantastico”, ha detto, anche se diminuisce nel tempo. “Ma la cosa davvero sorprendente della maggiore efficacia è che elimina virtualmente il rischio di ricovero e morte per Covid-19”, ha aggiunto.

READ  Gli astronauti completano la loro prima passeggiata spaziale con completo successo, aprendo la strada a future missioni EVA verso la stazione spaziale

In uno studio separato, Abu-Raddad e il suo team hanno anche esaminato la protezione contro l’infezione da BA.1 contro BA.2. Quella protezione era più forte e più permanente di due iniezioni del vaccino mRNA, ha detto, dell’ordine del 90%.

“Questa è in realtà un’altra ragione per credere che anche se ci fosse un’onda, non sarebbe così grave come la gente potrebbe temere”, ha detto.

Dice che l’immunità dopo l’infezione diminuisce più lentamente. In un nuovo studio, in cui hanno seguito le persone con varianti alfa e beta, avevano ancora una protezione del 50% contro l’infezione da omicron un anno dopo.

Abu-Raddad ritiene che la differenza sia che l’immunità causata dall’infezione rimane nei tessuti della bocca e del naso, mentre gli anticorpi risultanti dalla vaccinazione salgono in tutto il corpo e non rimangono elevati finché in questi tessuti che incontrano il virus per la prima volta.

Quarta dose in arrivo per gli anziani?

Una cosa che la ricerca di Abu-Raddad non può rivelare è quanto sia efficace l’immunità negli anziani. Il Qatar è un paese giovane. Dice che meno del 10% della popolazione ha più di 50 anni, quindi non possono dire se i vaccini continuano a funzionare bene per le persone anziane come hanno fatto per i giovani.

Del Rio sospetta che l’efficacia del vaccino negli anziani diminuisca sempre più rapidamente rispetto ai giovani.

“Mi aspetto che nelle prossime settimane o due il CDC consiglierà una quarta dose per le persone con più di 65 anni”, ha detto. “Se hai 65 anni e vieni infettato, puoi comunque ammalarti molto gravemente nonostante la vaccinazione. “