Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Uno scheletro di dinosauro di 70 milioni di anni è stato scoperto da un uomo che portava a spasso il suo cane

Uno scheletro di dinosauro di 70 milioni di anni è stato scoperto da un uomo che portava a spasso il suo cane

Damien Bocheteau ha fatto la scoperta nel sud della Francia nel 2022.

Un uomo che due anni fa portò a spasso il suo cane in Francia, fece una scoperta sorprendente, che fino ad ora aveva tenuto segreta.

Nel 2022, Damian Bochetto ha trovato un enorme fossile di 70 milioni di anni che si è rivelato essere uno scheletro quasi completo di un titanosauro dal collo lungo, ha detto a ABC News.

Bocheteau, che ora ha 25 anni, ha detto che la scoperta inaspettata è stata fatta nelle foreste di Montolier, vicino alla sua casa nel villaggio di Crozy, nel sud della Francia.

“L'area intorno a Croze è ricca di fossili di dinosauri e di altre specie vissute nello stesso periodo”, ha detto Bochetto ad ABC News in una dichiarazione tradotta. “Per 28 anni, Crozi ha fornito e costruito una delle più grandi collezioni di fossili di dinosauri del Cretaceo superiore in Francia.”

I titanosauri, membri della famiglia dei dinosauri sauropodi, vagavano per la Terra dal tardo Giurassico – da 163,5 a 145 milioni di anni fa – fino alla fine del periodo Cretaceo, che durò da 145 a 66 milioni di anni fa, secondo i ricercatori. Britannica.

I dinosauri dal collo lungo sono i più grandi animali terrestri conosciuti, ha riferito la Britannica, aggiungendo che alcuni titanosauri sono cresciuti fino alle dimensioni delle balene moderne. Secondo la Britannica, i suoi fossili, che comprendono 40 specie diverse, sono stati trovati in tutti i continenti tranne l'Antartide.

READ  Creare nuovi stati della materia - I ricercatori inventano due nuovi tipi di superconduttività

Bochetto – che ha una “passione fatta da sé” per la paleontologia – ha scoperto fossili di ossa esposte, portando allo scavo di un titanosauro fossilizzato completo al 70%, lungo 30 piedi.

“È successo una mattina, come qualsiasi altra mattina, durante una normale passeggiata”, ha detto Bochetto a un sito web locale. Francia Blu A febbraio. “Mentre portava a spasso il cane, una frana sul bordo della scogliera ha esposto varie ossa scheletriche.”

“Erano ossa cadute, e quindi isolate”, ha detto Bochetto, “ci siamo resi conto dopo alcuni giorni di scavo che erano ossa collegate”.

Bochetto, insieme ai membri dell'Associazione Culturale Archeologica e Paleontologica (ACAP) del Museo Croze, ha mantenuto riservati i risultati per proteggere il sito di scavo mentre scavavano l'enorme scheletro.

“Durante l’estrazione, noi [were] In arenaria. “È un deposito molto solido”, ha detto Bochetto, aggiungendo che lui e i membri dell'ACAP temono che il sito venga “saccheggiato e danneggiato da persone che non lo sanno”.

Bochetto spera che le persone visitino il Museo Croze per vedere lo scheletro del titanosauro, ora che il fossile è stato dissotterrato e conservato per lo studio. “È un pezzo rivoluzionario per il grande pubblico, poter ammirare dinosauri con una tale rilevanza anatomica”, ha detto.

Dopo la sua scoperta, due anni fa, Bochetto ha detto di aver lasciato il suo lavoro nel settore energetico e ora spera di ottenere un master in paleontologia per continuare il suo lavoro al Crozi.

READ  Guarda le prime immagini drammatiche della navicella spaziale Juno della NASA catturate mentre navigava dal globo ghiacciato, Ganimede

Francis Vague, fondatore del Museo Croze, ha dichiarato a France Bleu che la straordinaria scoperta di Bochetto dimostra che aveva un “occhio” per la ricerca sui dinosauri.

“È molto raro trovarlo, doveva avere l'occhio”, ha detto Fagg di Damien. “Ci sono persone che non vedono questo sito da 30 anni.”