Settembre 26, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un’indagine sui disordini del Campidoglio per indagare se la Casa Bianca di Trump fosse coinvolta nell’attacco | Attacco al Campidoglio degli Stati Uniti

Il membro del Congresso Benny Thompson, presidente del comitato ristretto della Camera per indagare sull’attacco al Campidoglio, si prepara per un’indagine estesa su Donald Trump Ciò esaminerebbe se la Casa Bianca ha aiutato a pianificare o aveva una conoscenza preliminare dell’insurrezione.

La mossa equivale a un’escalation della commissione mentre procede a indagare sugli eventi intorno all’attacco del 6 gennaio che potrebbe colpire l’ex presidente degli Stati Uniti e alcuni alleati chiave alla Casa Bianca e al Campidoglio, prefigurando una seria indagine con ramificazioni di vasta portata.

A luglio, gli investigatori del Comitato ristretto della Camera hanno iniziato a esaminare gli eventi che hanno provocato cinque morti e quasi 140 feriti quando una folla di sostenitori di Trump ha preso d’assalto il Campidoglio nel tentativo fallito di fermare la vittoria elettorale di Joe Biden.

Ma per la prima volta in un’indagine del Congresso, la commissione esaminerà anche se la Casa Bianca è stata coinvolta negli sforzi per accelerare l’attacco al Campidoglio e cosa Trump sapeva in anticipo di tali sforzi, secondo una fonte vicina alla questione.

Le intenzioni della commissione di esaminare un possibile coinvolgimento della Casa Bianca sono state inviate in parte a Thomson la scorsa settimana ha emesso richieste radicali La fonte ha detto che i documenti del ramo esecutivo di Trump relativi all’insurrezione.

In lettere agli Archivi Nazionali e ad altre sette agenzie, tra cui il Dipartimento di Giustizia e l’FBI, Thompson ha affermato che gli investigatori del comitato ristretto della Camera stavano cercando documenti e comunicazioni dalla precedente amministrazione relativi al 6 gennaio.

Ma in una notevole richiesta aggiuntiva, Thompson ha anche richiesto comunicazioni allo staff della Casa Bianca e ai membri del Congresso che si riferivano agli attacchi al Campidoglio, nel giorno della rivolta e nelle precedenti date chiave.

“La nostra costituzione prevede un trasferimento pacifico del potere e questa inchiesta cerca di valutare le minacce a tale processo e identificare le lezioni apprese”, ha affermato Thompson nelle lettere.

L’espansione della rete cloud al 5 gennaio è significativa, ha affermato la fonte, perché solleva lo spettro del comitato aprendo una finestra su ciò che Trump e i suoi migliori alleati stavano pensando e facendo il giorno prima dell’attacco al Campidoglio.

Gli aiutanti della Casa Bianca e i membri del Congresso erano tra quelli riuniti quella sera per fare pressione su più repubblicani affinché pongano il veto ai risultati del Collegio elettorale e spingano l’allora vicepresidente Mike Pence a respingere la testimonianza di Biden, secondo un funzionario dell’amministrazione Trump.

Il funzionario ha affermato che gli incontri hanno allarmato alcuni aiutanti della Casa Bianca, perché temevano che avrebbero lasciato gli aiutanti della Casa Bianca vulnerabili alle accuse che l’amministrazione fosse coinvolta in piani per intimidire violentemente i funzionari federali dall’effettuare il trasferimento di potere, un potenziale crimine.

La fonte ha detto che gli investigatori del comitato ristretto della Camera sono pronti a esaminare se Trump – a cui è stato detto che il senatore repubblicano Ben Sasse era “deliziato” dalle foto che mostrano i rivoltosi che assaltano il Campidoglio – ha contribuito a tali deliberazioni.

Un portavoce della commissione ha rifiutato di commentare la direzione delle indagini. Ma prese insieme, le mosse della commissione indicano un Svolta politicamente infida L’ex presidente e i suoi sostenitori a Capitol Hill.

I repubblicani della Camera e del Senato a giugno hanno bloccato la creazione di una commissione in stile 11 settembre nell’attacco a Washington, temendo che il ruolo del GOP nell’emettere le bugie di Trump sulle elezioni rubate sarebbe finito, scatenando rivolte e danneggiando il medio termine del 2022.

Il leader della minoranza alla Camera Kevin McCarthy e il massimo repubblicano della Commissione Giustizia della Camera, Jim Jordan, erano già certi di dover affrontare un esame approfondito sulle loro telefonate separate con Trump il 6 gennaio.

Ma lungi dall’evitare una stretta responsabilità per l’insurrezione, la sentenza del comitato ha aperto la strada alla presidente della Camera Nancy Pelosi per formare un comitato ristretto e avviare un’indagine. Sotto la supervisione di alcuni dei critici più accaniti di Trump al Congresso.

La CNN ha riferito lunedì che la commissione intende ordinare a un gruppo di società di telecomunicazioni di farlo Tenere i tabulati telefonici dei repubblicani della Camera È sospettato di aver avuto un ruolo nei raduni e nei raduni di Stop the Robbery prima della ribellione.

Si diceva che l’elenco fosse in evoluzione, ma includeva la Giordania e i legislatori repubblicani Lauren Poubert, Marjorie Taylor Green, Andy Bigs, Paul Gossar, Moe Brooks, Madison Cawthorne, Matt Gaetz, Louie Gommert, Judy Hayes e Scott Perry.

Arrabbiato per le linee taglienti dell’indagine della commissione, che solleva la prospettiva di una trasmissione imbarazzante dei tentativi di Trump di ristabilirsi nello Studio Ovale, l’ex presidente ha minacciato la scorsa settimana di far fallire il suo tentativo.

“Il privilegio esecutivo sarà difeso, non solo per conto della mia amministrazione e dei patrioti che hanno lavorato al mio fianco, ma per conto dell’ufficio del presidente degli Stati Uniti e del futuro della nostra nazione”, ha affermato Trump in una nota.

Non era chiaro se l’invocazione del privilegio esecutivo avrebbe avuto successo. Ex Dipartimento di Giustizia Asserzione di protezione negata Più della sua testimonianza il 6 gennaio dopo che l’Ufficio del Consiglio legale della Casa Bianca ha stabilito che non era lì a beneficio di interessi speciali.

I National Archives hanno anche riconosciuto alla CNN all’inizio di questo mese di possedere documenti e comunicazioni dell’amministrazione Trump e hanno indicato che avrebbero soddisfatto le richieste di documenti del Congresso.

Anche se Trump minaccia di presentare ricorso legale contro l’indagine, gli investigatori del comitato ristretto della Camera dovrebbero esercitare un ampio mandato che riflette il quadro utilizzato dai repubblicani per il comitato ristretto negli attacchi terroristici del 2012 a Bengasi, in Libia.

La fonte ha affermato che la nuova linea di indagine – se Trump e i funzionari della Casa Bianca hanno avuto un ruolo nella pianificazione dell’attacco al Campidoglio – dovrebbe durare per mesi mentre la commissione esamina quelle che dovrebbero essere migliaia di pagine di documenti.

Sono in corso anche altre indagini. La commissione ha annunciato la scorsa settimana che stava cercando documenti dalle società di social media per materiale “relativo alla diffusione della disinformazione o agli sforzi per annullare le elezioni del 2020 o impedire la certificazione”.

READ  mentre ci separiamo sì! I nostri passaporti COVID stanno arrivando