Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ucraina per rinominare o rimuovere segnali stradali e lavori pubblici associati alla Russia

Diverse città ucraine stanno pianificando di rinominare strade e piazze collegate alla Russia nell’ambito dell’operazione “Rimuovi i russi” dopo l’invasione di Mosca.

Il giorno dopo aver smantellato un enorme monumento di epoca sovietica a Kiev che doveva simboleggiare l’amicizia tra Russia e Ucraina, il consiglio comunale ha dichiarato mercoledì di aver compilato un elenco di 467 siti che potrebbero essere rinominati.

Tra questi ci sono una piazza centrale intitolata allo scrittore del XIX secolo Leo Tolstoj e una strada intitolata al lago Baikal russo.

E nella lista c’era anche la strada intitolata a Minsk, la capitale della Bielorussia, uno stretto alleato.

Da quando l’Ucraina ha dichiarato l’indipendenza dall’Unione Sovietica nel 1991, alcuni nomi di città sono stati cambiati per cancellare l’eredità di odiati funzionari sovietici.

Alcuni funzionari ora vogliono cancellare i nomi di autori, poeti e catene montuose russe.

Ihor Terekov, sindaco della città ucraina orientale di Kharkiv, ha dichiarato mercoledì che una volta finita la guerra con la Russia presenterà un disegno di legge al suo consiglio comunale per rinominare i luoghi con nomi appartenenti alla Russia.

Una gru che smonta una statua in bronzo di un uomo.
Una folla di circa 100 persone è venuta ad assistere alla rimozione della statua alta otto metri.(Reuters: Gleb Garanish)

Rinominare le città in onore dei difensori ucraini

Le città e i paesi dell’Ucraina settentrionale hanno iniziato il processo di ridenominazione delle strade in onore delle unità dell’esercito che le difendevano.

Su proposta del governatore della regione di Chernihiv, il nome delle strade o delle piazze del capoluogo regionale sarà cambiato dopo la prima brigata di carri armati separata.

Il ministro della Cultura Oleksandr Tkachenko la scorsa settimana ha messo in guardia contro la rimozione radicale di qualsiasi cosa appartenga alla Russia.

Citando come esempio il romanziere russo di origine ucraina Nikolai Gogol, ha affermato che alcuni “personaggi… appartengono al negozio globale di [cultural] eredità”.

Kiev rinomina il monumento associato ai russi
L’Arco dell’amicizia popolare eretto nel 1982 per celebrare il 60° anniversario della fondazione dell’Unione Sovietica sarà cambiato in Arco della Libertà per il popolo ucraino.(Reuters: Gleb Garanish)

L’arco ribattezzato dopo la statua sovietica smantellata

La statua in bronzo alta otto metri smantellata questa settimana raffigura un lavoratore ucraino e russo su un piedistallo e tiene in alto un accordo di amicizia sovietica.

La statua si trova sotto il gigantesco Arco dell’amicizia popolare in titanio eretto nel 1982 per celebrare il 60° anniversario della fondazione dell’Unione Sovietica.

“Sono convinto che un tale monumento abbia un significato completamente diverso ora.”

Gli operai iniziarono a rimuovere una delle due teste di bronzo che era caduta a terra con una fessura cava.

READ  Gli australiani si recano a Glasgow per unirsi a Greta Thunberg e a migliaia di partecipanti alle proteste guidate dai giovani alla COP26