Maggio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Taiwan afferma che discuterà con gli Stati Uniti su come utilizzare i nuovi finanziamenti

Taiwan afferma che discuterà con gli Stati Uniti su come utilizzare i nuovi finanziamenti

Il leader dell’opposizione Peter Dutton ha affermato che la coalizione è pronta a sostenere i progetti di legge sulla disinformazione presentati dal governo albanese, a condizione che raggiungano il giusto equilibrio tra la protezione della libertà di espressione e la limitazione della diffusione di contenuti dannosi online.

Il governo albanese si sta preparando per il secondo tentativo di elaborare leggi sulla disinformazione dopo la forte opposizione alla sua prima proposta lo scorso anno.

“Siamo felici di dare un'occhiata a tutto ciò che il governo propone”, ha detto Dutton alla ABC. Addetti ai lavori.

Il leader dell'opposizione ha affermato che le società di social media hanno “storto il naso” nei confronti dei governi di tutto il mondo per molti anni, inclusi Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna, Nuova Zelanda e Australia.

“Permettono ai pedofili di distribuire immagini e video di bambini vittime di abusi sessuali attraverso le loro reti. Stanno ostacolando le indagini della polizia, quindi ci sono molti aspetti di cui dobbiamo occuparci”, ha detto.

Alla domanda se gli accoltellamenti di Sydney della scorsa settimana avessero spinto la coalizione a cambiare la sua posizione sul disegno di legge laburista sulla disinformazione, Dutton ha detto che l’opposizione crede ancora, come lo scorso anno, che il disegno di legge debba trovare un migliore equilibrio tra la protezione della libertà di espressione e restrizioni. Da contenuti dannosi.

“Non vogliamo compromettere la capacità di esprimere un punto di vista in una democrazia. È un elemento fondamentale e fondamentale della nostra identità che le persone esprimano le proprie opinioni, ma devono farlo con rispetto”, ha affermato.

READ  Secondo caso di denaro segreto che coinvolge Donald Trump in esame: rapporto | notizie dal mondo

“Le stesse leggi dovrebbero applicarsi nel mondo reale così come si applicano online, ed è una questione di far rispettare le leggi e agire, dando al Commissario per la sicurezza elettronica più poteri, se necessario.

“Ma penso che qui stiamo parlando specificamente di immagini che sono offensive e possono scatenare reazioni violente, come abbiamo visto all'inizio di questa settimana.”