Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Stagione influenzale e COVID-19: ecco come evitare il contagio questo autunno

Christina Knox riceve un vaccino antinfluenzale da Scott Kendall alla Wright Aid Pharmacy di Murray il 7 agosto 2012. I medici pensano che questa stagione influenzale potrebbe essere dura negli Stati Uniti dopo che la stagione australiana è appena terminata – e ha ucciso 300 persone e ricoverato in ospedale 1.700. (Scott G. Winterton, Notizie sul deserto)

Tempo di lettura stimato: 4-5 minuti

Salt Lake City – I medici pensano che questa stagione influenzale potrebbe essere grave negli Stati Uniti dopo che la stagione australiana è appena terminata – e ha ucciso 300 persone e ricoverato in ospedale 1.700.

Kinsey Graves, professore associato di medicina interna e direttore medico della salute ospedaliera presso l’Università dello Utah Health, ha osservato che lo Utah non ha avuto un focolaio di influenza negli ultimi due anni.

L’Australia – che gli Stati Uniti guardano per prevedere cosa potrebbero vedere gli stati – ha visto un aumento significativo quest’anno dei casi gravi di influenza. Nel 2021 il Paese non ha avuto decessi per influenza e solo una manciata di ricoveri ha assistito. Ma Greaves ha affermato che in questa stagione il paese ha visto un aumento di cinque volte dei casi gravi e dei decessi.

“Questo è ciò che ci rende un po’ preoccupati negli Stati Uniti per quanto sia pericolosa questa stagione influenzale”, ha detto.

Questo rende questo un anno importante per ottenere il vaccino antinfluenzale. Allo stesso tempo, la diffusione del coronavirus continua nella comunità, ma non ai livelli di una volta. Graves ha detto che la vaccinazione antinfluenzale “è prevista di anno in anno”. Il vaccino varia di anno in anno in base al tipo di influenza circolante, ma le tempistiche sono “sempre esattamente le stesse”.

I medici raccomandano alle persone di sottoporsi a un vaccino antinfluenzale a settembre o ottobre, prima di Halloween. La stagione influenzale inizia in ottobre e dura fino a marzo, secondo Graves.

I vaccini antinfluenzali sono ora Disponibile in tutto lo stato.

Secondo Graves, va bene fare un vaccino antinfluenzale e un vaccino COVID-19 allo stesso tempo. Ma se qualcuno ha avuto una risposta grave a un vaccino in passato, potrebbe essere saggio ottenere i vaccini contro l’influenza e il COVID-19 in momenti diversi.

Protezione attuale da COVID-19

La serie iniziale di vaccini fornisce alla persona l’immunità al COVID-19, quindi si aggiungono potenziatori di follow-up a tale immunità. La dott.ssa Hannah Imlay, assistente professore di medicina interna presso il Dipartimento di malattie infettive dell’Università dello Utah Health, ha osservato che i potenziatori originali prendevano di mira il ceppo SARS-CoV-2 originale.

Ma ha detto che ondate successive di diverse varianti hanno spazzato il mondo e nemmeno i vaccini prendono di mira lei. Protegge da gravi malattie e morte. ma il Nuovo booster bivalente Mira alle varianti attuali e al lignaggio ancestrale.

La disponibilità del vaccino di richiamo può essere trovata su Vaccini. gov/cerca/.

Imlay ha affermato che le persone che hanno avuto precedenti booster “sono ben protette”, ma che l’immunità a qualsiasi tipo di infezione da COVID-19 “tende a diminuire dopo alcuni mesi”.

Secondo Emlay, i nuovi booster bivalenti possono essere utilizzati almeno due mesi dopo l’ultima dose di vaccino, indipendentemente dal numero di booster che una persona ha avuto.

Ha detto che le dosi “distanziate” del vaccino e dell’infezione aiutano ad aumentare la protezione contro le malattie. Se hai avuto di recente un’infezione da COVID-19, potrebbe essere meglio attendere almeno tre mesi prima di ricevere una dose di richiamo bivalente.

“Hai molta preparazione immunitaria dall’infezione e molta preparazione immunitaria dall’ultima dose di vaccino, quindi aspetta un po’ prima di ottenere il booster bivalente”, ha detto Imlay.

Ma coloro che sono immunocompromessi, o che si aspettano di partecipare presto a un evento importante, potrebbero voler prendere prima il vaccino bivalente.

I medici non sanno ancora quando l’immunità si indebolirà dopo il richiamo bivalente, ma Imlay ha detto che si aspettano che l’immunità duri tra i quattro ei sei mesi. Alla domanda se una persona dovrebbe ricevere il vaccino prima degli eventi di Halloween o del Ringraziamento, Emlay ha detto che avrebbe ricevuto una dose di richiamo almeno 10 giorni prima della potenziale esposizione al COVID-19.

Mescolare e abbinare i vaccini è una buona cosa, ha detto Imlay, e ha esortato le persone a mettere a disposizione quelli a loro disposizione.

Alla domanda se pensa che la pandemia sia finita, Emlay ha confermato che le persone continuano a contrarre il COVID-19: una media di 70.000 nuovi casi e 500 decessi ogni giorno negli Stati Uniti.

“Tuttavia, molte delle decisioni e delle scelte politiche che abbiamo fatto come popolazione hanno trasformato questo in una risposta di salute pubblica su larga scala a una risposta che speriamo sia più sostenibile e in qualche modo spostata sul modello endemico”, ha aggiunto , aggiungendo che il Paese continuerebbe a vedere “un numero significativo di casi”.

Imlay ha aggiunto che gli strumenti di controllo delle malattie sono ora incoraggiati a livello di protezione “personale” piuttosto che a livello di popolazione.

Ha detto che sospetta, sulla base di modelli, che lo stato probabilmente dovrà affrontare un’altra caduta della malattia, ma il booster bivalente potrebbe aiutare a prevenire la “fuga immunitaria” – quando il virus muta abbastanza da poter eludere l’immunità delle persone.

Ultime storie sullo Utah

Ashley Imlay copre la politica statale e le ultime notizie per KSL.com. Ashley ha lavorato per tutta la vita come giornalista per Deseret News e si è laureata alla Dixie State University.

Altre storie che potrebbero interessarti

READ  Il nuovo strumento di screening identifica il 95% della fase 1