Maggio 13, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sensex ha ritirato 983 punti cercando i risultati del sondaggio

I risultati delle cinque elezioni statali che saranno annunciate domenica saranno il prossimo grande catalizzatore per il mercato azionario indiano la prossima settimana. Dopo un forte rimbalzo dai minimi della scorsa settimana, gli indici Sensex e Nifty sono scesi rispettivamente del 2% e dell’1,77% venerdì. Nifty ha chiuso dopo aver toccato il traguardo di 15000 a 14.631, in calo di 263 punti. L’indice BSE Sensex è sceso di 983 punti a 48.782 punti. Dopo che le elezioni si sono concluse giovedì nello stato del Bengala occidentale, i sondaggi hanno previsto che sia il BJP che il Consiglio militare di transizione erano concorrenti. Anche a Puducherry e Assam, il BJP è uno dei preferiti.

Il rapporto anticipo / decremento negativo indica alcune prese di profitto da parte dei commercianti in vista dei risultati delle elezioni statali. Su base settimanale, le azioni di Nifty sono aumentate del 2,02%. Mentre uno dei catalizzatori dei risultati dell’assemblea statale scadrà entro la fine della settimana, i risultati del quarto trimestre per la maggior parte delle società saranno terminati entro il 10 maggio. Per Nifty, il livello 15050 è diventato una forte resistenza mentre 14141-14269 potrebbe essere il supporto per il più vicino. Deepak Jasani, responsabile della vendita al dettaglio di HDFC Securities, ha affermato.

Segnala avidità e paura

Nel suo rapporto su Greed and Fear, Chris Wood di Jefferies ha affermato che il peso dell’India nel portafoglio Asia-Pacifico aumenterà, citando “l’eccezionale resilienza” del mercato azionario interno e l’ottimismo sul lancio del vaccino nei prossimi sei mesi. Il livello di “sovrappeso” indiano nel portafoglio APR (Giappone escluso) sarà aumentato di 2 punti percentuali al 14%, per tornare al livello della fine dell’ultimo trimestre. È probabile che ciò determini un aumento degli investimenti di portafoglio esteri.

READ  In arrivo in Italia il Laboratorio di Leadership Indipendente sostenuto dall'Agenzia Spaziale Europea

Le economie in Europa si sono contratte a un ritmo più lento di quanto gli analisti si aspettassero nei primi tre mesi dell’anno, con una contrazione dell’1,8% su base annua. Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano un calo del 2%. L’economia francese è cresciuta dello 0,4% nel primo trimestre dell’anno, nonostante l’inasprimento delle restrizioni per frenare la diffusione della pandemia Covid-19. Ma l’economia tedesca si è contratta dell’1,7%, mentre l’economia spagnola e quella italiana si sono contratte rispettivamente dello 0,5% e dello 0,4%.