Maggio 8, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Frode Itari: i fornitori di dighe chiedono milioni non pagati

Parte del progetto della diga di Itari, in fase di stallo, a South Kurisei, nella contea di Nakuru. [Kipsang Joseph, Standard]

Il progetto della diga di Itari, in fase di stallo, del valore di miliardi di scellini, potrebbe essere stato sommerso da miliardi dovuti a fornitori e appaltatori locali.

Lo ha rivelato il segretario di Gabinetto di Water Sicily Karaoke che si è rifiutato di rilasciare una dichiarazione sul futuro del progetto e sul destino dei fornitori non pagati, dicendo che la questione è ancora sotto inchiesta.

“Il governo ha a cuore gli interessi del popolo Nakuru. Si tratta della Direzione per le indagini penali. Anche dopo che è finito, non posso fornire dettagli sul progetto o sui piani”, ha detto CS.

Per quanto riguarda le accuse che l’appaltatore italiano, CMCD Ravenna, ha portato in tribunale cercando di impedire qualsiasi mossa che potrebbe portare alla perdita del contratto, Karaoke ha detto di non essere a conoscenza della mossa.

Ha dichiarato bancarotta

“Non sono a conoscenza di un caso del genere presentato dall’appaltatore contro il governo, sia a livello locale che all’estero”, ha detto.

Mentre i residenti della contea di Nakuru aspettano che il governo trovi una soluzione per avviare il progetto, i subappaltatori che hanno fornito beni e servizi per il progetto sono in difficoltà dopo che la società italiana è stata dichiarata fallita.

I subappaltatori hanno parlato per la prima volta del loro calvario e dei problemi che hanno dovuto affrontare a causa dei ritardi nei pagamenti, e hanno detto che ora vogliono che il governo intervenga.

Rispondi a un breve sondaggio e aiutaci a migliorare il nostro sito web!

Fai un sondaggio

In un’intervista con Standard Ieri, uomini d’affari che chiedono fino a 35 milioni di scellini kenioti per la fornitura di parti di macchine in loco hanno dichiarato di essere stati impegnati tra il 2015 e il 2016.

Macchine edili nel progetto della diga di Itari in fase di stallo. [Kipsang Joseph, Standard]

Abbiamo fornito parti e materiali industriali. Abbiamo mantenuto la compagnia in funzione. “Ci chiediamo ora chi pagherà i milioni che ci sono dovuti”, ha affermato Kishore Shah, Direttore di Pwani Stores Limited. Shah ha aggiunto che stanno soffrendo in silenzio poiché gli interessi sul prestito che ha preso in prestito continuano ad accumularsi.

Karan Grover ha detto che la società gli doveva almeno un milione di scellini per i servizi che ha fornito. Grover ha detto allo Standard di aver effettuato la manutenzione di motori, generatori, saldatrici e pompe dell’acqua nel cantiere. Tuttavia, gli sforzi per chiedere l’assistenza di CMC Di Ravenna su questo argomento non hanno dato frutti. Ha detto che alcune delle risposte inviate loro dall’azienda sono in italiano, mentre altre non affrontano i loro problemi.

Tejpal Hunjan di Rift Valley Engineering Works Limited ha detto che la sua azienda ha svolto lavori di ingegneria per CMC Di Ravenna durante il periodo in cui un appaltatore lavorava a Itare.

Abbiamo acquistato i materiali localmente, li abbiamo realizzati e consegnati. All’inizio è stato un buon affare, poi ha rallentato in seguito e alla fine si è fermato. Hongan ha detto che CMC Di Ravenna deve alla sua azienda più di 1 milione di scellini.

CMC Di Ravenna è stata vittima delle aste lo scorso anno dopo che Barclays ha installato 80 veicoli e macchine edili. I veicoli, immatricolati sia presso la banca che presso la filiale dell’appaltatore in Kenya sulla base di un contratto di prestito, erano vincolati a uno sforzo per recuperare un prestito superiore a Kshs 700 milioni comprensivo di interessi.

Il secondo successo è arrivato dopo che un banditore ha attaccato varie attrezzature da costruzione per conto di un fornitore – Longrock Limited. Secondo i documenti del tribunale, l’appaltatore che ha attuato il progetto da miliardi di scellini non è riuscito a pagare 20.690.239 scellini al fornitore, che è stato portato in tribunale lo scorso anno.

La costruzione della diga di Itare è iniziata nel 2016 ed è stata stimata in 30 miliardi di scellini. Con una capacità di produrre 100.000 metri cubi di acqua al giorno, si prevedeva che servisse più di 800.000 persone a Mulu, Nguru, Rongai, Kurisei e Nakuru Town.

[email protected]

READ  Stellantis afferma che la carenza di chip sta peggiorando e potrebbe durare fino al 2022