Marzo 4, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sale il bilancio delle vittime dell’eruzione del vulcano Marapi, in Indonesia Novità sul vulcano

Sale il bilancio delle vittime dell’eruzione del vulcano Marapi, in Indonesia  Novità sul vulcano

22 persone sono state dichiarate morte, poiché le squadre di soccorso hanno trovato altri corpi lunedì e martedì.

Le autorità indonesiane hanno annunciato la morte di 22 alpinisti dopo l’eruzione del vulcano Marapi in Indonesia domenica, dopo che i funzionari di soccorso locali avevano detto che erano stati trovati altri corpi.

Abdul Malik, capo dell’agenzia di ricerca e salvataggio di Padang, ha detto all’AFP che nove corpi sono stati trovati martedì dopo che altri due corpi erano stati recuperati lunedì.

Ha aggiunto: “Ora vengono evacuati”. “C’è ancora una vittima attualmente sotto inchiesta.”

Eddy Mardianto, vice capo della polizia della provincia di Sumatra occidentale, ha dichiarato all’Associated Press che si presumeva che lo scalatore scomparso fosse morto a causa della sua vicinanza al luogo dell’eruzione.

Ha aggiunto che i corpi recuperati saranno trasferiti in ospedale per l’identificazione.

Martedì scorso, Malik aveva detto che 13 persone erano morte e altre 52 erano state evacuate. Ha aggiunto che la missione di salvataggio è stata ostacolata dalla crescente attività vulcanica e dalle cattive condizioni meteorologiche.

Undici corpi sono stati ritrovati lunedì vicino al cratere del Monte Marabi, sull’isola di Sumatra, mentre molti altri corpi sono stati trovati vivi e trasportati giù dalla montagna.

Domenica il vulcano ha eruttato in cielo una torre di cenere alta 3.000 metri (9.800 piedi), più alta del vulcano stesso. Questa è stata l’eruzione più mortale dal 1979, quando un’altra esplosione uccise 60 persone.

“montagna di fuoco”

Il monte Marapi, che significa “montagna di fuoco”, è il vulcano più attivo dell’isola di Sumatra. Antara News, gestita dallo stato, ha riferito che tra domenica e lunedì si sono verificate 46 eruzioni, oltre a quella di martedì mattina.

READ  La regina colta nel dramma dell'aria: Buckingham Palace risponde

L’Indonesia sperimenta una frequente attività sismica e vulcanica a causa della sua posizione sull’”Anello di Fuoco” del Pacifico, dove le placche tettoniche si scontrano. La nazione arcipelagica ha circa 130 vulcani attivi.

Per più di un decennio, l’Agenzia vulcanologica indonesiana ha inviato lettere mensili avvertendo il Ministero dell’Ambiente e delle Foreste e l’agenzia locale di conservazione che gli scalatori dovrebbero mantenersi a distanza di sicurezza dalla cima del vulcano, ha detto all’agenzia di stampa Reuters Hendra Gunawan, capo dell’agenzia. .

Ha detto a Reuters: “La raccomandazione è di non salire sulla vetta e che nessuno si avvicini a meno di tre chilometri dal cratere”.

I funzionari dell’Autorità di Vulcanologia hanno affermato che potrebbe solo emettere avvisi di sicurezza e che spetta al Ministero dell’Ambiente e alle autorità locali farli rispettare.

L’agenzia per la conservazione ambientale, sotto il ministero, ha affermato che i permessi di arrampicata sono stati concessi dopo aver ottenuto il via libera da diverse agenzie locali, tra cui il governo provinciale di Sumatra occidentale e l’Agenzia nazionale di risposta ai disastri, nonché l’Agenzia di ricerca e salvataggio di Padang.