Aprile 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Rare Fiber Optic Centurion: possiedi un pezzo di storia della Corvette con un passato oscuro

Il termine “car kit” ha alcune connotazioni negative che evocano visioni di una Pontiac Fiero che fa del suo meglio per sembrare un’auto sportiva italiana. Ma c’è stato un tempo in cui le collezioni erano un po’ meglio di così, e sono diventate abbastanza vecchie da essere storicamente interessanti.

Questo centurione in fibra ottica è un ottimo esempio della razza, e non solo ha un bell’aspetto, e non solo è in condizioni eccellenti, ma ha anche un retroscena oscuro con intrighi, tradimenti e morte. Ma prima, le basi.

Il Centurion è stato creato da Fiberfab, un’azienda multi-auto con sede in California che ha realizzato carrozzerie per una gamma di veicoli, come Ford Mustang, Jaguar E-Type, Jeep Willys e, naturalmente, Chevrolet Corvette.

Questo modello è fortemente ispirato alla Chevrolet XP-87, un prototipo sperimentale che definirà gran parte del design della Corvette C2. Costruito nel 1959, il concetto è stato coniato da Bill Mitchell, Pete Brock e Larry Shinoda. La sua leggenda si consolidò in pista, tuttavia, quando vinse il campionato SCCA nel 1960, con Dick Thompson al volante.

Leggi: Questa Beach Body Ferrari 365 GTC/4 è l’Ultimate Summer Flex

Il design ha attirato l’attenzione di Warren “Bud” Goodwin, fondatore di Fiberfab, che alla fine ha messo in produzione il Centurion. L’idea aveva senso. Come l’XP-87, il Centurion è stato progettato per adattarsi al telaio della Corvette C1 e la carrozzeria è stata realizzata in fibra di vetro.

Il layout era così simile, secondo la leggenda, che Chevrolet stava progettando di inviare un ordine di cessazione e desistenza a Fiberfab. Tuttavia, la società non ha avuto alcuna possibilità perché Goodwin stava per incorrere in alcuni problemi personali.

READ  La stampa italiana valuta la partita di Malinovsky contro l'Atalanta (12 febbraio 2024) – dynamo.kiev.ua

Fu più o meno in questo periodo che un giorno Goodwin sarebbe entrato a casa sua per trovare sua moglie, Jamaica, a letto con uno dei suoi meccanici. Le circostanze esatte sono oscure, ma Godwin ha sparato e ucciso sua moglie, in quello che sarebbe stato accusato di omicidio di primo grado più tardi in tribunale.

L’originale Corvette Stingray XP-87 Racer del 1959 (archivio fotografico GM)

secondo cellodromo, viene condannato a 12 mesi di carcere, ma non vedrà mai più la libertà, e pochi mesi dopo muore per un grave infarto. Sebbene la compagnia sia ancora attiva fino ad oggi, questa fu la fine della storia per il Centurione di breve durata.

Il numero di corpi che Fiberfab è stato in grado di realizzare è sconosciuto, ma è probabile che sia inferiore a 12. Questo potrebbe essere l’unico in Europa, poiché è stato acquistato a un’asta Barrett-Jackson nel 2018 ed esportato in Andorra, per artcurial, che gestisce l’asta di questo modello. Inoltre, affermando che questo è l’unico esempio noto per avere poggiatesta.

L’auto completamente restaurata è alimentata da un motore V8 da 4,6 litri da 283 CV (211 kW / 287 CV). In perfette condizioni, la casa d’aste stima che sarà venduta tra € 120.000 e € 160.000 ($ 131.367 – $ 175.156 ai tassi di cambio attuali) quando raggiungerà il blocco il 30 giugno alla Le Mans Classic Sale 2023.

array(14) {
  [0]=>
  string(293) "

The term “kit car” has some negative connotations that elicit visions of the Pontiac Fiero doing its best to look like an Italian sports car. But there was a time when the kits were a little better than that, and they’re getting old enough to be historically interesting." [1]=> string(233) "

This Fiberfab Centurion is a fine example of the breed, and not only does it look great, not only is it in excellent condition, it also comes with a dark backstory that has intrigue, betrayal, and death. But first, the basics." [2]=> string(288) "

The Centurion was created by Fiberfab, a kit car company based in California that crafted bodywork for a range of vehicles, such as the Ford Mustang, the Jaguar E-Type, the Jeep Willys, and, of course, the Chevrolet Corvette." [3]=> string(412) "

This model was heavily inspired by the Chevrolet XP-87, an experimental prototype that would come to define much of the design of the C2 Corvette. Built in 1959, the concept was penned by Bill Mitchell, Pete Brock, and Larry Shinoda. Its legend was cemented on the racetrack, when it won the SCCA Championship in 1960, with Dick Thompson at the wheel." [4]=> string(206) "

Read: This Beach Bodied Ferrari 365 GTC/4 Is The Ultimate Summer Flex" [5]=> string(1489) "

" [6]=> string(407) "

The design caught the eye of Warren “Bud” Goodwin, the founder of Fiberfab, who eventually put the Centurion into production. And the idea made sense. Like the XP-87, the Centurion was designed to fit onto a C1 Corvette chassis, and the body was made out of fiberglass." [7]=> string(226) "

So similar was the design, that legend has it Chevrolet was planning to send Fiberfab a cease and desist order. However, the company didn’t get a chance because Goodwin was about to run into some personal trouble." [8]=> string(278) "

At around this time, Goodwin allegedly walked into his home one day to find his wife, Jamaica, in bed with one of his mechanics. The exact circumstances are murky, but Goodwin shot and killed his wife, in what would come to be ruled voluntary manslaughter later in court." [9]=> string(2817) "

The original 1959 Corvette Stingray Racer XP-87 (Photo GM Archive)

According to Silodrome, he was sentenced to 12 months in prison, but would never see freedom again, dying of a massive heart attack a few months later. Although the company lives on to this day, that was the end of the line for the short-lived Centurion." [10]=> string(539) "

The number of bodies that Fiberfab managed to make is not known, but is likely less than 12. This one may also be the only one in Europe, having been purchased at a Barrett-Jackson auction in 2018, and exported to Andorra, per Artcurial, which is handling the auction of this model. In addition, it reports that this is the only known example with two profiled headrests." [11]=> string(329) "

The fully restored car is powered by a 4.6-liter V8 that is rated for 283 hp (211 kW/287 PS). In excellent condition, the auction house estimates that it will sell for between €120,000 and €160,000 ($131,367-$175,156 USD at current exchange rates) when it crosses the block on June 30 at the Le Mans Classic Sale 2023." [12]=> string(2470) "

" [13]=> string(3) " " }

array(14) {
  [0]=>
  int(0)
  [1]=>
  int(1)
  [2]=>
  int(2)
  [3]=>
  int(3)
  [4]=>
  int(4)
  [5]=>
  int(5)
  [6]=>
  int(6)
  [7]=>
  int(7)
  [8]=>
  int(8)
  [9]=>
  int(9)
  [10]=>
  int(10)
  [11]=>
  int(11)
  [12]=>
  int(12)
  [13]=>
  int(13)
}