Agosto 15, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Perché Jay Hindley non partecipa al Tour de France? Campione australiano del Giro d’Italia per saltare l’evento

Il nuovo campione di ciclismo australiano Jay Hindley salterà la lista di partenza del Tour de France 2022.

Il 26enne è arrivato primo al Giro d’Italia a maggio, diventando solo il secondo australiano dopo Cadel Evans a vincere un Grand Tour.

Ma perché Hindley non dovrebbe cercare la gloria nell’evento principale del Tour de France? notizie sportive spiega.

Perché Jay Hindley non partecipa al Tour de France 2022?

Hindley – che non aveva mai partecipato al Tour de France prima – ha deciso di saltare l’evento a causa del tributo fisico e mentale del Giro d’Italia di tre settimane a maggio, il che probabilmente significa che non sarà al meglio fino a luglio.

È normale che i corridori non competano sia nel Grand Tour italiano che in quello francese, senza che nessuno dei primi 10 del Giro d’Italia di quest’anno sia sulla linea di partenza del Tour de France 2022.

Hindley ha chiarito che il Tour de France era nei suoi piani futuri, suggerendo che probabilmente lo avrebbe guidato nel 2023 e che un giorno avrebbe potuto vincerlo.

“Certo, perché no? Non direi mai mai”, ha detto Hindley quando gli è stato chiesto di vincere il Tour.

“Questo sarebbe il sogno finale. Di certo non direi che non è possibile.

“Ora sono un professionista, questo è il mio quinto anno e non ho mai corso il Tour, quindi sarà un enorme passo avanti. Non necessariamente correre per la classifica generale (classifica generale) ma solo per il Tour che penso è molto speciale.

“Mi piacerebbe farlo forse l’anno prossimo non lo so, ma sarebbe abbastanza bello.”

READ  Alcaraz sconfigge Murray e affronta Berrettini nei quartieri di Vienna | sport di bufalo

Cosa riserva il futuro per Guy Hindley?

Con uno sguardo al Tour de France nel 2023, Hindley ha detto che punterà a un’altra gara del Grand Tour nel 2022: la Vuelta a Espana.

Il Grand Tour of Spain va dal 19 agosto all’11 settembre, consentendo al corpo di Hindley di essere nelle migliori condizioni di gara.

Hindley ha anche affermato di voler competere nei Campionati del mondo su strada UCI 2022 ospitati dall’Australia, che si terranno a Wollongong dal 18 al 25 settembre.

Chi sono gli australiani in gara al Tour de France?

Ben O’Connor (Citroen AG2R)

Prima speranza dell’Australia di vincere il Tour, O’Connor è salito in cima dopo essere arrivato quarto nella classifica generale al Tour de France nel 2021, vincendo anche la nona tappa.

Il 26enne è anche arrivato terzo dietro a Primus Roglic e Jonas Weinggaard al Criterium du Dauphine del mese scorso, la tradizionale gara di riscaldamento del Tour.

Il capitano della squadra O’Connor punterà a salire sul podio, e questo dovrebbe continuare nel corso delle tre settimane.

Jack Haig (vincitore del Bahrain)

Haig è l’altro contendente australiano per il podio al Tour de France, essendo arrivato terzo alla Vuelta a Espana nel 2021.

Il 28enne – che non è il capitano della squadra in Bahrain – ha ottenuto risultati consistenti nei turni di una settimana nel 2022.

Michael Matthews (Team BikeExchange-Jayco)

Matthews – che ha vinto la classifica a punti del Tour de France nel 2017 – sarà vicino alla maglia verde, sperando di aggiungersi alle tre tappe che ha vinto prima.

Il 31enne ha recentemente vinto la classifica a punti al Tour de Suisse 2022 per sottolineare la sua forte forma in vista del Tour.

READ  L'esenzione italiana dal COVID-19 per gli atleti d'élite paga a Tokyo

Michele Matteo

Michael Storer (Groupama-FDJ)

Storer farà il suo debutto al Tour de France dopo aver vinto la maglia del Re delle Montagne e due tappe alla Vuelta a Espana nel 2021.

Dovrebbe guidare la squadra insieme al veterano francese Thibaut Bennott e David Gaudo.

Caleb Ewan (Loto Soudal)

Le vittorie allo sprint saranno ancora una volta nel roster di Caleb Ewan, con il vincitore che prenderà un vantaggio di cinque fasi su Lotto Soudal.

Ewan non è riuscito a vincere una tappa al Giro d’Italia all’inizio di quest’anno e cercherà dei riepiloghi.