Luglio 13, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

NEET: Perché l’esame ha suscitato indignazione nazionale in India?

NEET: Perché l’esame ha suscitato indignazione nazionale in India?

Fonte immagine, Immagini Getty

Commenta la foto, Gli studenti di Delhi protestano contro la presunta fuga di documenti con domande durante gli esami medici dei NEET

  • autore, Sherrilan Mullan
  • Ruolo, Notizie della BBC, Mumbai

Un importante test medico in India ha scatenato rabbia, proteste e accuse di frode dopo che migliaia di candidati hanno ottenuto punteggi anormalmente alti nel test di quest’anno.

Il National Eligibility cum Entry Test (Undergraduate), o NEET-UG – condotto dalla National Testing Agency (NTA) – è la porta d’ingresso per studiare medicina nel paese, poiché i suoi punteggi sono necessari per ottenere l’ammissione a una facoltà di medicina. È condotto dalla National Testing Agency (NTA), un’organizzazione governativa che conduce alcuni dei più grandi test in India.

Milioni di studenti sostengono l’esame ogni anno, ma solo una piccola percentuale ottiene un punteggio abbastanza buono da garantire l’ingresso all’università. Ma quest’anno la sfida è un po’ diversa: troppi candidati hanno ricevuto i punteggi più alti, trascinando verso il basso il sistema di graduatoria e rendendo difficile l’ammissione anche a quelli con i punteggi più alti.

Da quando i risultati sono stati annunciati il ​​4 giugno, l’esame è stato messo sotto esame per ragioni che vanno dagli errori nel questionario e dall’errata assegnazione dei punti di tolleranza (voti compensativi) alle accuse di fuga di documenti e frode. Studenti e genitori hanno chiesto un nuovo test e decine di petizioni sono state presentate ai tribunali a questo scopo.

I funzionari della NTA hanno negato le accuse di fuga di documenti, ma domenica il ministro federale dell’Istruzione Dharmendra Pradhan ha ammesso che “alcune irregolarità” erano emerse in alcuni centri d’esame. Ha detto che nessuno, compresi i funzionari della NTA, sarebbe stato risparmiato se fossero state scoperte irregolarità.

Ma tutto ciò è di scarsa consolazione per gli studenti che trascorrono mesi o addirittura anni a prepararsi per questo esame altamente competitivo.

Decine di milioni di studenti in India sognano ogni anno di entrare in una buona università di medicina o ingegneria: queste professioni suscitano molto rispetto e danno anche la speranza di un reddito stabile e a lungo termine in un paese che soffre di crisi occupazionale.

Quest’anno, 2,4 milioni di studenti hanno gareggiato per soli 110.000 posti disponibili all’esame NEET, sottolineando l’intensa pressione e la feroce competizione affrontata dagli aspiranti candidati.

Dei posti totali, 55.000-60.000 appartengono alle università statali, mentre il resto è assegnato alle università private. La metà dei posti è riservata agli studenti svantaggiati.

Gli studenti affollano le università pubbliche per la loro convenienza. Un corso MBBS quinquennale presso un college governativo costa tra 500.000 e 1 milione di rupie (5.992-11.984 dollari), mentre i college privati ​​possono addebitare fino a dieci volte quella cifra.

Fonte immagine, Immagini Getty

Commenta la foto, Milioni di studenti sostengono l’esame NEET ogni anno

Cosa ha portato alla controversia?

Quando i risultati furono annunciati il ​​4 giugno, si scoprì che… Un numero senza precedenti di 67 studenti Ha ricevuto un punteggio pieno di 720.

Dal 2016, quando il NEET è diventato l’esame ufficiale di ammissione alle facoltà di medicina in India, solo da uno a tre studenti hanno ottenuto il massimo dei voti ogni anno, e talvolta nemmeno quello.

Quest’anno si è registrato anche un aumento significativo del numero di candidati con un punteggio compreso tra 650 e 680, con conseguente intensa competizione per i posti nelle migliori università mediche dell’India.

Ma la NTA ha confutato le accuse. detto che “l’integrità dell’esame non è stata compromessa” e che quest’anno ci sono stati più voti alti perché più studenti hanno sostenuto l’esame.

Si afferma inoltre che a 1.563 candidati sono stati assegnati “grazie” per ritardi nei centri d’esame e perché un quesito di fisica si è rivelato avere due risposte corrette. Vale la pena notare che 50 dei 67 migliori marcatori hanno ottenuto il massimo dei voti grazie a questi punti compensativi.

Ma il 13 giugno, la Corte Suprema indiana ha cancellato i voti compensativi dopo che diversi studenti hanno presentato petizioni contestando la decisione della NTA, definendola “arbitraria” e “ingiusta”.

La Corte Suprema ha inoltre chiesto agli studenti che hanno ottenuto il punteggio di grazia di avere la possibilità di sostenere nuovamente l’esame, che si svolgerà il 23 giugno.

Ma i manifestanti affermano che la sentenza della corte non affronta le questioni più ampie da loro sollevate, come le accuse di documenti trapelati, frode e corruzione sistemica.

Fonte immagine, Immagini Getty

Commenta la foto, I leader del Congresso protestano per presunte irregolarità nell’esame

Occhio del ciclone

Surbhi Sharma, 23 anni, che ha tentato l’esame per la quinta volta quest’anno e ha ottenuto 650 punti, sostiene che le fughe di documenti – dilaganti in India – sono la ragione dietro le fluttuazioni del punteggio.

Ha notato che, sebbene ci sia stato un aumento significativo nei punteggi più alti (nella fascia 650-680), non c’è stato un aumento simile nei punteggi medi (610-640).

“I funzionari della NTA hanno affermato che più candidati hanno ottenuto punteggi elevati perché quest’anno il documento era più semplice. Ma se così fosse, tutti avrebbero dovuto fare meglio, non solo una parte dei candidati.

Il 1° giugno, ha contribuito a presentare una petizione alla Corte Suprema in cui 10 studenti chiedevano il permesso di sostenere nuovamente l’esame NEET, sostenendo che il questionario era trapelato nei centri d’esame di Patna, la capitale dello stato del Bihar.

La polizia del Bihar ha avviato un’indagine sulle accuse subito dopo lo svolgimento del test. Il 10 maggio è stato annunciato l’arresto di 13 persone, tra cui quattro studenti, in relazione a un caso di fuga di documenti.

Il 15 giugno, la polizia ha inviato avvisi ad altri nove studenti sospettati di coinvolgimento nel caso, chiedendo loro di partecipare alle indagini.

Manavjit Singh Dhillon, un alto funzionario di polizia. Raccontare I 13 accusati avrebbero fatto trapelare il questionario a 30 candidati in una “casa sicura” un giorno prima dell’esame in cambio di centinaia di migliaia di rupie, ha riferito il Times of India.

Lui Raccontare L’agenzia di stampa PTI ha affermato separatamente che durante l’indagine, i funzionari hanno recuperato assegni postdatati e documenti parzialmente bruciati e che avevano cercato documenti con domande da NTA come riferimento.

Oltre alle accuse di fuga di documenti, l’esame ha dovuto affrontare ulteriori accuse di imbroglio e frode.

La polizia ha arrestato tre persone a Delhi e sei in Rajasthan con l’accusa di essersi spacciati per candidati NEET per sostenere l’esame per loro conto. Nel Gujarat, la polizia ha arrestato cinque persone per il loro presunto coinvolgimento in un’associazione a delinquere in un centro d’esame a Godhra.

Litigio politico

La controversia ha suscitato critiche da parte dei leader dell’opposizione che hanno accusato il governo di coalizione guidato dal BJP di “tradire i sogni” di milioni di studenti.

Il leader del Congresso Mallikarjun Kharge ha messo in dubbio il silenzio del primo ministro Narendra Modi sulla questione e ha accusato il suo governo di “coprire la truffa dei NEET”. Il partito ha anche chiesto un’indagine condotta dalla Corte Suprema sulle presunte violazioni.

Nel frattempo, la Corte Suprema dovrebbe esaminare una serie di petizioni relative ai risultati dei NEET – comprese quelle che chiedono l’annullamento del test – l’8 luglio.