Febbraio 6, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Meloni d’Italia non vede l’ora di rafforzare le sue solide relazioni energetiche con l’Algeria

Algeri, Algeria – Il primo ministro italiano Giorgia Meloni non vede l’ora di rafforzare i già forti legami energetici con l’Algeria per un ulteriore svezzamento Italia Fuori dall’energia russa, il fulcro della sua visita di due giorni nel Paese nordafricano iniziata domenica.

La guerra russa in Ucraina, che ha sconvolto le dinamiche strategiche ed economiche globali, ha dato una nuova e urgente dimensione ai rapporti tra l’Algeria e Roma, che da tempo contavano sull’energia russa. Anche altri paesi dell’Unione Europea si sono affrettati a trovare fonti alternative di energia russa.

L’Italia e l’Algeria, ricca di gas, ora vogliono basarsi sulle iniziative di successo dell’allora primo ministro Mario Draghi lo scorso anno per aumentare le forniture energetiche dell’Algeria all’Italia e “superarlo”, ha affermato un diplomatico algerino.

Vogliamo che l’Italia diventi un centro europeo per il gas algerino. Lo ha detto l’ambasciatore algerino a Roma, Abdelkarim Touahria, in un’intervista al quotidiano romano “Il Messagero”, pubblicata sabato.

L’Algeria ha sostituito la Russia come primo fornitore di energia dell’Italia, inviando il gas naturale attraverso il gasdotto attraverso il Mediterraneo.

Eni ha detto all’epoca che un accordo iniziale raggiunto da Draghi lo scorso anno avrebbe aggiunto 9 miliardi di metri cubi di gas entro il 2023-2024. Mesi dopo, a luglio, è stato concluso un accordo da 4 miliardi di dollari tra Eni, la compagnia energetica italiana, Occidental e Total.

Meloni dovrebbe incontrare il presidente algerino Abdelmadjid Tebboune e il primo ministro del Paese. Tra i membri della delegazione ci sarà l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi.

“Oggi siamo il principale partner energetico dell’Italia”, ha affermato Touahriye. “Ma puntiamo ad andare oltre”.

READ  Le Generali italiane puntano a una quota maggiore nel business indiano mentre Future Group cerca l'uscita

Touahria, l’ambasciatore algerino, ha affermato che l’italiana Eni e la compagnia petrolifera algerina Sonatrach guardano insieme al futuro con progetti come l’esplorazione di petrolio e gas nell’Africa sub-sahariana.

Oltre all’energia, durante la visita di Meloni si parlerà anche di tanti temi, dalle costruzioni navali, alle automobili, alle start-up.

La coalizione di estrema destra di Meloni ha vinto un premio nazionale a settembre elezioneEd era probabile immigrazione E le questioni migranti, tanto care all’estrema destra europea, saranno all’ordine del giorno.

L’Italia è una calamita per gli immigrati in fuga dalla povertà, dalla guerra e da altri problemi nei loro paesi d’origine, e tra loro ci sono nordafricani, spesso dalla Tunisia e dall’Algeria.

Questa settimana, l’ambasciatore algerino in Italia ha incontrato il ministro dell’Interno italiano prima della visita della Meloni. Touahria è stato citato dall’agenzia di stampa ufficiale APS per aver affermato che i funzionari del consolato italiano a Roma cercano regolarmente di identificare gli immigrati clandestini ritenuti algerini detenuti in Sardegna e nel sud Italia.

Meloni e Tebboune si sono incontrati a novembre a margine della conferenza sul clima a Sharm el-Sheikh, la località egiziana.