Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’UE dovrebbe concordare un tetto massimo al prezzo del gas il prima possibile, afferma Di Maio

(ANSA) – ROMA, 16 MAG – Il ministro degli Esteri russo Luigi Di Maio ha affermato lunedì che l’Unione europea dovrebbe concordare un tetto al prezzo del gas durante la guerra della Russia contro l’Ucraina “prima che sia troppo tardi”.

“L’Unione europea deve accettare il tetto del prezzo del gas il prima possibile prima che sia troppo tardi”, ha affermato a margine di una riunione dei ministri degli esteri dell’Unione europea a Bruxelles.

“Questo prima che i prezzi sfuggano di mano e colpiscano ancora più famiglie e aziende”.

L’Italia è uno dei paesi dell’UE che ottiene più gas da Mosca, con circa il 40% della sua fornitura totale, anche se si è adoperata per stabilire alternative con paesi come Algeria, Congo, Libia, Egitto e Mozambico.

Di Maio ha detto che l’Italia parteciperà alla riunione dei ministri degli Esteri “con tre priorità: raggiungere la pace in Ucraina, fissare un tetto ai prezzi del gas e la sicurezza alimentare”.

Ha anche affermato che l’Italia non porrà il veto all’imminente sesto pacchetto di sanzioni imposte dall’Unione Europea alla Federazione Russa per l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

“L’Italia non porrà il veto, vogliamo accettare il sesto pacchetto di sanzioni il prima possibile perché le sanzioni sono l’unico modo pacifico a nostra disposizione per portare (il presidente russo Vladimir) Putin al tavolo diplomatico”, ha affermato il ministero degli Esteri italiano. Ministro.

“E’ chiaro che le regole Ue devono essere riformate, sostituendo il principio del consenso, perché un Paese, in questo caso l’Ungheria, non dovrebbe essere in grado di bloccare le decisioni”. (Ansa).

READ  Il ruolo del biometano nella transizione energetica e nell'economia dell'energia circolare, all'interno e intorno ai contesti urbani

Tutti i diritti riservati © Copyright ANSA