Agosto 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Lo zoo del Nebraska esorta quasi 200 ospiti a sparare alla rabbia dopo l’esposizione a pipistrelli selvatici wild

zoo in Nebraska Dì a 186 ospiti che potrebbero essere stati esposti alla rabbia dopo pipistrelli selvatici che è risultato positivo al virus si è infiltrato nel bacino.

“I pipistrelli che abbiamo identificato erano piccoli pipistrelli marroni, una specie comune di pipistrello del Nebraska che chiunque può trovare nel proprio cortile o in soffitta”, ha detto venerdì il direttore della salute degli animali, la dottoressa Sarah Woodhouse. “Non è insolito che un pipistrello selvatico abbia la rabbia, motivo per cui non dovresti mai toccare direttamente un pipistrello selvatico”.

Woodhouse ha aggiunto che gli ospiti che sono stati allo zoo durante il giorno non dovrebbero preoccuparsi perché i pipistrelli sono notturni, ma che gli ospiti che hanno pernottato dovrebbero ricevere la profilassi post-esposizione (PEP), che lo zoo pagherà.

Python scappa da un bacino d’acqua in un centro commerciale della Louisianaiana

PEP è Raccomandato dal Centro per il controllo delle malattie Per esposizioni sia pungenti che non pungenti ai pipistrelli infetti dalla rabbia. Gli individui ricevono una dose di vaccino antirabbico e immunoglobuline umane antirabbiche il giorno 1, quindi una dose di vaccino antirabbico nei giorni 3, 7 e 14.

Questo pollone comune (Pipistrellus pipistrellus) è un piccolo pipistrello marrone.
(iStock)

La paura della rabbia è iniziata quando un ospite del campo si è svegliato tutta la notte per trovare un pipistrello vicino alla sua testa la sera del 4 luglio. Una squadra dello zoo ha indagato e ha trovato sette pipistrelli in totale, uno dei quali è risultato positivo alla rabbia.

READ  La Cina lancerà stasera 3 astronauti sulla stazione spaziale. Ecco come guardare dal vivo.

CLICCA QUI PER L’APP FOX NEWS

Sebbene la donna non avesse morsi o graffi su di lei, lo zoo raccomanda comunque che lei e gli altri ospiti che erano allo zoo in quel momento vengano trattati per la rabbia.

“Le persone di solito prendono la rabbia dal morso di un animale rabbioso”. CDC spiega. “È anche possibile, ma raramente, che le persone contraggono la rabbia dall’esposizione a morsi, che possono includere graffi, abrasioni o ferite aperte esposte alla saliva o ad altro materiale potenzialmente infettivo di un animale con la rabbia”.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.