Gennaio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia introduce il vaccino COVID obbligatorio per le persone over 50 – Manila Bulletin

ROMA, Italia – Il governo italiano ha annunciato mercoledì che tutti gli over 50 saranno vaccinati contro il Covit-19 dal 15 febbraio nel tentativo di combattere la crescente epidemia.

“Vogliamo rallentare il ritmo dell’epidemia e incoraggiare gli italiani che non sono stati ancora vaccinati a farlo”, ha affermato il premier Mario Draghi durante una riunione di gabinetto.

“Stiamo lavorando in modo specifico sull’ammissione in ospedale della fascia di età a rischio e sulla riduzione della pressione sull’ospedale per salvare vite umane”, ha aggiunto.

Rende obbligatorio per le persone di età superiore ai 50 anni che non lavorano di essere vaccinate e per i lavoratori di ottenere una licenza di vaccinazione, che di fatto copre tutte le persone di età superiore ai 50 anni.

In un’altra dichiarazione, il governo ha affermato: “Le persone di età superiore ai 50 anni nei settori pubblico e privato avranno bisogno di un pass di vaccinazione per accedere al loro posto di lavoro dal 15 febbraio”. Secondo l’Istat, dei 59 milioni di italiani, 28 milioni hanno più di 50 anni.

Alla fine del mese scorso il governo ha affermato che il pass di vaccinazione sarebbe stato richiesto dal 10 gennaio per utilizzare i mezzi pubblici e accedere a hotel, terrazze di ristoranti e palestre.

Passaporto sanitario precedentemente richiesto – o test negativo recente – per fornire la prova della vaccinazione.

Come gran parte dell’Europa occidentale, l’Italia e i suoi ambiti casi sono aumentati negli ultimi giorni, raggiungendo quota 189.000 mercoledì e oltre 170.000 martedì.

Un totale di 1,4 persone nel paese sono attualmente positive.

L’Italia è stato il primo Paese europeo ad essere colpito dall’epidemia all’inizio del 2020, con un bilancio delle vittime ancora più alto di oltre 138mila.

READ  Italia: CPR lancia il sito web delle ONG sulle strutture per la prevenzione dell'immigrazione


Iscriviti alla newsletter quotidiana

Clicca qui per registrarti