Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia è pronta a raccogliere 7,7 miliardi da un’obbligazione trentennale in vista delle elezioni presidenziali

5 gennaio (Reuters) – L’Italia ha soddisfatto mercoledì oltre 55 miliardi di euro di domanda per un nuovo bond a 30 anni, secondo una nota di un importante manager vista da Reuters mercoledì, lanciando la prima importante vendita di debito della zona euro settimane fa. Elezioni presidenziali dirompenti.

Mercoledì sarà il prezzo del nuovo bond, che ha accumulato 7 miliardi di euro e scade il 1° settembre 2052. Fornirà uno spread di 6 punti base (pp) sull’obbligazione in circolazione dell’Italia per settembre 2051, con note precedenti che affermavano che era inferiore a 8 punti percentuali quando sono iniziate le vendite.

L’Italia ha presentato il documento poche settimane prima che il parlamento si riunisse il 24 gennaio per eleggere un nuovo presidente.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Il primo ministro Mario Draghi ha segnalato la sua disponibilità a diventare capo di Stato e gli investitori in genere stanno cercando di valutare cosa significherebbe per il debito italiano il suo allontanamento dalla presidenza presidenziale meno potente – che potrebbe portare a elezioni parlamentari anticipate.

L’incertezza politica a seguito della decisione della Banca centrale europea non fa che aumentare i tremori del mercato, con il programma di acquisto di titoli di emergenza epidemica a marzo, l’Italia tra i principali beneficiari.

La visita dell’ex capo della Banca centrale europea, il primo ministro di Troia, lo scorso febbraio ha rafforzato la fiducia nell’economia e nei titoli italiani indebitati. Per saperne di più

Il premio per il rischio che l’Italia paga più strettamente per un prestito a 10 anni rispetto a quanto pagato dalla Germania è stato ridotto a 87 bps lo scorso febbraio, l’ultima volta nel 2015, quando Draghi è stato eletto primo ministro.

READ  Immagini spettacolari. Il vulcano Edna ha eruttato per la quarta volta in quattro giorni in Italia

Ma mercoledì, il premio per il rischio si è ampliato a 135 punti base, avvicinandosi al massimo di un anno, mentre il rendimento a 10 anni di riferimento è aumentato di quasi 25 punti base dall’inizio di dicembre. ,

“Potrebbero aver usato (l’incertezza) come una piccola scusa per vendere alla fine della giornata”, ha affermato Jens Peter Sorenson, capo analista di Danske Bank.

La domanda per il contratto è molto inferiore ai 90 miliardi di euro che l’Italia ha attirato per la sua ultima sindacazione di obbligazioni nominali a 30 anni specificata in euro, che ha raccolto 8 8 miliardi nell’ottobre 2020.

Sorensen, di Danske Bank, ha affermato che potrebbe esserci una domanda inferiore per una combinazione di incertezza intorno a Troy e acquisti inferiori di ECP quest’anno.

Ma l’accordo dell’ottobre 2020 è stato venduto mentre il piano di allentamento delle dimensioni della BCE era ancora “a pieno regime”, quindi il portafoglio ordini più grande era un po’ fuori posto. Il portafoglio ordini di oggi è abbastanza normale “, ha affermato.

Martedì il Tesoro italiano ha ingaggiato Barclays, BNP Paribas, Deutsche Bank, Intesa Sanpaolo e JP Morgan per gestire le vendite.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Segnalato da Yoruk Bahceli ad Amsterdam e Antonella Cinelli a Roma; Montaggio di Syed Chatterjee, John Stone Street e Alex Richardson

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.