Settembre 26, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Lino’s Pizza rinnova il marchio e amplia le opzioni del menu | un lavoro

Lino’s Pizza è stato rinominato Lino’s Italian Cuisine, con tanto di logo riorganizzato e un elenco clienti più completo.

L’obiettivo era quello di aggiungere più pasta al menu del ristorante all’interno dell’East Hills Mall. Il proprietario Gaby Palmer ha detto che da 200 a 250 persone è stata servita la pasta gratuitamente prima che le ricette che sarebbero state servite al pubblico fossero terminate.

“Ho chiesto opinioni. A molti di loro è piaciuto fin dall’inizio, quindi non ho ricevuto molte critiche”, ha detto Palmer. “Ci sono voluti così tanti sapori e gusti diversi per trovare qualcosa di abbastanza vario da far amare a tutti”.

Il nuovo menu del ristorante comprende ancora le pizze preparate con le ricette del proprietario originario, Lino Ingargiola. Palmer li ha ereditati quando ha acquistato la società nel dicembre del 2019.

Tuttavia, le ricette per gli ultimi piatti di pasta come lasagne, manicotti, ecc. sono uniche. Ma parte della ridenominazione e dell’espansione del menu significava che qualcosa doveva essere ridimensionato e alla fine si è scelto la pizza. Le fette di pizza di Lino potrebbero non avere tanti gusti diversi contemporaneamente quando un cliente si avvicina al bancone, ma le persone noteranno fette più grandi quando scelgono di averne una.

L’ex proprietario Ingargiola ha detto che ha intenzione di provare le nuove ricette del ristorante in futuro. Avendo gestito l’attività quasi due anni fa e passando alla fine ad altre attività, c’è un senso di rispetto per Palmer nel modo in cui ha gestito l’azienda fino a questo punto.

“Era in grado di girare l’angolo”, ha detto Ingargiola. “Ti fa sentire bene, a volte agrodolce, ma fa un buon lavoro. Ti fa sentire meglio.”

Palmer ha anche spinto le opzioni di ristorazione della cucina italiana di Linoz. Ha detto che voleva iniziare a promuovere questo sui social media e attraverso altri media. Delle 200-250 persone che hanno testato i suoi piatti di pasta prima di inserirli infine nel suo menu, ha affermato di aver ricevuto ordini di catering da molti di loro.