Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le e-mail interne rivelano che i funzionari statunitensi considerano l’accordo di sicurezza tra la Cina e le Isole Salomone “estremamente preoccupante”

Funzionari statunitensi hanno descritto la firma di un accordo di sicurezza tra la Cina e le Isole Salomone come “estremamente preoccupante” in e-mail interne, ha rivelato una richiesta di Freedom of Information (FOI).

Email ottenute da testate giornalistiche internazionali L’isola Mostra come i funzionari dell’Agenzia degli Stati Uniti per lo sviluppo internazionale (USAID) hanno risposto alla notizia della firma dell’accordo a metà aprile.

“Questo è profondamente preoccupante”, ha scritto in una e-mail Ryan Washburn, direttore della missione USAID nelle Filippine, nelle Isole del Pacifico e in Mongolia.

“Questo è molto sfortunato”, ha detto Erin Nicholson, vicedirettore ad interim per l’ufficio USAID Asia.

Estratto da una catena di posta elettronica USAID relativa alla firma di un accordo di sicurezza tra la Cina e le Isole Salomone.
Un funzionario ha descritto la notizia dell’accordo come “estremamente sfortunata”. (Introduzione: USAID)

In risposta alla copertura dell’accordo firmato da parte della ABC, il vicedirettore della missione per le isole del Pacifico e la Mongolia, Sean Callahan, È stato di nuovo un “deja vu”, ha detto, riferendosi al momento in cui le Isole Salomone hanno trasferito il riconoscimento diplomatico da Taiwan alla Cina nel 2019, prima dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

“La stampa e il mondo accademico a Canberra e Wellington stanno facendo gli stessi confronti dal 2019 e hanno anche notato che il PM sta suonando di nuovo”, ha scritto.

Estratto da una catena di posta elettronica USAID relativa alla firma di un accordo di sicurezza tra la Cina e le Isole Salomone.
Un funzionario ha detto che la notizia era “come un deja vu”. (Introduzione: USAID)

Nelle e-mail, i funzionari hanno messo in dubbio la tempistica dell’accordo e hanno discusso il modo migliore per rispondere alla notizia, arrivata pochi giorni dopo un viaggio programmato a Honiara da parte di funzionari statunitensi, incluso il coordinatore indo-pacifico del Consiglio di sicurezza nazionale, Kurt. Campbell.

Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda e Giappone hanno espresso preoccupazione per il controverso accordo sulla sicurezza tra Pechino e Honiara, dopo che una copia dell’accordo è trapelata all’inizio di quest’anno.

L’Occidente ha espresso preoccupazione per il fatto che l’accordo possa gettare le basi per una base o una presenza militare cinese nella regione.

READ  Il rapporto ha rilevato che la Cina ha utilizzato i social media per diffondere disinformazione per screditare i media occidentali durante la pandemia