Dicembre 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

“La velocità è ancora lì”, dice Marquez sull’impressionante ritorno della MotoGP.

Il sei volte campione della MotoGP Marc Marquez ha fatto un fantastico ritorno venerdì al suo primo volo competitivo da quando l’aereo si è schiantato nove mesi fa e ha dichiarato: “La velocità è ancora lì”.

Marquez è stato il terzo allenamento più veloce nell’apertura freestyle del Gran Premio del Portogallo.

Lo spagnolo si è comportato leggermente più in basso nella seconda sessione, ma ha comunque ottenuto il sesto miglior tempo complessivo per concludere un’emozionante rimonta, 271 giorni dopo la caduta nel Gran Premio di Spagna.

Nel secondo round, Honda Marquez ha chiuso a 0,473 secondi dietro l’italiano Francesco Bagnaya che ha segnato il miglior tempo della giornata con la sua Ducati.

“La velocità c’è”, ha detto Marquez. “Tutto dipenderà ora dalle mie condizioni fisiche.

“Questo pomeriggio, mi sentivo davvero come se le mie braccia fossero un po ‘stanche. In che caso mi sveglierei domani? Se avessi meno forza, dovrei adattare la mia guida”.

Il 28enne si è rotto il braccio destro quando è caduto a Jerez nel luglio 2020 nella gara di apertura della scorsa stagione.

Ha saltato il resto della stagione e ha scelto di non partecipare alle partite di apertura consecutive di questa stagione in Qatar dopo aver subito tre interventi chirurgici.

Venerdì, a Portimao, lo spagnolo non è stato infastidito dalle condizioni complicate della pista che aveva molti punti bagnati.

È migliorato costantemente durante la prima sessione per annunciare un tempo di 1 minuto e 42,378 secondi.

Lo 0.251 era dietro al connazionale Maverick Vinales che ha fatto segnare il miglior tempo nel primo ciclo con la sua Yamaha.

READ  Liverpool entusiasta del Dundee United Wonderkid Kerr Smith - Paper Talk | notizie di calcio

Finora in questa stagione, la Honda ha lottato con le vittorie Yamaha Vinales e Fabio Quartararo nei round iniziali in Qatar.

Paul Espargaro e Stephan Brandle, intervenuti per il Marchese, si sono classificati ottavo e undicesimo, poi tredicesimo e quattordicesimo rispettivamente per l’Honda Factory Team nel Golfo.

“Sono nervoso”, ha ammesso Marquez giovedì. “Ho le farfalle nello stomaco.”

Quartaro si è classificato secondo assoluto venerdì mentre Joan Mir, l’uomo che ha indossato le scarpe Marchese l’anno scorso per vincere il titolo mondiale Suzuki, ha ottenuto il terzo miglior tempo nonostante non avesse il suo capo ingegnere presente dopo essere risultato positivo al virus Covid-19.

Gli avversari di Marquez hanno ammirato la prestazione dello spagnolo.

“E ‘forte”, ha detto il capitano del torneo Johan Zarco della Ducati-Pramak, che è stato l’ottavo giocatore più veloce.

“Sembra che non stia perdendo nulla della sua supremazia. Non è un otto volte campione del mondo (tutte le classi) per niente. Si adatta all’istante. È meglio di quanto avrei potuto immaginare”.

“Sappiamo quanto sia forte mentalmente e quanto conosca la Honda. Era lo stesso Mark”, ha aggiunto Quartaro.

Ci sono altre due sessioni di allenamento sabato (0855/1230 GMT) prima che le qualificazioni inizino alle 1310 GMT.

Top 10 combinate:

1. Francesco Bagnaia (Ducati) a 1 minuto 39.866 secondi, 2. Fabio Quartararo (Yamaha) a 0.340, 3. Joan Mir (Suzuki) 0.419, 4. Alex Rins (Suzuki) 0.462, 5. Jack Miller (Ducati) 0.470 6 , Marc Marquez (Honda) 0,473, 7. Maverick Vinales (Yamaha) 0,560, 8. Johan Zarco (Pramak) 0,624, 9. Miguel Oliveira (KTM) 0,726, 10. Takaki Nakagami (Honda) 0,745

READ  Howe e De Bruyne positivi al Covid-19, Lingard considera il West Ham con il futuro incerto del Man United, Tuchel su Rudiger, l'Arsenal vuole di più da Aubameyang più le ultime voci di mercato

pel / bsp / dj / dmc