Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il produttore del film “Ferrari” critica gli attori italiani dopo aver accusato di appropriazione culturale la squadra di Adam Driver

Il produttore del film “Ferrari” critica gli attori italiani dopo aver accusato di appropriazione culturale la squadra di Adam Driver

Il produttore italiano Andrea Iervolino ha difeso pubblicamente la scelta di Adam Driver nel ruolo principale FerrariE rimprovera le accuse di appropriazione culturale e di assunzione di ruoli da parte di attori italiani.


L'80esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia rischia di diventare un affare banale a causa degli scioperi SAG-AFTRA in corso, con sempre più attori che si schierano con i membri in sciopero e quindi incapaci di promuovere i loro prossimi progetti.

L'ultimo film biografico su Michael Mann FerrariIl film ruota attorno alla vita del leggendario pilota automobilistico Enzo Ferrari e al suo rapporto turbolento con sua moglie, Si è assicurata un accordo temporaneo SAG-AFTRA prima del festival, consentendo ai suoi attori di presenziare al popolare evento di Venezia.

Ma essendo uno dei film più attesi che saranno presentati in anteprima a Venezia quest'anno, Ferrari È stato criticato per l'utilizzo di attori di origine americana in ruoli che secondo alcuni dovrebbero essere assegnati esclusivamente ad attori italiani.

Il casting dell'attore americano Adam Driver è stato accolto con accuse di “appropriazione culturale”. Foto: Getty

Al festival ha partecipato Pierfrancesco Favino, uno degli attori italiani più famosi, protagonista del film di guerra di produzione italiana Comandante, presentato in anteprima insieme a Ferrari a Venezia quest'anno.

Intervenendo alla cerimonia di premiazione, Favino ha lanciato accuse di “appropriazione culturale”. Ferrari Per scegliere Adam Driver, nato a San Diego, California, per interpretare una delle icone italiane più famose, Enzo Ferrari, originario di Moderna, Italia.

“C’è un problema di appropriazione culturale”.

Pierfrancesco Favino

“I ruoli vengono invece assegnati ad attori stranieri, molto lontani dai veri eroi della storia, a cominciare da accenti strani”, ha detto Favino. Telegrafo. “Se un cubano non può interpretare un messicano, perché un americano può interpretare un italiano? Questo succede solo a noi.” [Vittorio] Gassman avrebbe potuto giocare con la Ferrari. Adesso lo fa l'autista e nessuno dice niente.

READ  Russell Crowe 'ripercorre' i suoi antenati italiani | divertimento
Ferrari Il produttore Andrea Iervolino ha sfidato il cinema italiano a produrre star internazionali come Antonio Banderas e Penelope Cruz dalla Spagna. Foto: Getty

I suoi eventi si svolgono nell'estate del 1957. Ferrari Esplora la vita di Enzo Ferrari durante i suoi primi giorni con la squadra di corse automobilistiche della Scuderia Ferrari Grand Prix come capo di uno dei marchi più iconici e iconici della Formula 1.

Il regista americano Michael Mann (Di lato, SU) dirige il film, mentre seguiamo l'ascesa al potere di Ferrari mentre affronta una relazione turbolenta con sua moglie, Laura Ferrari, interpretata da Penélope Cruz.

Il produttore italiano Andrea Iervolino ha risposto alle critiche di Favino sull'appropriazione culturale, sostenendo che gli attori italiani semplicemente non hanno la reputazione internazionale “per interpretare ruoli da protagonista in film la cui produzione costa circa 100 milioni di dollari, come Ferrari“.

Imparentato: Il regista di The Killer David Fincher sorprende la Mostra del Cinema di Venezia con una strana reazione, tra calorosi applausi

“Il cinema italiano deve guardare oltre l’Italia e trovare sinergie con l’industria cinematografica globale, che vuole investire nelle icone italiane”. Ferrari ha detto il produttore Andrea Iervolino. “Film come FerrariChe sarà distribuito in 150 paesi, promuovendo l'Italia e il genio italiano.

L'attore gallese Christian Bale è stato il primo grande nome ad essere scelto per il ruolo principale di Enzo Ferrari, prima di ritirarsi dal progetto per paura di dover ingrassare per il ruolo. Bale è stato successivamente sostituito dall'attore australiano Hugh Jackman nel 2017, che è stato successivamente sostituito dal candidato all'Oscar Adam Driver nel 2022.

Non è chiaro se per il ruolo fosse stato preso in considerazione un attore italiano.

READ  "The Bear" contiene panini di manzo italiano. Il New Jersey ha qualcosa di meglio