Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Russia avverte l’Europa: se ci sottrarranno le nostre risorse, avremo una risposta dolorosa

La Russia avverte l’Europa: se ci sottrarranno le nostre risorse, avremo una risposta dolorosa

MOSCA (Reuters) – Un alleato del presidente Vladimir Putin ha avvertito martedì l'Europa che la Russia ha già preparato una legislazione per reagire nel caso in cui l'Occidente avesse sequestrato quasi 300 miliardi di dollari di beni russi e li avesse utilizzati per aiutare l'Ucraina.

Dopo che il presidente Vladimir Putin ha inviato truppe in Ucraina nel 2022, gli Stati Uniti e i loro alleati hanno bloccato le transazioni con la Banca centrale russa e il Ministero delle finanze russo, congelando circa 300 miliardi di dollari di asset sovrani russi in Occidente.

Alti funzionari statunitensi vogliono sequestrare beni per aiutare a sostenere l’Ucraina, anche se alcuni banchieri e funzionari europei temono che il semplice sequestro dei beni possa creare un pericoloso precedente.

Sabato la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato un disegno di legge che prevede la confisca dei beni sovrani russi, anche se la parte del leone si trova in Europa.

“Abbiamo anche una risposta pronta”, ha detto all'agenzia di stampa RIA Valentina Matvienko, capo del Senato del parlamento russo. Abbiamo un progetto di legge, che siamo pronti a prendere in considerazione immediatamente, sulle misure di ritorsione”.

“Gli europei perderanno più di noi”, ha detto Matvienko, membro del potente Consiglio di Sicurezza russo.

Matvienko non ha fornito dettagli sulla risposta al sequestro dei beni russi, di cui si sta ancora discutendo in Occidente.

Un’opzione di cui sta discutendo l’Occidente è quella di confiscare il reddito generato dalle attività sottostanti senza confiscare le attività stesse.

Putin afferma che l’Occidente ha scatenato quella che ha descritto come una guerra economica contro la Russia, ma ha esaltato la resilienza dell’economia russa, che è cresciuta del 3,6% lo scorso anno, e il fallimento delle sanzioni nel fermare il commercio russo.

READ  Due australiani sono tra i nove passeggeri rimasti bloccati su un'isola al largo dell'Africa dopo essere arrivati ​​in ritardo sulla loro nave da crociera Norwegian Dawn.

Il Cremlino ha ripetutamente sottolineato che qualsiasi confisca dei suoi beni contraddirebbe tutti i principi del libero mercato proclamati dall’Occidente e che ciò minerebbe la fiducia nel dollaro americano e nell’euro, ostacolando gli investimenti globali e minando la fiducia nelle banche centrali occidentali.

La Russia ha dichiarato che impugnerà in tribunale qualsiasi sequestro dei suoi beni.

Alcuni funzionari russi hanno suggerito che se i beni russi venissero confiscati, i beni degli investitori stranieri bloccati in conti speciali di tipo C in Russia potrebbero affrontare la stessa sorte.

Non è chiaro esattamente quanti soldi ci siano su questi conti.

Il presidente della camera bassa del parlamento russo, Vyacheslav Volodin, ha dichiarato lunedì che la Russia ha ragioni per impossessarsi dei beni occidentali dopo il passo compiuto dalla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti.

Volodin ha affermato che dei 280 miliardi di dollari di beni russi congelati all’estero, solo 5-6 miliardi di dollari si trovano negli Stati Uniti, mentre circa 210 miliardi di euro (224 miliardi di dollari) si trovano nell’Unione Europea. Reuters