Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Nuova Delhi sta soffocando mentre un incendio in una montagna di rifiuti diffonde fumi pericolosi

Nuova Delhi sta soffocando mentre un incendio in una montagna di rifiuti diffonde fumi pericolosi

Moni Sharma/AFP/Getty Images

Il fumo si alza da un incendio scoppiato nella discarica di Ghazipur a Nuova Delhi il 22 aprile 2024.


Nuova Delhi
CNN

India Martedì la capitale è soffocata dai fumi tossici, mentre una densa foschia acre si diffonde da un incendio in una discarica a molti piani, l'ultimo di una serie di incendi che le autorità sono riuscite a spegnere. Ha lottato per anni Per metterlo sotto controllo.

Parti della discarica di Ghazipur a Nuova Delhi hanno preso fuoco domenica, emettendo calore pericoloso, emettendo gas metano e aumentando il bilancio delle vittime. Le crescenti sfide climatiche in India. Martedì, l'incendio nella più grande discarica della capitale era stato in gran parte spento, ma i residenti che vivevano nelle vicinanze lamentavano irritazioni alla gola e agli occhi a causa dell'aria acre e persistente, secondo quanto riportato dai media locali.

La causa dell'incendio è ancora sconosciuta. Gli incendi delle discariche sono spesso causati da gas combustibili creati dalla decomposizione dei rifiuti.

Noemi Cassanelli/CNN

Il fumo si è alzato il 23 aprile, in seguito all'incendio scoppiato nella discarica di Ghazipur a Nuova Delhi, in India.

Adnan Obaidi – Reuters

Gli incendi bruciano nella discarica di Ghazipur a Nuova Delhi, in India, il 22 aprile 2024.

Ogni anno, quando i livelli di mercurio aumentano durante la torrida estate di Nuova Delhi, le discariche della città prendono fuoco e i rifiuti in decomposizione alimentano le emissioni di metano che stanno riscaldando il clima dell’India.

Il metano è il secondo gas serra più abbondante dopo l’anidride carbonica, ma contribuisce in modo più efficace alla crisi climatica perché intrappola più calore. Secondo GHGSat, che monitora le emissioni via satellite, l’India produce più metano dalle discariche di qualsiasi altro paese.

READ  Grande dimostrazione di forza della polizia, silenzio di Xi Jinping

Secondo un rapporto del 2023, la montagna di rifiuti di Ghazipur è solo una delle circa 3.000 discariche indiane traboccanti di rifiuti in decomposizione e che emettono gas pericolosi. un report Dal Center for Science and Environment, un'agenzia di ricerca senza scopo di lucro di Nuova Delhi. Con i suoi 65 metri di altezza, quasi l'altezza dello storico Taj Mahal, è un pugno nell'occhio che sovrasta le case circostanti, danneggiando la salute dei residenti.

Secondo l’organizzazione no-profit Global Clean Air Initiative, l’esposizione al gas metano può peggiorare le malattie polmonari, causare asma e aumentare il rischio di ictus.

Noemi Cassanelli/CNN

La discarica di Ghazipur a Nuova Delhi il 23 aprile, dopo che lì era scoppiato un incendio.

Le emissioni di metano non sono l’unico pericolo che emerge dalle discariche. Nel corso di decenni, le tossine si sono infiltrate nel terreno, contaminando le riserve idriche di migliaia di persone che vivono nelle vicinanze.

In Con lo stessoun'altra delle grandi discariche di Delhi, i residenti nel 2022 lamentavano ferite cutanee profonde e dolorose e problemi respiratori dovuti ad anni di vita vicino alla pericolosa collina.

Secondo un rapporto del luglio 2022 di un comitato incaricato di contenere gli incendi nella discarica di Ghazipur, ogni giorno arrivano più di 2.300 tonnellate di rifiuti solidi.

La Delhi Municipal Corporation utilizza droni ogni tre mesi per monitorare le dimensioni della montagna di rifiuti e sta sperimentando modi per estrarre gas metano da essa, afferma il rapporto.

Ma le autorità faticano a tenere il passo con l’afflusso di rifiuti nel sito, che ha superato la sua capacità nel 2002.

READ  Un tribunale thailandese sospende in parlamento il leader del movimento “Move Forward” poche ore prima del voto per l'elezione del primo ministro Tailandia

Noemi Cassanelli/CNN

Si vedono bovini vicino alla discarica di Ghazipur il 23 aprile 2024.

Il comitato ha affermato che la bioestrazione per estrarre gas metano è stata lenta e che le autorità locali difficilmente riusciranno a raggiungere il loro obiettivo di “livellare la montagna di rifiuti” quest’anno.

Le soluzioni al problema dei rifiuti sono state delineate in un rapporto del governo indiano del 2019, che raccomandava di formalizzare il settore del riciclaggio e di installare più impianti di compost. Ma mentre nel paese sono stati apportati alcuni miglioramenti, come il miglioramento della raccolta dei rifiuti porta a porta e del trattamento dei rifiuti, le discariche indiane continuano a crescere.

Nell’ambito della sua iniziativa “Clean India”, il primo ministro indiano Narendra Modi ha affermato che si stanno compiendo sforzi per rimuovere montagne di rifiuti e trasformarle in aree verdi. Se raggiunto, questo obiettivo potrebbe alleviare parte della sofferenza di coloro che vivono all’ombra di enormi discariche di rifiuti e aiutare il mondo a ridurre le emissioni di gas serra.

Vipin Kumar/Hindustan Times/Getty Images

I vigili del fuoco lavorano per spegnere l'incendio nella discarica di Ghazipur il 22 aprile 2024 a Nuova Delhi, in India.

Ma anche se l’India vuole ridurre la produzione di metano, non si è unita ai 155 paesi che hanno firmato l’accordo. Impegno globale sul metanoSi tratta di un accordo per ridurre collettivamente le emissioni globali di almeno il 30% rispetto ai livelli del 2020 entro il 2030. Gli scienziati stimano che la riduzione potrebbe ridurre l’aumento della temperatura globale dello 0,2% e aiutare il mondo a raggiungere l’obiettivo di mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 1,5 gradi Celsius. Centigrado.

READ  Due persone annegano in Perù quando le onde anormalmente grandi del vulcano Tonga colpiscono la costa | Perù

L’India ha dichiarato che non aderirà perché la maggior parte delle sue emissioni di metano provengono dall’agricoltura: circa il 74% da animali da fattoria e risaie contro meno del 15% dalle discariche.