Febbraio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La proprietà intellettuale italiana acquista attività di raffinazione e carburanti da Exxon in Italia

La proprietà intellettuale italiana acquista attività di raffinazione e carburanti da Exxon in Italia

MILANO (Reuters) – Il principale gruppo italiano di carburanti e mobilità IP ha dichiarato martedì di aver firmato un accordo per l’acquisto di carburanti e attività di raffinazione di proprietà di Exxon Mobil Corp. (XOM.N) Una filiale di Esso Italiana.

Prima della pandemia, Exxon si era impegnata a vendere dozzine di proprietà in Asia, Africa, Stati Uniti ed Europa per raccogliere 15 miliardi di dollari con l’obiettivo di ridurre il proprio debito.

Nell’ultimo anno, il più grande produttore di petrolio degli Stati Uniti ha cercato di accelerare i suoi piani di disinvestimento, approfittando del crescente interesse per le sue partecipazioni in un contesto di aumento dei prezzi del petrolio e del gas.

In base all’accordo di martedì, IP acquisirà il 75% di una raffineria con sede a Trecate, vicino a Milano, che non possiede già e il 12,5% di Disma, che gestisce un deposito di carburante per aviazione all’aeroporto di Milano Malpensa.

La IP di famiglia acquisirà anche tutte le attività di vendita di carburanti della Esso Italiana in Italia, i depositi di Genova, Arluno e Chivasso e la società Engycalor Energia Calore, che controlla il deposito di bitume di Napoli e si occupa della vendita alla clientela business.

L’IP non ha rivelato i dettagli finanziari dell’accordo.

La società italiana ha affermato che l’accordo aumenterà i volumi di produzione di IP, aggiungendo che la sua capacità di raffinazione raddoppierà a quasi 10 milioni di tonnellate all’anno grazie al pieno controllo della raffineria di Trecate.

Il ministro dell’Economia italiano Giancarlo Giorgetti ha accolto con favore l’annuncio dell’accordo, che dovrebbe essere finalizzato nei prossimi sei mesi.

Giorgetti ha dichiarato in un tweet sul suo account ufficiale: “Rappresenta il rafforzamento di un player italiano in un mercato fortemente sviluppato in un momento complesso. Il governo sta monitorando attentamente l’intero settore anche in Europa”.

READ  'La regolamentazione del sistema è fondamentale': un socio Bonelli spiega le radicali riforme legislative in Italia

L’operazione non include 2.200 stazioni di servizio a marchio Esso, che sono già state vendute a terzi mantenendo un rapporto di fornitura attraverso accordi di “grossista a marchio”, che saranno trasferite all’IP.

Il negozio di investment banking CC & Soci è stato il consulente finanziario per la proprietà intellettuale. L’assistenza legale M&A è stata prestata dallo studio legale Bianchi Ludovici di Gatti Pavesi, mentre la due diligence legale e l’assistenza fiscale e antitrust sono state curate rispettivamente da Carabba & Partners e BonelliErede.

(Segnalazione di Francesca Landini; Montaggio di Gianluca Cemraro ed Emilia Sithole Matares)

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.