Maggio 20, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La polizia metropolitana emetterà le prime 20 multe per feste di chiusura a Downing Street

La polizia britannica è pronta a emettere le prime multe per gli incontri negli uffici e nella residenza di Boris Johnson che hanno violato le regole di blocco del COVID-19, suscitando nuove richieste per le dimissioni del primo ministro.

La polizia sta indagando su 12 riunioni tenutesi a Downing Street e al Cabinet Office nel 2020 e nel 2021 dopo che un’indagine interna ha affermato che lo staff di Johnson si è divertito a feste intrise di alcol, con il leader britannico che ha partecipato ad alcuni eventi lui stesso.

Le azioni della polizia hanno confermato, per la prima volta, che i regolamenti senza precedenti per proteggere la nazione dal COVID-19 erano stati violati da funzionari nel cuore del governo che li aveva progettati.

I destinatari delle multe non saranno identificati ma Downing Street ha precedentemente affermato che rivelerà se il primo ministro è stato multato.

Un portavoce di Johnson ha confermato che per il momento non era stata inflitta alcuna multa al Primo Ministro.

La polizia ha affermato che potrebbero essere ancora inflitte multe aggiuntive poiché hanno continuato a lavorare attraverso le prove fornite loro dalle indagini interne.

“Oggi inizieremo provvisoriamente a rinviare 20 avvisi di penalità fissa che verranno emessi per aver violato le normative COVID-19”, ha affermato la polizia metropolitana in una nota.

Le sanzioni saranno tecnicamente emesse dall’Ufficio del casellario giudiziario ACRO.

Johnson esce dalla porta di Downing Street con in mano un fascicolo.
L’ufficio di Boris Johnson ha confermato che il Primo Ministro per il momento non ha emesso una multa. (Reuters: John Sibley)

La dichiarazione ha immediatamente suscitato indignazione che ha minacciato di licenziare Johnson all’inizio di quest’anno, quando i membri del suo partito hanno iniziato a chiedergli di dimettersi e la fiducia del pubblico nella sua leadership è crollata.

“Boris Johnson Downing Street è stato condannato per aver infranto la legge”, ha affermato Angela Rayner, vice leader del partito laburista di opposizione.

Un portavoce del signor Johnson ha negato che il primo ministro avesse fuorviato il Parlamento sui partiti e che avesse accettato la piena responsabilità di ciò che stava accadendo a Downing Street.

“Ha chiarito la sua comprensione degli eventi in ogni momento”, ha detto il portavoce.

Gli incontri, molti dei quali si sono verificati quando le persone non hanno potuto partecipare ai funerali o salutare i propri cari che muoiono in ospedale a causa delle rigide regole di blocco del COVID-19, sono stati rivelati per la prima volta alla fine del 2021.

READ  Una commissione del Senato brasiliano ha approvato un rapporto che chiede l'incriminazione del presidente Jair Bolsonaro per la gestione del coronavirus