Ottobre 23, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La NASA riassegna due astronauti Boeing Starliner a SpaceX Crew Dragon

I membri dell’equipaggio della NASA sulla missione SpaceX Crew-5 alla Stazione Spaziale Internazionale. Nella foto da sinistra, gli astronauti della NASA Nicole Mann e Josh Cassada. credito: NASA

NASA Gli astronauti recitanti riassegnati Nicole Mann e Josh Cassada spazioX Missione Crew-5 verso la Stazione Spaziale Internazionale come parte del Programma Equipaggio Commerciale.

Mann e Cassada serviranno rispettivamente come comandante e pilota della navicella spaziale per la missione Crew-5. Ulteriori membri dell’equipaggio saranno annunciati in un secondo momento.

Il lancio di Crew-5 è previsto entro l’autunno 2022 su un razzo Falcon 9 dal Launch Complex 39A del Kennedy Space Center della NASA in Florida. Il duo e i loro colleghi si uniranno all’equipaggio della spedizione a bordo della stazione per un soggiorno prolungato per condurre attività scientifiche a beneficio dell’umanità e dell’esplorazione.

Nicole e Josh hanno svolto un lavoro straordinario aprendo la strada all’addestramento e al percorso da seguire per far volare gli astronauti a bordo della navicella spaziale Starliner di Boeing. Hanno acquisito esperienza che avanzeranno mentre si addestrano a volare a bordo della navicella spaziale Crew Dragon di SpaceX e lavoreranno a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, ha affermato Catherine Lueders, amministratore associato della direzione delle operazioni spaziali presso la sede della NASA a Washington. “Il team della NASA è fortunato ad avere due membri dell’equipaggio commerciale e continuerà a lavorare con Boeing e SpaceX per preparare gli astronauti della NASA e i nostri partner internazionali a volare da e verso la Stazione Spaziale Internazionale su veicoli spaziali americani”.

Veicolo spaziale Boeing CST-100 Starliner in orbita

Illustrazione artistica della navicella spaziale CST-100 Starliner di Boeing in orbita. credito: Boeing

A Mann e Cassada erano state precedentemente assegnate missioni rispettivamente nel Boeing Crew Flight Test della NASA e nella missione Boeing Starliner 1 della NASA. La NASA ha stabilito che è importante eseguire questi reset per consentire a Boeing il tempo di completare lo sviluppo dello Starliner mentre continuano i piani per gli astronauti di acquisire esperienza nel volo spaziale per soddisfare le esigenze future delle missioni dell’agenzia.

READ  Un esopianeta estremo - Giove così caldo che piove ferro - è ancora più strano di quanto si pensasse inizialmente

Gli astronauti della NASA Butch Willmore, Mike Fink e Sonny Williams continueranno a fornire competenze a Boeing mentre l’agenzia si prepara per il test di volo della Boeing per l’equipaggio della NASA. Ulteriori missioni Boeing saranno condotte in futuro.

Mann è un nativo della California e un colonnello del Corpo dei Marines. Ha conseguito un Bachelor of Science in Mechanical Engineering presso la US Naval Academy e un Master of Science in Mechanical Engineering con una specializzazione in Fluid Mechanics presso la Stanford University. È un pilota collaudatore F/A-18 con oltre 2.500 ore di volo in più di 25 velivoli. La NASA ha scelto Mann come astronauta nel 2013. Questo sarà il suo primo volo nello spazio.

SpaceX Crew Dragon attracca alla Stazione Spaziale Internazionale

Il concept di questo artista mostra uno SpaceX Crew Dragon che si attracca alla Stazione Spaziale Internazionale, come farebbe durante una missione per il Commercial Crew Program della NASA. La NASA sta collaborando con Boeing e SpaceX per costruire una nuova generazione di veicoli spaziali di classe umana in grado di trasportare astronauti sulla stazione e di nuovo sulla Terra, ampliando così le opportunità di ricerca in orbita. Credito: SpaceX

“È stata l’opportunità di una vita di allenarsi su un nuovissimo veicolo spaziale, il Boeing Starliner, ed è stato fantastico lavorare con il team Boeing”, ha detto Mann. “Sono lieto di avere l’opportunità di allenarmi su un’altra nuova navicella spaziale, la SpaceX Crew Dragon, e apprezzo la differenza alla NASA che lo ha reso possibile. Sono pronto a volare e servire sulla Stazione Spaziale Internazionale”.

Cassada è cresciuto a White Bear Lake, Minnesota, ed è un fisico e pilota collaudatore della Marina degli Stati Uniti. Ha frequentato il college in Michigan e poi ha completato il suo dottorato di ricerca. Ricerca presso il Fermi National Accelerator Laboratory prima di diventare pilota navale. Cassada ha accumulato oltre 4.000 ore di volo in più di 45 aerei diversi. La NASA lo ha scelto come astronauta nel 2013. Questo sarà il suo primo volo spaziale.

READ  La missione Inspiration4 di SpaceX verrà lanciata il 15 settembre

“È stato fantastico passare gli ultimi anni ad allenarsi con il team congiunto Boeing e NASA, e non vedo davvero l’ora di avere l’opportunità ora di allenarmi anche con SpaceX su un nuovo veicolo spaziale. L’allenamento incrociato in entrambi i programmi è un’opportunità unica per imparare, ma anche fornire informazioni preziose per i futuri astronauti alla guida di questi veicoli spaziali.” E, naturalmente, Nicole e io siamo molto entusiasti di lavorare a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, svolgere le operazioni attuali e anche contribuire all’esplorazione futura oltre l’orbita terrestre bassa. “

Per più di 20 anni, la NASA ha costantemente fatto vivere e lavorare gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale, facendo progredire le conoscenze scientifiche e dimostrando nuove tecnologie, rendendo impossibili le scoperte della ricerca sulla Terra. Come sforzo globale, 242 persone provenienti da 19 paesi hanno visitato l’esclusivo Microgravity Laboratory che ha ospitato più di 3.000 ricerche e ricerche educative di ricercatori in 108 paesi.

La stazione è un test fondamentale per la NASA per comprendere e superare le sfide del volo spaziale a lungo termine e per espandere le opportunità commerciali nell’orbita terrestre bassa. Poiché le società commerciali si concentrano sulla fornitura di servizi di trasporto spaziale umano e sullo sviluppo di una solida economia LEO, la NASA è libera di concentrarsi sulla costruzione di veicoli spaziali e razzi per missioni nello spazio profondo sulla Luna e Marte.