Marzo 2, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La missione lunare americana non ha alcuna possibilità di un atterraggio morbido sulla superficie lunare

La missione lunare americana non ha alcuna possibilità di un atterraggio morbido sulla superficie lunare

Commenta la foto,

Astrobotic immaginava un falco pellegrino che atterrava sull'emisfero settentrionale della Luna alla fine di febbraio

La compagnia dietro la missione ha detto che il lander statunitense “non aveva alcuna possibilità” di effettuare un atterraggio morbido sulla Luna a causa di una perdita di carburante.

Astrobotic, con sede a Pittsburgh, ha affermato che c'è abbastanza propellente per far funzionare il lander Peregrine come un veicolo spaziale.

Si prevede che il lander finirà il carburante in circa 40 ore, ha detto la società poco dopo le 17:00 GMT di martedì.

Lunedì Peregrine ha avuto problemi non appena è scesa dalla cima del razzo di lancio.

“A causa della perdita di propellente, sfortunatamente non c'è alcuna possibilità di un atterraggio morbido sulla Luna”, ha detto Astrobotic in una dichiarazione pubblicata su X, precedentemente su Twitter.

“Il team ha aggiornato le sue stime e ora prevediamo di rimanere senza propellente entro circa 40 ore da oggi: un miglioramento rispetto alla stima di ieri sera.

“Il team continua a lavorare per trovare modi per prolungare la vita operativa del Peregrine”.

Il lander da 1,2 tonnellate è stato lanciato da Cape Canaveral, in Florida, alle 02:18 ET (07:18 GMT) di lunedì, con l'obiettivo di atterrare a fine febbraio.

Ma nelle prime ore del suo viaggio, gli ingegneri notarono che il potenziale lander lunare faticava a mantenere i pannelli solari puntati verso il sole per caricare la batteria.

La causa fu subito attribuita a una grave perdita nel sistema di propulsione che stava spingendo il Peregrine fuori allineamento.

Per mantenere il corretto orientamento in volo, i motori di propulsione del Peregrine ora devono fare gli straordinari, consumando una parte maggiore della riserva di carburante in diminuzione.

Astrobotic calcola che il veicolo ha abbastanza propellente per durare meno di due giorni prima che le riserve si esauriscano e la navicella inizi a cadere a pezzi.

Quando arriverà quel momento, Peregrine perderà rapidamente energia, poiché i suoi pannelli solari non raccoglieranno più la luce solare.

Anche prima dell’annuncio di Astrobotic di martedì, era ormai chiaro che uno sbarco sulla Luna – il primo per gli Stati Uniti in mezzo secolo – era impossibile.

Commenta la foto,

Un'immagine di Peregrine di strati isolanti ritorti sembra confermare il problema della spinta

L’agenzia spaziale statunitense, la NASA, ha acquistato a bordo del lander cinque strumenti per studiare l’ambiente della superficie lunare prima di inviare gli astronauti sul posto entro la fine di questo decennio.

Astrobotic è la prima di tre società statunitensi a inviare un lander sulla Luna quest’anno nell’ambito di una nuova partnership pubblico-privata con la NASA.

Insieme ad altri due progetti commerciali – Intuitive Machines e Firefly – pianificano sei missioni sulla superficie lunare nel 2024.

La NASA ritiene che la sua nuova partnership lunare con il settore privato porterà maggiore innovazione e ridurrà i costi nel tempo. L’agenzia afferma di essere pronta al fallimento di alcune di queste missioni.

La navicella spaziale Peregrine è stata lanciata a bordo del volo inaugurale di un razzo Vulcan, un razzo sviluppato da un decennio dalla United Launch Alliance (ULA), una joint venture tra Boeing e Lockheed Martin.

READ  Addio, Pierce. La ISS è stata dismessa e pronta per un devastante rientro