Dicembre 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La lobby imprenditoriale afferma che l’economia italiana ha visto una crescita del 4,1% quest’anno

Bloomberg

Il dibattito sulla prossima mossa in Bonds non è mai stato più feroce

(Bloomberg) – Non è difficile in questi giorni trovare investitori per segnalare la fine del trend rialzista decennale dei titoli del Tesoro, ma dopo il peggior trimestre dal 1980, i rialzisti sono pronti a riguadagnare parte della ribalta. Il risultato è che il dibattito sul prossimo passo nel più grande mercato obbligazionario del mondo, un mercato con implicazioni di vasta portata per tutte le classi di attività, è in aumento. Quelli che hanno dichiarato un mercato ribassista nel 2018, quando i rendimenti a 10 anni hanno superato il 3%, e che sono tornati pessimisti. Per quanto riguarda l’altro campo, inclusi i gestori di fondi di Mitsubishi UFJ Kokusai Asset Management Co. E Northern Trust Asset Management, è tutto solo rumore. Dicono che i buoni del Tesoro sono attraenti dal punto di vista che l’inflazione rimarrà contenuta e la crescita alimentata dagli stimoli svanirà, ed è possibile che i ribassisti abbiano finalmente lasciato entrare, poiché la Fed ha detto che consentirà all’inflazione di aumentare leggermente, mentre la crescita senza precedenti le somme sembrano essere lo stimolo Stimolo fiscale per riprendersi dall’epidemia. Tuttavia, i rialzisti sono fermamente convinti che la strada da percorrere sia lunga e che i tassi esterni insignificanti alimentano la domanda di buoni del Tesoro, e c’è un’altra situazione in cui nessuna delle due parti si è dimostrata del tutto corretta: Ben Carlson di Ritholtz Wealth Management afferma che l’aumento della volatilità In effetti, con l’era dei megatrend sostanzialmente finita, ecco un gruppo di investitori le cui opinioni domineranno l’ambito del dibattito. Hanno parlato come i rendimenti a 10 anni dai massimi pre-pandemici sono crollati vicino all’1,8%, con aspettative di inflazione vicine ai massimi pluriennali. Nel frattempo, gli operatori stanno valutando le proposte fiscali nel prossimo piano di stimolo degli Stati Uniti, una potenziale chiave per il percorso del Tesoro, e forse tutti i mercati, per il resto del 2021.17 trilioni di yen ($ 155 miliardi), dicono che i buoni del Tesoro sono attraenti in parte a causa di l’impegno della Fed. Politica facile. La banca centrale acquista quasi 120 miliardi di dollari in buoni del Tesoro e debito ipotecario ogni mese messi insieme. Indica inoltre che non aumenterà il suo tasso di riferimento almeno fino alla fine del 2023, anche con prezzi sul mercato in tempi più ristretti. “Circa l’1,7% potrebbe essere il massimo post-prezzo in una potenziale ripresa economica degli Stati Uniti”, ha detto Cato. I responsabili delle politiche federali hanno ripetutamente affermato che manterranno la loro attuale politica monetaria. Se la percezione del mercato delle prospettive economiche dalla Fed si avvicina, i rendimenti a 10 anni potrebbero scendere a circa l’1,5%. ” Peter Yee, direttore del reddito fisso a breve termine e responsabile della ricerca sul credito presso la Northern Trust Asset Management, che supervisiona quasi un trilione di dollari, afferma di aver acquistato “opportunisticamente” i titoli del Tesoro quando i rendimenti aumentano. Con milioni senza lavoro, vede la ripresa su larga scala che la Fed sta cercando per anni dopo, anche dopo i forti numeri di lavoro per marzo. “La nota del Tesoro degli Stati Uniti all’1,7% è un ottimo valore comparativo rispetto al rendimento da dividendo a termine stimato dell’S & P 500 a poco meno dell’1,5%”, afferma Stephen Oh, responsabile globale del credito e del reddito fisso presso PineBridge Investments, che gestisce circa 126 miliardi di dollari. Se i tassi aumentano troppo, ci sarà un morso di attività rischiose e l’economia, e la Federal Reserve farà qualcosa per impedirlo. “L’aumento dei rendimenti delle obbligazioni a 10 anni ha spinto gli aumenti. aveva anticipato di diversi anni in avanti. Quando le obbligazioni a 30 anni hanno raggiunto circa il 2,5% il mese scorso, sono diventate “tatticamente attraenti”, ha detto. “Crediamo che rimarremo in un contesto inflazionistico inferiore sia negli Stati Uniti che a livello globale”, Oh “La crescita riprenderà dopo Covid, ma non accelererà a un punto sufficiente a provocare un aumento tangibile dei rendimenti”. Jim Levis, chief investment officer for general fixed income presso M&G Investments, che gestisce 339 miliardi di sterline ( $ 465 miliardi), afferma che la società ha acquistato titoli del Tesoro per 30 anni nei suoi portafogli multi-asset. Per lui, è l’aumento dei tassi di interesse a lungo termine attesi a livelli che superano le aspettative più rigide dei membri del tasso sui fondi Fed a lungo termine del FOMC. “È ora di iniziare l’espansione dei buoni del Tesoro degli Stati Uniti”, ha detto. “Ci sono stati problemi di inflazione durante la mia carriera, ma non si sono mai concretizzati. E come tale, ho sempre imparato a mantenere i nervi saldi, a guardarlo e ad aspettarmi che queste cose siano temporanee”. Bears: Susan Buckley, amministratore delegato di strategie liquide globali presso QIC Ltd. A Brisbane, che gestisce 85 miliardi di dollari australiani ($ 65 miliardi), il fatturato decennale degli Stati Uniti dovrebbe raggiungere oltre il 2% quest’anno, un livello visto l’ultima volta nell’agosto 2019. “Abbiamo assistito a un rapido aumento dei rendimenti “, Ha detto. Più e più velocemente di quanto ci aspettassimo dalla fine dello scorso anno.” “Poiché i mercati hanno acquisito maggiore fiducia nell’introduzione del vaccino, in particolare il successo negli Stati Uniti, l’attività economica continua a sorprendere al rialzo. Ed Yardeni, fondatore di Yardeni Research Inc., afferma che un rendimento di 10 anni raggiungerà un potenziale 2 % nei prossimi mesi. Poi 3% o più entro la fine del prossimo anno. Si basa sul lancio del vaccino statunitense e su tutti gli stimoli nell’economia, che dovrebbero portare i parametri di crescita a livelli pre-epidemici. Sta anche aspettando un aumento del rapporto rame / oro, un indicatore del sentimento di rischio. Storicamente ben collegato ai rendimenti. “Il rendimento più elevato ha molto senso data la straordinaria forza dell’economia e l’aumento dell’inflazione pressioni “, ha detto.” Luca Paulini, chief strategist presso Pictet Asset Management, che sovrintende 242 miliardi di franchi svizzeri ($ 262 miliardi) “, dice Luca Paulini.:” Durante i prossimi mesi, gli indicatori economici, in particolare il PIL reale, probabilmente torneranno a quello che erano prima della pandemia. “Paulini ha detto in un webinar che la società ha tenuto il 31 marzo:” È un problema per i mercati perché Qui potrebbe costringere la Fed a inasprire “I rischi delle letture sull’inflazione – non solo le aspettative di inflazione – iniziano a salire. Ad un certo punto potrebbe limitare la spesa, poiché è chiaro che il potere d’acquisto sarà eroso dall’inflazione. Esiste un rischio reale di un’inflazione improvvisa al rialzo. Eileen Stokes, gestore di portafoglio presso Loomis Sayles & Co., che gestisce circa $ 348 miliardi, afferma che le incognite future sono difficili da trattenere, incluso il modo in cui lo stimolo aggiuntivo funziona attraverso l’economia. Stokes vede i rendimenti delle obbligazioni a 10 anni aumentare di quasi 20 Una base solo a 50 punti base nel prossimo anno o due, ha detto Stokes, riferendosi all’inflazione, alla crescita e ai ricavi: “Non mi aspetto nulla di impazzito.” “Si è già sentito molto dolore. E dobbiamo ricordare a noi stessi che torneremo anche a tutte le questioni di cui avevamo a che fare prima di Covid “, come gli enormi oneri del debito, le tendenze demografiche e i cambiamenti tecnologici, e proveremo a capire come sono cambiate queste forze. Fluttuazioni: Carlson , Director of Institutional Asset Management di Ritholtz, ignora l’idea di grandi tendenze. “Ciò ha caratterizzato gli ultimi decenni nei titoli del Tesoro. Le sue prospettive sono caratterizzate da periodi di volatilità. Una maggiore volatilità potrebbe essere imminente, in parte perché la durata nel il mercato del debito si sta avvicinando a un livello record. Ciò significa che le variazioni del rendimento porteranno a una maggiore volatilità dei prezzi, possibilmente a flussi più rapidi in entrata e in uscita dal mercato, “Siamo stati tutti adattati a credere che ci siano sempre questi enormi cicli lunghi “, Ha detto.” Ma forse abbiamo cicli più brevi in ​​cui ci sono scatti, le persone tornano da loro e le rese si spostano ovunque. Questa è una specie di nuovo sistema. “Per altri articoli come questo, visita il sito bloomberg.com. Iscriviti ora per rimanere aggiornato sulla fonte di notizie economiche più affidabile. © 2021 Bloomberg LP

READ  Uno YouTuber danese, Albert Derlund, è morto mentre girava un video nelle Alpi