Luglio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il vertice del Pacifico di Biden subisce una battuta d’arresto a causa dell’assenza del primo ministro delle Isole Salomone dalla riunione Forum delle Isole del Pacifico

Il vertice del Pacifico di Biden subisce una battuta d’arresto a causa dell’assenza del primo ministro delle Isole Salomone dalla riunione  Forum delle Isole del Pacifico

La Casa Bianca si è detta delusa dal fatto che il primo ministro delle Isole Salomone Manasseh Sogavare non parteciperà al vertice delle Isole del Pacifico con Joe Biden la prossima settimana.

Lunedì il presidente degli Stati Uniti ospiterà un secondo vertice con i leader del Forum delle Isole del Pacifico alla Casa Bianca come parte dei suoi sforzi per rafforzare l’impegno con una regione in cui gli Stati Uniti sono impegnati in una battaglia per l’influenza con la Cina.

“Siamo delusi dal fatto che il primo ministro Sogavare delle Salomone non abbia intenzione di partecipare”, ha detto un funzionario dell’amministrazione Biden.

Sogavare ha utilizzato il suo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York venerdì per elogiare la cooperazione cinese allo sviluppo, descrivendola come “meno restrittiva, più reattiva e più compatibile con le nostre esigenze nazionali”, e ha affermato che Pechino è il suo principale partner infrastrutturale.

Sogavare ha affermato di aver raggiunto un accordo con il presidente Xi Jinping durante la sua visita in Cina a luglio alle Isole Salomone per raggiungere lo sviluppo attraverso le politiche cinesi, tra cui la Belt and Road Initiative e la Global Security Initiative.

Separatamente, Cina e Timor Est hanno annunciato di aver trasformato le relazioni bilaterali in un partenariato strategico globale, che potrebbe dare a Pechino maggiore influenza nella regione.

Pechino ha dichiarato sabato che l’accordo è arrivato dopo che Xi ha incontrato il primo ministro di Timor Est, Xanana Gusmão, nella città orientale cinese di Hangzhou, prima della cerimonia di apertura dei Giochi asiatici. “Le due parti aumenteranno il sostegno reciproco e miglioreranno la cooperazione internazionale”, ha affermato Xi.

READ  L'enorme numero di vittime rallenta il processo di identificazione nella base militare
Il primo ministro delle Isole Salomone Manasseh Sogavare, a sinistra, e il presidente cinese Xi Jinping si incontrano a Pechino a luglio. Foto: Reuters

L’anno scorso, quando José Ramos-Horta è stato insediato come quinto presidente di Timor Est dall’indipendenza del paese nel 2002, il premio Nobel si è impegnato a stringere legami più stretti con la Cina, soprattutto nei settori dell’energia, dell’agricoltura e delle infrastrutture.

Nell’ambito dello sviluppo delle loro relazioni, Cina e Timor Est hanno deciso di cooperare nel quadro dell’iniziativa Belt and Road sostenuta da Xi, che potrebbe aprire la strada agli investimenti nelle infrastrutture. Timor Est sta anche cercando di iniziare a produrre gas naturale dal suo principale giacimento di Sunrise intorno al 2030, nella speranza di sviluppare il progetto offshore che è rimasto bloccato nel limbo per decenni.

Una dichiarazione congiunta rilasciata sabato afferma che le due parti hanno concordato di chiudere le interazioni militari ad alto livello e di espandere gli investimenti bilaterali e la cooperazione in settori quali le infrastrutture e il cibo.

Il vertice del Pacifico di Biden con il forum dei 18 membri è previsto lunedì e martedì a Washington.

Al vertice parteciperà invece il ministro degli Esteri delle Isole Salomone, Jeremiah Maneli, secondo l’Australian Broadcasting Corporation ABC.

L’ufficio del primo ministro delle Isole Salomone non ha risposto a una richiesta di commento della Reuters.

Anche il primo ministro di Vanuatu Sato Kilman non parteciperà all’incontro, perché tutti i legislatori del governo di Vanuatu dovranno essere in Parlamento lunedì per un voto di sfiducia, ha detto venerdì un funzionario dell’ufficio del primo ministro di Vanuatu Satu Kilman.