Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Almeno 28 morti e molti dispersi nelle inondazioni e colate di lava fredda in Indonesia | Notizie meteorologiche

Almeno 28 morti e molti dispersi nelle inondazioni e colate di lava fredda in Indonesia |  Notizie meteorologiche

Le forti piogge provocano un’inondazione improvvisa e colate di lava fredda dal Monte Marapi, provocando il disastro a Sumatra occidentale.

Almeno 28 persone, tra cui molti bambini, sono morte e molte altre risultano disperse dopo che inondazioni improvvise e colate di lava fredda provenienti da un vulcano hanno colpito l’Indonesia occidentale, secondo i funzionari di soccorso.

Il disastro ha colpito i distretti di Agam e Tana Datar nella provincia di Sumatra occidentale intorno alle 22:30 (15:30 GMT) di sabato, dopo ore di forte pioggia, provocando inondazioni improvvise e grandine, ha detto domenica la Basarnas Search and Rescue Agency in una dichiarazione. Intenso. Colata lavica dal Monte Marapi.

La lava fredda, nota anche come lahar, è materiale vulcanico come cenere, sabbia e ghiaia che viene trasportato lungo le pendici di un vulcano dalla pioggia.

Abdul Malik, capo dell’agenzia regionale di soccorso, ha detto a Reuters che 28 persone sono state uccise, tra cui un bambino di tre anni e uno di otto anni.

Ha aggiunto che altre quattro persone sono ancora indagate nella zona di Agam.

Ha aggiunto: “Oggi continueremo la ricerca nelle due aree”.

Foto e video pubblicati sui social media mostrano grandi massi e uno spesso strato di fango che ricoprono le strade di Sumatra occidentale.

Il disastro arriva appena due mesi dopo che un’altra alluvione mortale ha colpito la stessa isola.

Le autorità hanno inviato una squadra di soccorritori e gommoni per cercare le vittime scomparse e portare le persone nei rifugi.

Il governo locale ha istituito centri di evacuazione e centri di emergenza in diversi luoghi delle due regioni.

L’Indonesia è esposta a frane e inondazioni durante la stagione delle piogge.

READ  I miei figli grandi ce l'hanno con me perché sono una mamma casalinga perché non posso "aiutarli finanziariamente": "Non mi sarei mai aspettato che ciò accadesse"

La settimana scorsa, 15 persone sono state uccise nel Sud Sulawesi dopo che frane e inondazioni hanno spazzato via case e danneggiato strade.

A marzo, almeno 26 persone sono state trovate morte dopo che frane e inondazioni hanno colpito Sumatra occidentale.

Le inondazioni di sabato ad Agam e Tana Datar hanno trasportato lava fredda dal Monte Marapi, il vulcano più attivo di Sumatra e uno dei circa 130 vulcani attivi dell’arcipelago indonesiano.

A dicembre, il vulcano Marapi ha eruttato, lanciando nel cielo una torre di cenere alta fino a 3.000 metri, più alta del vulcano stesso.

Almeno 24 alpinisti, la maggior parte dei quali studenti universitari, morirono nell’eruzione.

Sabato sera, in un altro incidente mortale, almeno 11 persone sono state uccise e decine sono rimaste ferite quando un autobus che trasportava più di 60 studenti delle scuole superiori in viaggio di laurea e i loro insegnanti si è schiantato a Giava, l’isola più grande dell’Indonesia.