Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il tanto atteso visto per nomadi digitali in Italia è ora aperto ai richiedenti

Trasferirsi e vivere in Italia è diventato più semplice con il nuovo visto per nomadi digitali. Fotografia/Immagini Getty

Dalla scorsa settimana, il visto per nomadi digitali in Italia è stato aperto ai richiedenti e il tuo sogno di trasferirti in Italia – per vivere la dolce vita – ora può diventare realtà.

I legislatori italiani si aggrappano da anni a “La Garotta”; Grazie alla possibilità di un visto italiano per i lavoratori a distanza, ci permette di immaginare una vita mangiando pizza e frequentando palazzi. Infine, l'annuncio della scorsa settimana ha confermato che il visto per nomadi digitali del Paese è entrato in vigore il 4 aprile.

Ma non fare ancora le valigie e scambiare il tuo flat white con un espresso. Esistono norme e regolamenti che determinano se sei idoneo.

Innanzitutto, come suggerisce il nome, il visto è aperto a coloro che possono lavorare da remoto. Secondo Euronews, la legge definisce queste persone come “cittadini extracomunitari o svizzeri con capacità maggiore”. Possono lavorare da remoto sia come lavoratori autonomi che come dipendenti o presso un'azienda.

Prima di recarti presso l'ufficio del tuo manager e richiedere la registrazione delle tue ore WFH da Firenze, tu come lavoratore devi “svolgere un'attività lavorativa altamente qualificata, utilizzando strumenti tecnologici in grado di consentirti di lavorare a distanza. -Ha lavorato come collaboratore o dipendente di una società, anche se non residente in Italia”, riferisce Euronews.

Per saperne di più: Allontanati dai turisti in Italia: la gemma nascosta di cui non hai mai sentito parlare

La Dolce Vita: Pizza appena sfornata a Venezia.  Fotografia/Immagini Getty
La Dolce Vita: Pizza appena sfornata a Venezia. Fotografia/Immagini Getty

Ci sono alcune cose aggiuntive da notare prima di presentare domanda.

READ  I milionari combattono i CEO in Italia General e Mediapanga

I richiedenti il ​​visto devono guadagnare tre volte il minimo richiesto per essere esentati dalla partecipazione ai costi sanitari. Ciò equivale a € 28.000 o circa NZ $ 50.300 all'anno

Inoltre, dovresti stipulare un’assicurazione sanitaria che copra la durata del tuo soggiorno. Avrai anche bisogno di una prova di alloggio.

Sfortunatamente, per chiunque legga questa storia, se inserisci le tue dimissioni da un lavoro d'ufficio, dovrai dimostrare di aver lavorato a distanza altrove per almeno sei mesi o di essere classificato come nomade digitale . Stessa quantità di tempo.

Le domande verranno automaticamente respinte per chiunque sia stato condannato per un reato negli ultimi cinque anni.

Trasferirsi e vivere in Italia è diventato più semplice con il nuovo visto per nomadi digitali.  Foto / 123rf
Trasferirsi e vivere in Italia è diventato più semplice con il nuovo visto per nomadi digitali. Foto / 123rf

Ora, la buona notizia.

Un visto per nomade digitale è valido per un anno ed è rinnovabile. Ancora meglio, puoi includere la tua famiglia previo ottenimento di un permesso di soggiorno familiare da parte della polizia locale.

Forse è il momento di iniziare a tradurre il tuo “ciao bella” dal tuo “ciao bella” – passo dopo passo New York PostUna volta approvato il visto per nomade digitale, i richiedenti possono venire in Italia e richiedere un permesso di soggiorno di 8 giorni.

Tuttavia, con il costo della vita neozelandese alle stelle e il consumo medio di un latte macchiato che supera i 6 dollari, imparare una nuova lingua potrebbe essere la tua porta verso una vita dolce e un caffè economico.