Novembre 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il governo canadese si impegna ad aumentare il bilancio delle vittime delle inondazioni della Columbia Britannica

Il bilancio delle vittime è destinato a salire a causa di massicce inondazioni e frane che hanno devastato parti della British Columbia, mentre la provincia canadese dichiara lo stato di emergenza e il governo federale promette aiuti significativi.

Le autorità hanno confermato un decesso dopo che piogge torrenziali e frane hanno distrutto strade e lasciato isolate diverse città di montagna.

Mancano almeno tre persone. Il ministro della Pubblica Sicurezza canadese, Marco Mendicino, ha dichiarato che circa 18.000 persone sono state sfollate nella provincia della costa del Pacifico.

“Ci aspettiamo che vengano confermati altri decessi nei prossimi giorni”, ha detto il primo ministro della Columbia Britannica John Horgan, descrivendo il disastro come un evento che si verifica una volta ogni 500 anni.

“Imposteremo restrizioni di viaggio e garantiremo che il trasporto di beni essenziali, servizi medici e servizi di emergenza siano in grado di raggiungere le comunità che ne hanno bisogno”, ha aggiunto Horgan, esortando le persone a non accumulare scorte.

Una casa in una fattoria circondata dall'acqua dell'alluvione
Il disastro potrebbe essere uno dei più costosi nella storia canadese.(AP: Daryl Dick/The Canadian Press)

Inondazioni e frane hanno anche interrotto l’accesso al più grande porto della nazione a Vancouver, interrompendo le già tese catene di approvvigionamento globali.

Il primo ministro Justin Trudeau ha affermato che il suo governo aiuterà la provincia a riprendersi da quella che ha definito una “catastrofe terribile e spaventosa”.

A Washington in vista del vertice USA-Canada-Messico, Trudeau ha detto che Ottawa sta inviando centinaia di personale dell’Air Force per aiutare con il recupero e “altre migliaia sono in standby”.

Alcune delle città colpite si trovano in remote regioni montuose con accesso limitato e temperature gelide.

Ben 400 persone sono intrappolate a Tullamine, a nord-est di Vancouver, molte senza elettricità, ha detto Eric Thompson, portavoce delle operazioni di emergenza per l’area.

“[We] Di recente ha fatto un viaggio in elicottero e ha lasciato del cibo”.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, Frecce destra e sinistra per cercare, Frecce su e giù per il volume.
Gli elicotteri sono dispiegati per salvare centinaia di persone bloccate su un’autostrada nella Columbia Britannica

L’offerta di cibo sta diminuendo

A Hope, 160 chilometri a est di Vancouver, il cibo inizia a scarseggiare. Il reverendo Jeff Kohn ha detto che un quarto dei 6.000 residenti della città stava cercando un riparo.

Narinder Singh Walia, capo del tempio, ha detto che circa 100 volontari presso il tempio sikh locale hanno trascorso martedì sera preparando circa 3.000 pasti, quindi hanno noleggiato elicotteri per consegnare cibo a Hope.

Il disastro potrebbe essere uno dei più costosi nella storia canadese.

Paddle crociera attraverso un camion sommerso
Parti della Columbia Britannica hanno visto pioggia per un mese in due giorni.(Reuters: Jennifer Gautier)

Le inondazioni sono il secondo disastro meteorologico che ha colpito la Columbia Britannica negli ultimi mesi. Un enorme incendio nella stessa area in cui alcune distruzioni hanno devastato un’intera città alla fine di giugno.

“Questi sono eventi straordinari che non sono stati misurati prima e non sono stati pensati prima”, ha detto Horgan.

Spedizioni trasferite

Gli esportatori canadesi di materie prime, dal grano ai fertilizzanti e al petrolio, si sono affrettati a deviare le spedizioni da Vancouver, ma hanno trovato poche alternative facili.

Una vista di una strada vicino a Popcom dopo le frane e le inondazioni in British Columbia.
L’alluvione ha causato l’interruzione di molte strade principali.(Reuters: Trasporti della Columbia Britannica)

La Canadian Pacific Railroad e la Canada National Railways, i due maggiori operatori ferroviari del paese, hanno dichiarato che le loro linee per Vancouver sono rimaste inutilizzabili mercoledì.

Dopo che un fenomeno noto come fiume atmosferico ha inondato l’equivalente di un mese di pioggia in due giorni, i funzionari temono che un’altra pioggia torrenziale possa inondare una stazione di pompaggio vicino ad Abbotsford, una città di 160.000 persone a est di Vancouver, che è già stata parzialmente evacuata . .

Il sindaco Henry Brown ha detto che i volontari hanno costruito una diga intorno alla stazione durante la notte.

Gli agricoltori di Abbotsford hanno ignorato l’ordine di evacuazione e hanno cercato di salvare gli animali dalle acque in aumento, in alcuni casi legando corde intorno al collo delle mucche e trascinandole su un terreno più elevato.

Scarica

Il segretario provinciale all’agricoltura, Lana Popham, ha affermato che migliaia di animali sono morti e altri animali dovranno essere uccisi misericordiosamente.

Environment Canada ha detto che Abbotsford riceverà più pioggia all’inizio della prossima settimana.

Il bagnino Mike Danks, che fa parte della squadra di evacuazione ad Abbotsford, ha affermato che la situazione era molto difficile.

“La maggior parte delle persone ha con sé genitori anziani che non sono in grado di camminare e soffrono di demenza”, ha detto ai media locali della Black Press.

Reuters

READ  Il leader supremo dei talebani, Hebatullah Akhundzada, è ancora disperso nonostante il controllo del regime sull'Afghanistan