Marzo 2, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Dipartimento della Salute di New York afferma che l’ostetrica ha falsificato i dati dei vaccini di 1.500 studenti

Il Dipartimento della Salute di New York afferma che l’ostetrica ha falsificato i dati dei vaccini di 1.500 studenti

Un'ostetrica di Long Island è accusata di aver vaccinato fraudolentemente più di 1.000 scolari dello Stato di New York, la maggior parte dei quali provenienti dall'area metropolitana di New York City, ha detto mercoledì il dipartimento sanitario statale.

Lo stato ha affermato che l’ostetrica Janet Breen ha falsificato i registri delle vaccinazioni di circa 1.500 bambini in tutto lo stato all’inizio dell’anno scolastico 2019-2020. Brin è stato multato di 300.000 dollari e gli è stato vietato permanentemente di somministrare i vaccini segnalati allo stato, hanno detto i funzionari.

“Il Dipartimento della Salute dello Stato di New York prende molto sul serio questo caso e indagherà e utilizzerà tutti gli strumenti di contrasto a sua disposizione contro coloro che sono stati ritenuti responsabili di tali violazioni”, ha affermato in una nota James McDonald, il commissario sanitario statale.

Anche se il Dipartimento della Salute ha rifiutato di specificare quali scuole siano state colpite per motivi di privacy, mercoledì mattina sono state informate 300 scuole in tutto lo stato – e la maggior parte di questi bambini provengono da Long Island, New York City e dalla bassa valle dell’Hudson, hanno detto i funzionari sanitari statali. La maggior parte degli studenti colpiti da New York City erano nel Queens e a Brooklyn, ha detto lo stato. Tra le persone colpite c'erano anche gli studenti della contea di Erie, situata a circa 400 miglia dalla clinica di Breen a Long Island.

“Falsificando intenzionalmente i registri delle vaccinazioni degli studenti, questo operatore sanitario autorizzato non solo ha messo a rischio la salute e la sicurezza delle nostre comunità scolastiche, ma ha anche minato la fiducia del pubblico”, ha affermato in una nota Betty Rosa, commissaria statale per l’istruzione.

READ  La NASA sta valutando l'utilizzo di SpaceX per salvare gli astronauti dopo la fuga dalla stazione spaziale russa

Lo stato ha affermato che le diffamazioni includevano registrazioni di vaccini contro la poliomielite, la varicella, il morbillo, la parotite e la rosolia, ma escludevano i vaccini contro il COVID-19. Gli studenti devono dimostrare di aver ricevuto o di essere in procinto di ricevere i vaccini mancanti prima di poter tornare a scuola.

I funzionari della città e dello stato non hanno immediatamente dichiarato quanti bambini in età scolare sono stati colpiti nella città di New York e se hanno frequentato le scuole pubbliche.

Brin non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Negli ultimi anni le vaccinazioni scolastiche sono state un punto critico nello stato di New York. Nel 2019 lo Stato ha eliminato le esenzioni religiose non mediche per le vaccinazioni scolastiche obbligatorie, scatenando le proteste degli attivisti anti-vaccini e di alcuni genitori.

Secondo il Dipartimento della Salute, i genitori degli scolari colpiti avrebbero cercato e pagato Brin per eludere i requisiti di vaccinazione del governo poco dopo la scadenza delle esenzioni religiose.

Breen, che non aveva le necessarie approvazioni e licenze federali, è anche accusato di aver somministrato agli studenti una sostanza orale sotto forma di “pellet”, impropriamente commercializzata come alternativa alla vaccinazione.

Breen ha pagato metà della multa statale e sarà condonata per i restanti pagamenti se rispetterà tutti i termini dell'accordo, cosa che i funzionari statali non hanno annunciato.