Febbraio 2, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Congresso peruviano mette sotto accusa il presidente Pedro Castillo e promuove il vicepresidente

Il Congresso peruviano ha rimosso dall’incarico il presidente Pedro Castillo e lo ha sostituito con un vicepresidente, poco dopo che Castillo ha tentato di sciogliere la legislatura.

Ignorando il tentativo di Castillo di chiudere il Congresso, i politici sono andati avanti con il suo processo di impeachment, con 101 voti a favore, 6 contrari e 10 astenuti.

Dina Boulwart è stata promossa da vicepresidente e ha prestato giuramento come presidente ad interim del paese, diventando la prima donna a ricoprire la carica.

La polizia nazionale del Perù ha pubblicato su Twitter una foto di Castillo seduto senza vincoli in una stazione di polizia dopo il voto di impeachment.

Ha affermato che le forze di polizia “hanno interferito” nell’adempimento dei propri doveri e ha definito Castillo un “ex capo”.

Non era chiaro se fosse stato arrestato.

Prima del voto, Castillo ha detto che avrebbe temporaneamente chiuso il Congresso, lanciato un “governo di eccezione” e chiesto nuove elezioni legislative.

Ha detto durante un discorso televisivo che avrebbe governato per decreto e ha ordinato il coprifuoco notturno, a partire da mercoledì sera.

I politici celebrano il voto.
Politici festeggiati dopo il voto per mettere sotto accusa il presidente.(AP: Guadalupe Pardo)

Il signor Castillo ha anche annunciato che avrebbe apportato modifiche alla leadership della magistratura, della polizia e della Corte costituzionale.

Ha provocato le dimissioni di ministri chiave del governo di Castillo e accuse di “colpo di stato” da parte di membri dell’opposizione e alleati.

La polizia e le forze armate lo hanno avvertito che la strada che stava intraprendendo per cercare di sciogliere il Congresso era incostituzionale.

Bulwart chiede un governo di unità nazionale

Castillo è stato convocato dal Congresso del Perù la scorsa settimana per rispondere alle accuse di “incapacità morale” di governare.

A ottobre, l’ufficio del procuratore generale ha presentato una denuncia costituzionale contro Castillo per presunta guida di una “organizzazione criminale” per trarre profitto da contratti statali e ostacolare le indagini.

Il vicepresidente peruviano Dina Boloart presta giuramento.
Dina Polorat ha prestato giuramento come presidente ad interim del Perù.(Reuters: Sebastian Castaneda)

Castillo ha descritto le accuse come una “calunnia” da parte di gruppi che cercano “di approfittarne e impadronirsi del potere che la gente ne ha sottratto alle urne”.

L’insegnante di sinistra diventato presidente era sopravvissuto a due precedenti tentativi di impeachment da quando ha iniziato il suo mandato nel luglio 2021.

“Gli Stati Uniti respingono categoricamente qualsiasi azione incostituzionale del presidente Castillo per impedire al Congresso di svolgere il suo mandato”, ha scritto su Twitter l’ambasciatrice americana in Perù, Lisa Kenna.

Polwart ha affermato che il suo primo ordine del giorno sarà affrontare la corruzione del governo.

“C’è stato un tentativo di colpo di stato… non ha trovato eco nelle istituzioni o nelle strade”, ha detto la signora Boulwart.

Ha chiesto una tregua politica per formare un governo di unità nazionale.

“Quello che chiedo è spazio, tempo per salvare il Paese”, ha detto.

Dal 2016, il Perù è impantanato in crisi politiche, mentre congressi e presidenti cercano di eliminarsi a vicenda.

ABC/filo

READ  Muore la regina Elisabetta: quando verrà pubblicato il tanto atteso libro di memorie del principe Harry sulla vita nella famiglia reale?