Luglio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il 40% delle piattaforme di ghiaccio dell’Antartide si stanno riducendo, preoccupando gli scienziati

Negli ultimi 25 anni più del 40% delle piattaforme di ghiaccio dell’Antartide si sono assottigliate, il che potrebbe accelerare l’innalzamento del livello del mare consentendo a una maggiore quantità di ghiaccio terrestre di fluire nell’oceano. Secondo una nuova ricerca pubblicata giovedì. I risultati hanno mostrato che l’entità dell’assottigliamento della piattaforma di ghiaccio è più diffusa di quanto si pensasse in precedenza, fornendo prove sempre più evidenti che il continente sta risentendo degli effetti dell’aumento delle temperature globali.

“La scoperta sorprendente per me è stata il numero di piattaforme di ghiaccio che si stanno deteriorando in modo drammatico e continuo”, ha affermato Benjamin Davison, autore principale dello studio. “Molte piattaforme di ghiaccio, non solo quelle più grandi, stanno perdendo costantemente massa nel tempo senza alcun segno di ripresa”.

Le piattaforme di ghiaccio sono enormi sezioni galleggianti di ghiaccio che si estendono dai ghiacciai della Terra. Svolge un ruolo cruciale nel rallentare il flusso del ghiaccio dalla terra verso l’oceano agendo essenzialmente come un muro e circondando quasi tutta la costa dell’Antartide. Quando le piattaforme di ghiaccio si ritirano o si ritirano, il ghiaccio sulla terra può fluire nell’oceano più rapidamente e accelerare l’innalzamento del livello del mare. Le calotte glaciali dell’Antartide e della Groenlandia sono responsabili di oltre un terzo dell’innalzamento totale del livello del mare Negli ultimi decenni.

Analizzando più di 100.000 immagini satellitari dal 1997 al 2021, Davison e i suoi colleghi hanno scoperto che 71 delle 162 piattaforme di ghiaccio che circondano l’Antartide sono diminuite di dimensioni. Quasi 50 di loro hanno perso più del 30% della loro massa iniziale in quegli anni. Il team ha inoltre scoperto che 29 rack hanno guadagnato massa durante il periodo di studio e che altri 62 rack non hanno subito variazioni significative nella massa.

READ  Una capsula campione di asteroidi atterra sulla Terra, un volo spaziale da record, la missione Artemis II

Davison, ricercatore dell’Università di Leeds, ha affermato che le piattaforme di ghiaccio intatte si ritirano naturalmente e crescono nel tempo. La piattaforma di ghiaccio scorre e avanza costantemente, ma perderà anche massa attraverso lo scioglimento o la rottura, cosa che accade quando il suo fronte si rompe nell’oceano. Quindi può raccogliere il ghiaccio da terra e crescere di nuovo.

Davison ha affermato che la gran parte delle piattaforme di ghiaccio che si stanno costantemente riducendo dimostra che questo ciclo naturale si è interrotto.

“Li vediamo diventare sempre più piccoli e sempre più piccoli per 25 anni… spesso senza alcun segno di progresso o crescita durante quel periodo”, ha detto Davison. “Ciò non è coerente con ciò che ci aspettiamo dal ciclo naturale della piattaforma di ghiaccio”.

La maggior parte delle piattaforme di ghiaccio in restringimento si trovano sul lato occidentale dell’Antartide, dove le acque più calde possono erodere le piattaforme dal basso. Quasi tutte le piattaforme di ghiaccio sul lato occidentale hanno subito una perdita di ghiaccio.

Nell’Antartide occidentale, la piattaforma di ghiaccio Getz ha subito alcune delle perdite di ghiaccio più pesanti, perdendo 1,9 trilioni di tonnellate di ghiaccio nel periodo di studio, quasi esclusivamente a causa dello scioglimento alla base della piattaforma. La piattaforma di ghiaccio di Pine Island ha perso 1,3 trilioni di tonnellate di ghiaccio, un terzo delle quali è dovuto al distacco.

Tuttavia, la maggior parte delle piattaforme di ghiaccio dell’Antartide orientale sono aumentate di dimensioni o sono rimaste le stesse. L’est non è esposto all’acqua calda come l’altro lato del continente, ha detto Davison. L’area è protetta da una fascia d’acqua fredda sulla costa, che aiuta a tenere lontane le acque calde vicine. Tuttavia, lo studio mostra ancora sacche di calo delle piattaforme di ghiaccio e i ricercatori stanno ancora indagando sulle cause. Una teoria è che le acque più calde sul lato occidentale potrebbero lentamente invadere la regione, ha detto Davison.

READ  Il telescopio spaziale James Webb testimonia l'alba della luce stellare

Uno dei più recenti crolli della piattaforma di ghiaccio nell’Antartide orientale si è verificato nel marzo 2022. La piattaforma di ghiaccio del grongo, grande all’incirca quanto la città di New York, è crollata completamente in poche settimane, probabilmente a causa di un’ondata di caldo record in Antartide che si è rivelata la più grave. intenso, registrato, registrato, il mondo.

L’assottigliamento delle piattaforme di ghiaccio è stato evidente anche nell’ambiente circostante. Durante il periodo di studio di 25 anni, il team ha stimato che 66,9 trilioni di tonnellate di acqua dolce provenienti dalle piattaforme di ghiaccio siano entrate nell’oceano. L’acqua dolce può diluire l’acqua oceanica più salata e renderla più leggera, compromettendo la circolazione oceanica: un cambiamento scoperto dai ricercatori L’ho già notato A proposito dell’Antartide.

Il glaciologo Alex Gardner, che non è stato coinvolto nella ricerca, ha affermato che i risultati dello studio confermano il lavoro precedente che esaminava i cambiamenti della piattaforma di ghiaccio, compreso il suo. per lui lavoro precedente I parti aumentarono e causarono la perdita di ulteriori masse di ghiaccio negli oceani. Anche il nuovo studio è stato completato Un altro studio Ciò ha dimostrato quanto sia diffuso lo assottigliamento delle piattaforme di ghiaccio in tutto il continente.

“Ora abbiamo più gruppi che sono giunti alla stessa conclusione, ovvero che quando ci si allontana e si osservano le intere piattaforme di ghiaccio dell’Antartide, si vedono chiari segni di ritiro e assottigliamento, segni [that] “Ciò dovrebbe accadere in un mondo in riscaldamento”, ha detto Gardner.

Davison ha affermato che l’attuale set di dati sulla piattaforma di ghiaccio non è abbastanza lungo perché i ricercatori siano in grado di collegare in modo definitivo il cambiamento climatico, ma ha detto che sarebbe una “straordinaria coincidenza” se la variabilità naturale della piattaforma di ghiaccio fosse molto maggiore. Inoltre, i modelli climatici prevedono che le piattaforme di ghiaccio si ridurranno costantemente in un mondo in riscaldamento, come già osservato Colpisci un punto di svolta Ciò potrebbe portare a un periodo millenario di disintegrazione della calotta glaciale.

READ  New York City potrebbe essere un buon posto per osservare un’eclissi solare

Ma Davison sostiene che non è necessario raggiungere quel punto critico prima di vedere un impatto sul pianeta.

“I cambiamenti sono grandi e fondamentali, anche se lo sono [you] “Possiamo immaginare uno scenario peggiore”, ha detto Davison. “Non è necessario che ogni piattaforma di ghiaccio sia essenzialmente scomparsa o scomparsa perché abbia importanza.”