Gennaio 20, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I paesi nordici sopportano ondate di calore mentre la Lapponia registra il suo giorno più caldo dal 1914 | Ambiente

I paesi nordici hanno registrato temperature quasi record durante il fine settimana, tra cui un massimo di 34 ° C (93,2 F) in alcuni luoghi.

Gli ultimi numeri arrivano dopo che l’Istituto meteorologico nazionale finlandese ha registrato la sua temperatura più calda di giugno da quando sono iniziate le registrazioni nel 1844.

La regione del Kivu della Lapponia ha registrato una temperatura di 33,6 gradi Celsius (92,5 Fahrenheit) domenica, il giorno più caldo dal 1914 quando le autorità hanno registrato 34,7 gradi Celsius (94,5 Fahrenheit), secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa STT. Diverse parti della Svezia hanno anche stabilito massimi record per il mese di giugno.

Le alte temperature seguono l’ondata di caldo record e incendi boschivi che ha causato devastazione in alcune parti del Nord America.

Il governatore dello stato americano dell’Oregon ha dichiarato, domenica, che la grave ondata di caldo ha ucciso 95 persone nel solo stato americano dell’Oregon. Si ritiene che centinaia di persone siano morte a causa del caldo negli Stati Uniti nordoccidentali e sud-ovest del canada.

Esperti e funzionari temono che condizioni catastrofichealimentata dalla crisi climatica, non potrà che peggiorare nei prossimi mesi.

Gli eventi nei continenti dell’Europa e del Nord America non sono stati separati, ha affermato Michael Reeder, professore di meteorologia presso la School of Earth, Atmosphere and Environment della Monash University in Australia.

Il lettore ha scritto Delle condizioni meteorologiche che hanno permesso la formazione dell’ondata di caldo nordamericano. Ha detto che una depressione tropicale nell’Oceano Pacifico occidentale, vicino al Giappone, ha disturbato l’atmosfera, causando increspature intorno all’emisfero, come è noto come l’onda di Rossby.

Quell’onda ha attraversato il Canada occidentale, causando le condizioni per un’ondata di caldo.

“È come pizzicare una corda di chitarra. La turbolenza si è diffusa lungo la corrente a getto”, ha detto Reeder.

“Raggiunge il Nord America,[si gonfia]e produce un grande sistema ad alta pressione nella parte centrale dell’atmosfera”.

Ciò ha poi scatenato un’altra ondata sul Nord Atlantico, che si è poi rotta e ha prodotto condizioni di riscaldamento nelle regioni settentrionali, ha affermato.

“Da questo punto di vista, le alte temperature sulla Scandinavia sono direttamente correlate a quanto accaduto in Nord America”.

A livello nazionale, giugno 2021 è stato il terzo più caldo mai registrato in Svezia.

L’Istituto meteorologico norvegese ha registrato 34 gradi Celsius (93,2 gradi Fahrenheit) a Saltdal, una contea vicino al circolo polare artico. Questa è la temperatura più alta mai misurata nel paese quest’anno, e solo 1,6°C (34,9°F) al di sotto del record di tutti i tempi della Norvegia.

Il Canada sta combattendo una serie di incendi nella Columbia Britannica occidentale dopo che le temperature sono scese a 49,6 gradi Celsius (121,3 Fahrenheit), un nuovo record nazionale.

Diverse parti del mondo hanno già sperimentato forti ondate di calore quest’anno.

Anche nell’emisfero australe era giugno Il più caldo di sempre in Nuova ZelandaDov’è il mese invernale. Giovedì, le Nazioni Unite hanno confermato un nuovo record di temperatura elevata in Antartide – misurato l’anno scorso – di 18,3 gradi Celsius (64,9 Fahrenheit).

READ  Due bambini su sei uccisi nell'esplosione di una mina antiuomo in Senegal | Senegal