Ottobre 23, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato l’intenzione di porre fine alle restrizioni del coronavirus in Inghilterra, anche se le infezioni aumentano di nuovo

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato che il suo governo non costringerà più le persone in Inghilterra a indossare maschere per il viso a partire dalla fine di questo mese e il distanziamento sociale verrà eliminato.

Johnson ha confermato che le restrizioni del governo sull’emergente corona virus sarebbero state revocate il 19 luglio, che molti in tutto il paese hanno chiamato “Giornata della libertà”, che vedrà anche la fine delle restrizioni sul numero di persone che possono incontrarsi all’interno delle loro case.

L’annuncio arriva nel mezzo di una terza ondata della pandemia, con i tassi di infezione ai massimi dal febbraio di quest’anno, mentre la variante delta si diffonde in tutto il paese.

Nell’ultima settimana sono stati registrati oltre 178.000 nuovi casi di coronavirus.

Lunedì il Regno Unito ha registrato 27.334 nuovi casi di COVID-19 nelle ultime 24 ore, mentre durante quel periodo altre nove persone sono morte dopo essere risultate positive al COVID-19 negli ultimi 28 giorni, portando il bilancio delle vittime totale a 128.231 a persona . Da quando l’epidemia è iniziata all’inizio dello scorso anno.

I decessi e i ricoveri sono diminuiti drasticamente, grazie principalmente a un’ambiziosa campagna di vaccinazione nel Regno Unito che ha visto più di 45 milioni di persone – quasi l’86 per cento degli adulti – ricevere il primo vaccino, mentre 33 milioni hanno ricevuto due dosi.

Parlando durante una conferenza stampa a Downing Street, Johnson ha detto che l’estate è il momento giusto per subire l’eventuale sblocco.

“Dobbiamo essere onesti con noi stessi che se non possiamo riaprire la nostra comunità nelle prossime settimane, quando aiuteremo entro l’estate e le vacanze scolastiche, dobbiamo chiederci quando potremo tornare a normale?” disse.

In base ai piani di apertura, le discoteche potranno riaprire e i clienti potranno ordinare il bar nei bar, eliminando i requisiti del servizio al tavolo nei luoghi di ospitalità.

Inoltre, le persone non saranno tenute a lavorare da casa dopo il 19 luglio e gli intervalli tra le dosi di vaccino per i minori di 40 anni saranno ridotti da 12 settimane a otto.

La decisione finale sarà annunciata il 12 luglio dopo aver esaminato i dati più recenti, con aggiunte ai piani relativi ai viaggi all’estero e alle scuole che dovrebbero essere rilasciati entro la fine della settimana.

Le amministrazioni delegate in Scozia, Irlanda del Nord e Galles hanno elaborato le proprie regole sul coronavirus, con Galles e Irlanda del Nord che riesamineranno le restrizioni di allentamento alla fine del mese.

Il governo scozzese ha indicato che potrebbe richiedere l’uso di una maschera in alcuni luoghi dopo il 9 agosto, quando ha indicato che la maggior parte delle altre restrizioni sarebbe finita.

Il bilancio delle vittime è destinato a salire durante l’inaugurazione

Johnson ha avvertito che ci saranno più morti per COVID-19 con la revoca delle restrizioni e si è anche rifiutato di escludere ulteriori blocchi.

“Ovviamente dobbiamo stare attenti e continueremo a guardare tutti i dati mentre andiamo avanti”, ha detto in risposta a una domanda sul ricovero dopo l’apertura del lucchetto.

“Abbiamo sempre detto che ci sarà una terza ondata, e le aspettative quando abbiamo delineato la tabella di marcia erano sfortunatamente per più ricoveri e sfortunatamente più morti”.

Johnson ha anche riconosciuto la possibilità di ripristinare le restrizioni, se necessario.

La decisione di rimuovere tutte le restrizioni sul coronavirus in un colpo solo ha suscitato critiche da alcune parti del mondo medico e dal leader dell’opposizione Sir Keir Starmer.

Sir Keir, il leader laburista, ha affermato che alcune restrizioni, come l’obbligo di indossare maschere sui trasporti pubblici, devono rimanere in vigore per limitare la trasmissione del virus.

“Vogliamo tutti che le restrizioni vengano revocate e dovremo trovare un modo per convivere con il virus”, ha affermato.

“Ma questa non può essere una pausa: dobbiamo avere un piano adeguato ed eliminare tutte le protezioni mentre il tasso di infezione continua ad aumentare è avventato”.

Scarica il modulo…

READ  Macron annuncia un piano da 30 miliardi di euro per investire in idrogeno verde e piccoli reattori nucleari